Vai al contenuto

AutoMOTIVE ATESSA POLO: FUTURO INCERTO AI TEMPI DI INSTALLAZIONE E INCENDIO | Ultime notizie dall’Abruzzo

Ombre che si allungano sul polo automobilistico abruzzese, con l’arrivo dell’elettricità e il contenuto dei piani completi di Stellantis. Questo il tema dell’intervento, condotto da Abruzzoweb ​​da Angelo Orlando, ex deputato di Rifondazione Comunista, ex consigliere comunale e presidente della Commissione Bilancio.

PENSANDO ALLA CITTÀ: PONTIFICIO IN DUOMO E ROSARIO IN PARROCCHIA.

Il piano di Stellantis Torino assume “una posizione centrale: oltre ad essere un polo di produzione di veicoli e il cuore del design di tutti i marchi italiani della squadra, svolgerà il ruolo di un polo mondiale di ingegneria per l’ingegneria elettrica”. (Ansa, Torino, 28 marzo). “…Piemonte e Torino sono inseparabili da Stellantis e il futuro del viaggio che stiamo costruendo…” (John Elkann)

“Sono molto contento del dialogo costruttivo che abbiamo avuto oggi per creare un futuro sostenibile per le operazioni di Stellantis in Piemonte e Torino nell’ambito del nostro piano strategico Dare Forward 2030 … Continueremo ad avere un dialogo costruttivo con i nostri sindacati. è stato a lungo utilizzato per trasformare Stellantis in un’azienda di tecnologia sostenibile…” (Carlos Tavares, CEO di Stellantis).

“Una preziosa combinazione di frutta. Abbiamo gettato le basi per il lavoro che faremo insieme… La Regione e Stellantis oggi crescono insieme per integrare il ruolo dell’azienda in Piemonte e la ripresa delle politiche aziendali che continuano a vedere il Piemonte un gioco da ragazzi. del settore automobilistico. Con la finanza europea, la scienza delle nostre università e la profondità del nuovo istituzionale…” (Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte).

“Nella riunione di oggi abbiamo ricevuto la conferma che Torino e il Piemonte faranno parte del piano strategico del team Stellantis non solo dal punto di vista del prodotto…, ma anche dal punto di vista ingegneristico…” (Giorgio Marsiaj, Presidente Unione Industriale Torino ). (citazione da Blogmotori, Repubblica)

Vale anche la pena ricordare che a Torino esiste uno stretto legame tra il Politecnico, laurea in ingegneria meccanica, e la FCA fin dall’epoca di Marchion.

Gli utenti di Internet potranno facilmente ottenere una tesi di laurea magistrale in cui il docente è un rappresentante FCA. Ora, però, prima di lasciare la cattedrale per la parrocchia, leggiamo alcuni brani del rapporto “Auto e veicoli elettrici in Italia e Torino”, curato dalla “Fondazione Claudio Sabattini” prima dell’arrivo di Stellantis e Tavares.

“Nei veicoli commerciali come Doblò e Ducato l’elettricità viene fornita alle aziende che non sperano… Quanto all’impianto elettrico di Doblò, quindi, l’idea è che morirà. Lo Stabilimento San Marco Sevel (?) di Atessa sarà utilizzato dal Ducato, ma ci sono ostacoli (difficoltà, ostacoli…) per illuminare il Ducato e gli esiti di rischio sono meno significativi. Non è una situazione in cui i vertici di Fca credono più delle auto, almeno come elettricità pulita”.

Diremo: “Auto abruzzesi e tedesche uniscono le forze. Mostra: sull’accordo Arap-land Baden-Württemberg. Obiettivo: affrontare le sfide della trasformazione ambientale e della trasformazione energetica e… i benefici dei settori che guidano l’intera economia, in Abruzzo di Atessa, in provincia di Chieti, e nel teramano, i vertici dell’imprenditoria regionale settore…”

Insieme all’accordo con i territori tedeschi, il piano strategico è stato anche un incontro, tra il paese produttore abruzzese e i vertici della Dubai Chamber of Commerce & Industry, la Camera di Commercio emiratina con 287.000 membri da tutto il pianeta…. “(Tutti i dettagli e gli interventi descrittivi nel report Abruzzoweb ​​del 23/03/2022 – almeno nel corso del tempo, l’Abruzzo è stato fuori Torino e il Piemonte!).

C’è una leggera differenza tra i due paesi?

TUTTI I DIRITTI RISERVATI

    In