Vai al contenuto

Attenti a Wall Street. Crescono i timori di una recessione – Economica e finanziaria

(Teleborsa) – Stare vicino al mercato azionario statunitensementre continua l’incertezza sul fronte ucraino possibilità di ottenere ulteriori sanzioni contro la Russia. La Commissione europea ha revocato il divieto dell’UE alle esportazioni dell’UE dalla Russia per un valore di 4 miliardi di dollari all’anno, nonché la chiusura completa delle principali banche russe. Allo stesso tempo, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha rifiutato di commentare quanto tempo sarebbe durata l’operazione speciale dell’esercito ucraino.

Negli Stati Uniti, gli investitori continuano a monitorare i rapporti dei funzionari della FED e attendono il rilascio (previsto per domani) Verbale della riunione della Federal Reserve di marzo. “Negli Stati Uniti, la preoccupazione è che la Fed resterà indietro troppo a lungo, costringendola ad adottare una politica monetaria più volatile e rischiando una recessione – ha osservato Sebastien Galy, Chief Medical Officer di Nordea AM – Storicamente questo è allettante. Se a metà anno elezioni su di noi, l’inflazione è un argomento importante. per un po’ la Fed cercherà di portare avanti la curva e potrebbe andare bene con le elezioni presidenziali. “

io mancanza di fiducia nelle prospettive dell’economia, in quanto il rendimento a due anni dell’Ufficio del Tesoro ha superato i 10 anni. “Ognuno dell’ultimo decennio della recessione economica statunitense è stato preceduto conversione della curva – ha fatto notare Mark Helidel, Chullen Global Wealth Management – a nostro avviso si prevede il rischio che i tassi statunitensi aumentino e scendano in Ucraina”.

io Dow Jones è significativamente stabile ed è valutato a 34.979 punti; sulla stessa linea, il giorno senza lode e senza lode perIS e P-500, seduto a 4.583 punti. Un po’ peggio io Nasdaq 100 (-0,36%); senza direzioneIS&P 100 (-0,12%). Stanno fuori dal paniere S&P 500 sezioni energia (+ 1,51%), cose utili (+ 0,97%) e attrezzatura (+ 0,52%). Sezione informazionee lo 0,46% di esso, è il peggiore sul mercato.

In cima alla lista per giganti americani sezioni del Dow Jones, Chevron (+ 1,59%), Merck (+ 1,08%), American Express (+ 0,98%) e Compagnia di viaggiatori (+ 0,83%).

Gli annunci più potenti, invece, mostrano forza venditacontinuando a negoziare a -0,66%.

Lui è pigro Intelregistrando un leggero decremento dello 0,61%.

Umile declino Melaproducendo un piccolo -0,61%.

Nel mezzo Nasdaq 100 caratteri, Lucido (+ 3,13%), Il potere delle stelle (+ 1,97%), CSX (+ 1,52%) e Nella baia (+ 1,43%).

Gli annunci più potenti, invece, mostrano Attualecontinuando a negoziare a -3,69%.

Brutta vita JD.comin calo del 3,65%.

Perdita sensibile di Baidumeno del 3,50%.

Respirazione Pinduoduo Inc supporta ogni repin calo del 3,47%.

Nel mezzo occupazione in una grande economia che avranno un forte impatto sull’andamento dei mercati americani:

Martedì 05/04/2022
14:30 Stati Uniti d’America: Bilancia commerciale (prevista -88,5 Mld $; fronte -89,2 Mld $)
15:45 Stati Uniti d’America: PMI combinata (prevista di 58,5 punti; prima di 55,9 punti)
15:45 Stati Uniti d’America: Servizi PMI (previsto di 58,9 punti; prima di 56,5 punti)
16:00 Stati Uniti d’America: ISM non commerciale (previsto di 58,4 punti; 56,5 punti precedenti)

mercoledì 06/04/2022
16:30 Stati Uniti d’America: Scorte petrolifere, a settimana (in precedenza -3,45 milioni di oleodotti).

(Foto: David Vives / Pixabay)