Vai al contenuto

analisi militare della guerra – Corriere.it

Gli Stati Uniti si rivolgeranno al mercato infinito dell’Europa orientale, dove possono trovare materiale che si adatta a ciò che il popolo ucraino ha già e non ha bisogno di formazione. Ci sono anche quattro veicoli blindati

Washington è pronta a fornire indirettamente carri armati all’Ucraina. Movimento, rivelato da New York Times, potrebbe consentire a Zelensky di rendere il lavoro russo ancora più difficile: un rialzo dello scudo potrebbe consentire al Kiev di rispondere all’aggressione, ma restringe anche il divario tra i rivali e li rassicura che è meglio negoziare. I contatti sono già in corso di elaborazione per facilitare la c.d. trasmissione, as questi non sono membri americani.

Cose materiali

A Kiev c’è urgente bisogno di supporto, non c’è molto tempo per la formazione. Così come New York Times e conferma la comprensione – gli Stati Uniti si rivolgeranno allo sterminato mercato dell’Est Europa, dove possono trovare materiale che si adatta a ciò che il popolo ucraino ha già. Tra i candidati ci sono Carri armati polacchi T-72 e Pt-91: Varsavia ne ha centinaia e può prendere parte allo sforzo. Tra l’altro ha recentemente ordinato il moderno americano Abrams e potrà quindi sostituirlo in seguito. Nessuno vuole smettere di difendersi: gli slovacchi, ad esempio, sono disposti a mandare programmi contro gli aerei S-300, ma prima vogliono i Patriots come risarcimento (già promesso da olandesi e tedeschi). Anche nella parte orientale del continente – Bulgaria, Romania, Repubblica Ceca, Slovacchia – possono. si possono identificare altri carri armati (anche T72), cannoni, munizioni.

Difficile, ma insolito, un tour che comprende una cinquantina di corsie di autobus Pvb501. Nel piano sovietico, utilizzato dalla Germania dell’Est, fu acquisito attraverso l’integrazione della Germania Ovest e migliorato, venduto in Svezia e poi esportato nella Repubblica Ceca. Ora verrà spedito a Kiev, come diciamo. Campo di battaglia – con il permesso di Berlino: sono nella quarta mano e potrebbero aver bisogno di importanti aggiustamenti. Non è escluso che alcuni vengano utilizzati come aree separate per riparare quelle lasciate dai russi. Il popolo ucraino ha fissato un limite di tempo seminari per il rimpatrio delle vittime di guerra, almeno 160 pezzi secondo stime illegali. L’Australia ha invece annunciato che lo metterà a disposizione Bushmaster cieco che dovrebbe essere di alto livello, mentre Londra invierà veicoli simili e Artiglieria a guida autonoma As 90 Braveheart. La discriminazione, tuttavia, rimane una vera condizione di lavoro.

Pacchetto

Le voci sui carri armati – e vedremo se hanno una garanzia – sono state accompagnate da una pubblicità un nuovo pacchetto dagli Stati Uniti a sostegno di Kiev. Interessante raggio d’azione: razzi per artiglieria a guida laser (consentono tiri accurati); Azionamenti a serramanico di famosi kamikaze usati da un soldato; droni di ispezione Puma (necessari per garantire un monitoraggio e una ricerca mirati); programmi antidroni per combattere gli attacchi nemici; apparecchiature radio nascoste; mitragliatrici; proiettili; Pezzi di ricambio; articoli medici. Bene, anche se lo lasciano sempre in fondo alla lista, la cosa fondamentale associata al supporto intellettuale: immagini satellitari.

Gestione

Un altro punto da guardare catena di fornitura: bugie dal vivo, diavolo con dettagli. C’è chi potrebbe essere tentato di buttare via i vecchi rifiuti o di sopportare prodotti non sicuri. In passato, quindi, sono apparse Incidenti orribili che coinvolgono aziende private disoneste, azioni segrete e fornitori (bulgari, bielorussi). Un soldato americano ha perso la vita mentre testava il missile Konkurs in Bulgaria, parte di un manganello progettato per i ribelli siriani nell’ambito di un’operazione segreta.

Nel 2008 è stato annunciato uno studio un uomo d’affari di 22 anni della Florida che aveva vinto un contratto da 300 milioni di dollari consegnare munizioni all’esercito afgano. Affermava che le cartucce albanesi erano invece cinesi: un pezzo di mondo remoto, ma rivelatore. L’urgenza di sostenere l’opposizione ucraina è possibile incoraggiare a prendere scorciatoie.

2 aprile 2022 (modifica 2 aprile 2022 | 18:04)