Vai al contenuto

Amici 21: sempre la stessa memoria, se si perde il meglio

Ci sono buone notizie: mancano solo tre episodi. La cattiva notizia è che continuano a rimuovere chi non lo merita, a cominciare da uno dei migliori ballerini mai visti in questo studio. Amici non smentisce, ma questa volta non si può incolpare i buoi, non si tratta di telefonate ma dei tre magistrati presenti uno buono, uno onorevole, il terzo perché… boh. , chissà, forse vuoi l’onomatopea. A volte uno deve arrendersi.

Sissi (Silvia Cesana) e Carola Puddu voto: 10

Il primo avrà sicuramente successo, il secondo rimosso, a dimostrazione dell’abilità erratica dei giudici. E davvero, è pronta per partire e Carola ha ricevuto rapidamente una proposta per un ruolo come Giulietta al balletto Prokofiev. Il primo imparò, come nel caso della sua versione Tenco, anche a trovarsi un po’ castano, a rinunciare all’integrità che quasi lo irritava con un amore profondo, una passione che non rompeva la chiarezza e la fermezza dei suoi articoli. L’Eufemismo è ormai l’unico suo nemico. Come Carola, inconsapevolmente e fisicamente insicura. Contribuisce più di ogni altra cosa il fatto che nella sua squadra Alessandra Celentano, pur non mantenendo la sua fama, è stata, come al solito, sopraffatta dall’attrazione maschile. Onorare Michele e far dimenticare Carol, che però sbaglia un passo. È bravissimo e molto silenzioso per convincere questo carrozzone caciarone. In più il ballerino doveva uscire e né Serena (popolare, giudici e sponsor), né Dario (Pepperini e Pettinelli avrebbero sempre fatto una sola gara negli ultimi tre episodi). È meglio licenziare qualcuno che avrà un brillante futuro in questo talento piuttosto che tenerlo dove correvano il rischio di infettarlo con la spazzatura. Invece se ne va dando una lezione di ballo (e una lezione) a tutti, un artista, altri gareggiano.

Ah, Luigi, non mancare.

Rudy Zerbi – Alessandra Celentano voto: 9

Empatia efficace. Dal lodevole Rudy Zerbi (seppur piccolo complotto) ad Alex che finora ha appena ucciso fino a Celentano del libro Cuore che vieta la candidatura a Nunzi (tu) o — tra l’altro, nei suoi sorrisi e annunci romantici. nascosto come tutorial su di lui è chiaro: sono entrambi innamorati, hanno solo bisogno di capire – perché lui “ha dolore alle gambe ed è stato diagnosticato nelle ultime due notti”. Questi due sanno come spaventarci. Poi hanno vinto un guanto di sfida con i profili YMCA almeno come un’epopea del morbido look porno bdsm di Zerbi. Bisogna fare una petizione perché almeno la sera suor Rodolfo si vesta sempre così. Non so se voglio che faccia il suo debutto come attore (anche se non è romantico) o che lo raccomandi come prossimo conduttore Fattore XXX. Dopo averlo detto, mio ​​figlio Carlo ha ballato con tutte le loro coreografie all’età di 3 anni. E io non sono cambiato da RaiStoria fingendo di seguire il documentario agricolo del dopoguerra.

Nunzio Stancampiano voto: 8

Alessandra Celentano di Matteo Salvini di Amici. Se stai scrivendo una lettera (ma allora perché lo stanno facendo, stando uno di fronte all’altro, criticandola, parlando tra loro, magari guidandoti e invece facendo: Tu hai un ‘e-mail versione pro, maledetto, maledetto!!!), ha fatto un commento maleducato, ha schiacciato qualcuno, ha vinto almeno tre voti, sei sponsor e cinque premi e bingo a Natale. Nunzio, inoltre, è uno di quelli che traggono forza e cazzimma dall’odore dei suoi nemici. Quando finalmente è arrivato, è riuscito rapidamente a conquistare un posto nell’opinione pubblica – ieri la leggenda ha innalzato la sua immagine con le parole “UnderSTOOD Maestra ???” 10 voti e lodi da uno spettatore sconosciuto -, una piattaforma che riempie meglio e più personalità. E, cosa che raramente accade a qualsiasi concorrente, migliora ogni settimana.

Serena Carella e Dario Schirone voto: 7

Brava, come al solito, lui stesso, ma sente la pressione e si vede. Sembra legato, ma con una gamba può colpire chiunque. Non dovrebbe però “rimanere” sull’approvazione fin qui ricevuta, colui che ha fatto innamorare Emanuele Filiberto dire “è sempre un esempio di bellezza e di grazia” (mi identificò prima con il principe), perché il rischio di finire ieri si è accorto che il suo reddito era andato (e infatti nell’ultimo atto) il leone affamato ritorna dagli ultimi episodi e ritorna 10). Dario, invece, è una delle vittime di Celentano. Non è abbastanza popolare o chiamato abbastanza per essere al centro dell’attenzione, ma è ostacolato dall’insopportabile declino dei cinesi da Crudelia De Mon, de Milàn, la frase “sei sempre come te”. È un grande bugiardo, e lo sa: sbaglia all’apice della carriera, pulito e poco paraculo, per monotonia e mancanza di carisma. Ma ieri nella prima e nell’ultima prova, per paura di essere tagliato fuori, ha fatto del suo meglio. Interpretazione e competenza.

LDA e Luigi Strangis voto: 6

Mi piacerebbe vederli ad un concerto. Al casinò, il capodanno in piazza quando sei già ubriaco alla prima rappresentazione alle 23:45, alla sagra della barbabietola. Ballerei durante le loro cover perché si esibiscono così bene. Ma non senti il ​​loro stile, a meno che non incarni la loro performance in cui la loro voce entra nella zona di comfort di coloro che cercano di mascherarsi con interpretazioni e gesti che esistevano negli anni ’80 (LDA seduto sul palco come a. Tuttavia, hanno il vantaggio di avere maestri che gli cuciono canzoni, affrontando juke box degli anni ’70 e ’80 e le Olimpiadi del karaoke. E poi insieme l’ADL Sorrente Una piccola sensazione perché Luigi – dove non imita Oxa ma Luca Marinelli, un genio – ci porta anche a credere che ci sia più di un graffio. Quando fanno un medley non ce ne accorgeremo.

Alessio (Alessandro Rina) voto: 5

Si scopre che le sue migliori partite di ieri sono state quelle in cui ha sostenuto Serena o ha incontrato Sissi. La grazia e l’ingegnosità di entrambi hanno migliorato i suoi test, assicurando che sia un eccellente ufficiale complementare. La suola non regge piattaforma e microfono ma come contorno, l’accessorio fa il suo design. Rispetto ai due non ha nemmeno una voce nota (e questo non significa che sia disabile), ma il punto è che ogni sabato si accorge di aver dimenticato il suo nome. In quanto settimo imperatore di Biancaneve, settimo imperatore di Roma, l’ultima (ma anche la prima) canzone è Colori. C’è da dire, però, che sono stato molto contento della crociata di Alexers contro le mie pagelle: la migliore, questa settimana, che è stata quella di augurare che una parte del mio corpo cadesse a terra (non si sa quale) e un altro, uno psicoterapeuta da tastiera, che mi ha dato una spiegazione leggibile dei miei problemi con l’immagine maschile, motivo per cui non vedo l’arte di questa cosa nuova.
Massimo Ranieri non ha capito del tutto. Ah, per amor di giustizia va detto che il pubblico che ha giudicato Tim gli ha dato la parte migliore.

Stash Fiordispino voto: 4

Offriamo alta qualità perché non ci sono procedimenti penali fatti dal leader Decolors contro il parrucchiere. Nonostante avesse tutte le comodità che aveva, resistette alla tentazione di ucciderlo e questo fu quasi un atto di violenza. I suoi capelli di ieri ci hanno fatto capire che la sua squadra non si chiama Colori, come si vantava sempre, ma direttamente Dekolors in onore di quel biondo biondo dalla fontanella dal cuoio capelluto, decolorato così tanto che la mia vecchia lavatrice non poteva. produzione dei bagni più sfortunati. Ma almeno questa volta ci rendiamo conto che c’è.

Albe (Alberto La Malfa) voto: 3

La sua versione completamente rivista degli anni ’80 di Raf è molto brutta, banale, astuta. Tanto che è così ricatto che nessuno osa dirglielo. Continua a impersonare Sangiovanni che manca del suo talento di scrittore e cerca i suoi testi in loghi, aforismi e raccolte di status su Twitter. Le diamo altri due voti perché se una dea come Serena la ama, avrà talento. Forse è nascosto, molto nascosto, ma lo avrà. Più andiamo avanti, più siamo convinti che Sangiovanni si sia rasato all’uovo per evitare confusione con lui. E per citarci in giudizio per il tempo che abbiamo fatto.

Peparini-Pettinelli voto: 2

Due degli stessi concorrenti vivono nella loro squadra e se la giuria non ha messo una mano sulla loro coscienza, oggi con un piano suicida – cosa hanno di Dario mandandolo alla strage come hanno fatto all’inizio della puntata ? – si sarebbero trovati con Albe da soli. E c’è da dire che Zerbi e Celentano gli hanno dato una grossa mano per aver perso Cuccarini-Todaro invece di dare loro un colpo di grazia. Il regista saggio e rivoluzionario ha parlato della distribuzione del famoso palcoscenico che ha lentamente e negativamente distribuito il suo film: “Date loro la vendita della droga nelle loro mani, la finiranno in poche settimane”. Qui fa fare una bella gara a questi due e sapranno ricevere ingiustamente ringraziamenti per le loro idee pungenti e toccanti, la loro mancanza di (indipendenza) ironia pari solo alla mancanza di pianificazione nelle loro azioni. Ci vuole scienza, ci vuole perseveranza nel prendere decisioni così noiose. Ma forse la loro squadra ha un senso: grazie a loro a volte è brava Alessandra Celentano.

Ultimo episodio voto: 1

Chiamarmi adulto o donna ma controllare la gentilezza di una coppia di adolescenti che hanno il loro primo amore, anche se sono d’accordo, lo trovo ridicolo. Le parole di Carola, di Dario erano degne di inaudite. E lì invece abbiamo una telecamera che cerca di arrivare nell’angolo sicuro di una ballerina sarda, con avidità Uomini e donnecon quel cinismo vampirico emergente Grande Fratello. Quali sono quei momenti extra che sono dolorosi e sempre dolorosi? Così, a causa del tempo, mi infastidiscono pochi secondi dopo il “Vincitore…” agli Oscar o quel piccolo silenzio dei giudici. Masterchef prima di rilasciare il grembiule umano. Immagina quanto mi piacerebbe che Maria torturasse due ragazzi con domande, poca psicoanalisi e un po’ di conforto prima della peste.