Vai al contenuto

Audi A6 Avant e tron ​​concept: ogni altra storia

L’Audi A6 Avant e tron ​​concept è la nuova, audace e integrata auto elettrica di Audi con 476 CV e 700 km di autonomia.

Finalmente vediamo la mostra, e il futuro lancio della centrale: c’è‘Audi A6 Avant e tron ​​concept, che si fa strada, un grande stile in questo paese di SUV elettrici. Trasformazione Audi, e non parlo di piattaforme o progressione: con il concept A6 Avant tron, e non solo Stima A-tron A6Alla fine l’Audi ha dimostrato di aver vinto è un nuovo modocon un design che scarta le forme spigolose e i quadrati più recenti, a favore di qualcosa di originale ed elegante.

In quest’area è stato presentato il concept Audi A6 Avant e-tronConferenza annuale d’affari 2022, anche se nei piani della casa tedesca c’era l’intenzione di mostrarlo al Salone di Ginevra, come sappiamo è stato cancellato. Come variante berlina, rappresenta la piattaforma PPE (Premium Platform Electric) incentrata sui modelli elettrici ad alte prestazioni di Volkswagen e combina per la prima volta la trazione a batteria con la carrozzeria della station car.

Idea dell’Audi A6 Avant e-tron: non sarà molto diversa

Il modello definitivo, che partirà nel 2023, non dovrebbe essere troppo diverso, e spero di non aver avuto troppi trucchi. Ma sono basato sul modo in cui l’Audi si è abituata a noi negli ultimi tempi, considerando che l’e-tron dell’Audi Q4 conserva anche un design che ricorda quasi quell’idea, senza accortezza. Le dimensioni sono strepitose: il tron ​​A6 è lungo 4,96 metri, largo 1,96 metri e alto 1,44, ma l’importante è averlo il simbolo corrisponde al nuovo stile.

Cominciamo con cosa c’è in serbo: la berlina conserva in realtà alcune delle caratteristiche più comuni di gamma e tron, come una griglia chiusa di “single frame”, o gruppi di luci posteriori collegati da un’unica fascia a LED. Ma in qualche modo, sono tutti nuovi. O meglio, magari tornando indietro nel tempo, con queste forme morbide e lisce che sembrano richiamare, almeno, l’era pre-De Silva di altre Audi l’intero sguardo.

Cominciamo dall’inizio. La stessa griglia menzionata non è tanto la stessa di prima, più grazia e fine trama tridimensionale. L’aspetto del paraurti è stato notevolmente migliorato da due fattori: in primo luogo, l’aria laterale entra, corpo lavello e colore nero; e poi io luci, molto sottili e larghe e un nuovo pattern a “T”, con tecnologia a matrice di LED. Infine, le nervature del cofano, tutte spinte da parte per lasciare la superficie quasi completamente pulita, e apparentemente a partire dai montanti anteriori e strette, girano verso il centro.

Il profilo è piccolo e sottile, sicuramente lontano dalle forme pesanti dei SUV, anche grazie ad alcune pratiche scelte di stile. Non si può parlare di minimalismo con l’idea di Audi A6 Avant tron, ma niente di esagerato. Il design è incentrato sul posizionamento le cose giuste al posto giusto, e una buona dose di raffinatezza. Ed ecco il lato, le porte arrotondate, convesse nella parte posteriore. Cerchi grandi (22 “) e, con un tetto curvo quasi come se (troppo) timido per ricordare la forma del coupé, avevano un look molto flessibile, sempre grazie allo spoiler trasparente. Infine, rigido è anche un lunotto inclinato che crolla bruscamente all’interno della carrozzeria.

Di ritorno è il più flessibile, non ha nulla a che fare con nessun altro e-tron, e nemmeno con l’attuale serie A6. Una big band, con uno sfondo bruciato e alcune texture, incluso il logo Audi stesso. Tutti si divertono Tecnologia OLED e molte firme luminose che sono opzionali e continuamente regolate dai proprietari. La zona centrale, come detto, presenta dei fori, mentre il paraurti ha un design vivace, con due ampi punti di areazione contrassegnati da una cromatura argentata.

In fase di progettazione, tutto ciò che ho descritto era molto desiderabile per arrivare al punto cx aerodinamico di 0,24, in realtà un’auto da record, e non lontano dal prezzo di 0,22 sulla berlina concept Audi A6 tron. E ci sono gli specchietti retrovisori digitali, della e-tron e della e-tron Sportback e ovviamente, come è avvenuto per i due SUV, lo vedremo ancora nella versione finale. Sì, Al che suona abbastanza schifo per me, sembra che anche BT non faccia per me.


Meglio del cinema

Sebbene il design sia completamente cambiato, è chiaro che davanti a un’auto di Ingolstadt. Di più se guardiamo alla componente tecnologica. I fari si basano su tecnologia Matrix LED e OLED e i LED sono disponibili anche sui lati grazie a piccoli fari tridimensionali, che accolgono i residenti con tante animazioni quando si aprono le porte. Ma ce l’hanno anche funzione di sicurezza, ad esempio possono avvisare ciclisti e pedoni che arrivano proprio mentre le porte stanno per aprirsi.

Oltre a ciò, la matrice LED anteriore, quando l’auto è parcheggiata davanti al pezzo durante la ricarica, può progetto di videogiochi da parete appositamente sviluppato Audi A6 Avant e tron ​​concept controllato utilizzando il tuo smartphone come una gioia. Stessa soluzione per Tesla, ma via pulsante diverso.

A6 o RS6?

Come accennato, il concept Audi A6 Avant e-tron regge piattaforma PPE sviluppato da Porsche, e presente sulla batteria in una configurazione “Skateboard”, quindi piatta, con la possibilità che o ruota posteriore o ruota intera.

Il modulo batteria si trova tra gli assi e nella Audi A6 Avant tron ​​concept ha ccapacità di 100 kWh. Per raggiungere questo obiettivo, Audi utilizza per la prima volta una gamma da pavimento che consente l’utilizzo di un’unica piattaforma sia per i veicoli “di alta qualità”, con conseguente pulizia del suolo libera, sia un veicolo a bassa gravità, che quindi si divertono di più, almeno nel mio opinione.

Per quanto riguarda l’Audi A6 Avant tron ​​concept, la trazione integrale quattro è uno degli algoritmi previsti e utilizza due motori elettrici, uno per ogni asse. La versione “monopropulsione”, con un motore nella parte posteriore, sarà la sostituzione aumenterà l’efficienza e l’indipendenzaallo stesso modo è il caso della maggior parte delle auto elettriche rotanti.

Le prestazioni, invece, in termini di versione bimotore, sono da capogiro: due motori elettrici garantiscono la massima potenza. 476 CV e 800 N/mTanto che in questo esempio non c’è molto da confrontare la tradizionale A6, come nelle sue versioni sportive, tra la sua S6 e 3.0 V6 da 349 CV e la RS6 molto potente e durevole con 600 CV. V8. L’elettricità, tuttavia, ha un grande comfort dalla loro partee sistema di ammortizzatori all’avanguardia: lo schema anteriore è a cinque bracci, la configurazione posteriore multi-link, mentre le sospensioni sono di tipo pneumatico adattivo.


700 km indipendente

L’Audi A6 Avant e-tron punta a una ricarica più veloce, grazie agli 800 Volt di tensione nominale del sistema ereditato dalla GT e-tron e dal suo “cugino” Taycan, che consente una maggiore potenza di ricarica in corrente continua. 270kWche ti permette di riguadagnare 300 km di autonomia in 10 minuti, e di ottenere anche l’80% di sconto su 25.

La completa indipendenza è dichiarata con un unico compenso invece sono 700 kmprezzi superiori alla BMW i4 e possono essere confrontati con Mercedes EQS, Tesla Model S e Model X e Lucid Air nei punti di ingresso.

—–

Trovare maggiori informazioni e consigli più utili nel mondo di auto e moto, autovelox e come proteggersi dalle frodi, è possibile. Iscriviti gratis sul canale Quotidiano Motori su Telegram. Ti invitiamo a seguirci su Google News, clicca qui sotto per iscriverti gratuitamente!