Vai al contenuto

Berlusconi sul palco dopo 3 anni. “E’ deluso e rattristato da Putin”. Messaggio a Draghi: “Non mettere le mani nelle tasche degli italiani”

Non posso e non voglio nascondere chi sono Sono deluso e molto triste dal punto di vista morale Vladimir Putininquilino A responsabilità molto grave davanti al mondo intero. L’ho conosciuto 20 anni fa, mi è sempre sembrato un uomo molto intelligente, democratico, pacifico. E’ così brutto quello che è successo”. Dopo 44 giorni guerra in UcrainaPrima di tutto Silvio Berlusconi scarica il presidente della Russia e fallo questa volta Assemblea Blu a partire dal Vieni in Italiadove, a quasi tre anni dalla sua ultima apparizione sul palco, si è anche affermato chiaramente messaggio ai partner di centrodestra: “Senza di noi – ha sottolineato – non esisterebbe. Siamo più determinati e determinati”.

Ritornare al passato, il suo, inserendo gli applausi del pubblico negli articoli del poema storico del gruppo, quello del 1994. Accompagnato dal suo compagno. Marta Fascinaprende sul serio la dichiarazione di 28 anni consigliando “una nuova origine nella vitasapete che tutto questo è necessario e insostituibile nel futuro dell’Italia”. E subito presi di mira i soci. Lega al I fratelli italiani: “Abbiamo creato il bipolarismo in Italia, creato un’istituzione di governo di destra, a il centro-destra non sarebbe esistito senza di noi, non esisterebbe oggi e non potrebbe esistere in futuro”. E si trova al centro dei gruppi guidati da Matteo Salvini al Giorga Meloni“un un altro posto a sinistra e siamo diversi giusto, siamo e saremo partner. Questa è la nostra istituzione Un gruppo di europeiPPE, il partito più importante del Parlamento europeouna parte di cui siamo parte orgogliosa dell’Italia”.

Tuttavia, Forza Italia ha formato una coalizione con la sinistra aderendo a un governo di unità nazionale guidato da Mario Draghi, l’opportunità di cambiare, dice, “I fratelli italiani hanno perso la loro indipendenza dal governo, hanno perso l’opportunità di partecipare al ristabilimento del Paese e delle sue idee, politiche, mogli e uomini”. Ma proprio al consiglio, dopo aver elogiato i passi fin qui compiuti per “andare nella giusta direzione ma non abbastanza per fermarla” crisi economica“, Ne lancia due avvertimenti in materia di Giustizia e Fiscalità. “Al rinnovamento della giustizia Ribadisco che attendiamo con impazienza un ampio dibattito in Parlamento sulla serietà delle nostre opinioni senza che ci venga chiesto un seggio una questione di fiducia“, Ha detto, mentre sul versante fiscale ha aumentato il volume: “Siamo onesti e lo saremo fino alla fine, ma non possiamo perdere la nostra identità sostenendo misure che negano i nostri principi. Non permetteremo mai a nessun governo, perché non glielo abbiamo permesso, di farlo mani nelle tasche italiane. Non permetteremo a nessun governo di protestare lì Casasacro per noi, simbolo di unità e continuità familiare”.

Il suo discorso prosegue poi con l’attualità, nel conflitto in corso in Ucraina, in “Massacro” impegnato con prendere in giro e la scelta sbagliata di Putin. “Non sono stato in grado di dare all’Europa una normale politica estera e protezione e oggi siamo di fronte a violenze senza precedenti in un Paese che sta lottando per la sua indipendenza – ha affermato – “Dobbiamo fare tutto il possibile per porre fine a tutto questo. la corruzione della guerra e l’Italia deve lavorare fino ad ora, per raggiungere un accordo che sia accettabile per tutti. Tuttavia, ciò significa che l’indipendenza e l’integrità dell’Ucraina devono essere garantite. Si spera che il rapporto tra Russia, stati Uniti, Europa tornarono alla conversazione. Ma ora tocca alla Russia fare un passo che vada nella giusta direzione chiudendo i cannoni. io per estinguere il fuoco da parte russa è basilare e fondamentale”.

Ma la guerra, ha ricordato, ha rappresentato anche una seria minaccia per la stessa Europa, insieme a un’elezione che ha descritto come un “pensiero” (e sbagliato) del passato: “Il valore, per noi, viene prima e viene meno. diversità delle fonti energetiche. Siamo stati corrotti dalla scelta delle idee che ci hanno portato smaltimento dell’energia nucleareche ha portato a una riduzione della produttività e della ricerca nazionale che ha portato a rigassificatori a blocchi. Ecco perché possiamo fermare l’approvvigionamento di gas russo, almeno immediatamente, e che questo dovrebbe essere il nostro obiettivo al momento giusto”.