Vai al contenuto

BLACKSAD: I colori del noir-Juanjo Guarnido mostrati in PAFF! di Pordenone

io PAFF! – Il Palazzo Arti Comics Friuli apre le sue porte ad una nuova rassegna di Juanjo Guardidosi tiene dall’8 aprile al 10 luglio presso la villa di Palazzo Galvani viale Dante 33. L’evento è organizzato in partnership con 9eme Art Références di Parigi, la loro collaborazione continua dopo il successo delle mostre Milton Caniff e Marvel & DC. Signori.

Non solo Triste. L’esposizione friulana va oltre il noto gatto antropomorfo e presenta un’esposizione insolita. Dopo il successo di Piccole streghe (Dargaud), del piatto Nelle pericolose Indiee uno Che notizia (Rizzoli), distribuito da Fumetti europei durante un periodo di vent’anni Tristeautore torna in Italia con vera pietra: una mostra internazionale di alcune vere fanzine E poi non c’è più niente, 130 tavole inedite e dipinti originali che renderanno la mostra la più grande mai tenuta in Italia. Il grande valore del sottofondo è un altro motivo di orgoglio per l’artista: l’assicurazione opera per decine di migliaia di euro, fino a 100 mila euro. Dalle prime canzoni alle ultime tavole, lo spettacolo ti permetterà di trovare qualcosa di interessante. creazione del grande scrittore moderno.

Mostra al PAFF!

La nuova mostra dell’artista è stata lanciata l’8 aprile e sarà disponibile fino al 10 luglio PAFF! – Il Palazzo Arti Cartoon Friuli a Pordenone e le prestigiose mostre di Villa Galvani, circondata da un suggestivo giardino e da un giardino permeabile che ospiterà l’opera dell’artista per tre mesi.

Giulio De Vita, Art Director di PAFF! -Palazzo Arti Comics Friuli ha annunciato: “Con lo show di Guarnido lo portiamo a PAFF! di Pordenone protagonista del fumetto moderno e uno dei più talentuosi e primi cristalli della scena internazionale. È ricco di riferimenti artistici, letterari e cinematografici, le sue storie attirano il loro potere visivo, il successo narrativo e il commento chiaro. “ Ha aggiunto: “Ognuno dei suoi scatti unisce queste tre categorie con la natura facendolo sembrare un talento molto difficile e instancabile, una cosa semplice, un tratto che può essere seguito in una sola categoria di artisti: incidenti.

E si parla di eventi reali: un fumettista, fumettista e illustratore, un pittore che eccelle nei suoi acquerelli e creando ambienti misteriosi e affascinanti. Scrittore contemporaneo ed eclettico, sia nel buio delle strade buie che sotto la luce brillante di New Orleans, il pennello maestro funziona meravigliosamente. L’iconografia sarà alla cerimonia accanto al testo di Canali Juan Diaz, la sua alleanza tecnica con Guarnido dura trent’anni. I due scrittori hanno abilmente portato il lettore nel cuore della New York degli anni ’50 e hanno colto le storie liberamente promosse dai classici del crimine americano e dal film noir. In particolare, nel capitolo finale, il detective indagherà su casi di criminalità organizzata negli Stati Uniti.

“Il nuovo e primo spettacolo di PAFF! – rileva l’Assessore all’Area Culturale Tiziana Gibellirende omaggio a uno dei più famosi attori, fumettisti e artisti spagnoli che attraverso la sua arte ha lasciato un segno importante tra molti professionisti e amanti del settore. La scelta di Guarnido si rivela molto interessante, perché l’autore, con i suoi dipinti ricchi di riferimenti culturali, fa pensare alla realtà che rispecchia la società in cui viveva. Il pubblico, degli Stati Uniti del XX secolo, è stato fortemente influenzato dalla Guerra Fredda, che, in un certo senso, è tornata alla guerra in Ucraina»..

Soprattutto, Alberto eParigiL’Assessore alla Cultura del Comune di Pordenone ha dichiarato: “La mostra Guarnido conferma il confine mondiale Sporco!. Poche città possono vantare una tale architettura culturale e ingegnosità. Ora la sfida da un lato è quella di innervosirla maggiormente la comunità locale, dall’altro integrarla come polo di riferimento extraregionale ed extranazionale. Il Comune, dal canto suo, attende con impazienza la nascita del Cartoon Building e continuerà a lavorare a stretto contatto con esso per raggiungere questi obiettivi.

Il tanto atteso ritorno della nota pelliccia felina e cammello e della pelliccia d’ebano mostra anche come l’autore non abbia paura di esporsi al pudore del pubblico d’oltreoceano, realizzando un’opera nuova e originale, che, straordinaria, un animale divertente, fa la differenza nei cartoni animati e si concentra sugli aspetti peggiori della violenza e della lussuria. Per la prima volta, inoltre, la storia è divisa in due sezioni, con un epilogo in uscita nella seconda metà del 2023. Il successo di questa serie può essere tradotto nell’originale francese e spagnolo in più di venti lingue. , che sarà pubblicato in Asia in cinese e giapponese.

Che PAFF!

PAFF!, riassunto di Palazzo delle Arti Fumetti Friulane Di Pordenone è il primo centro culturale in Italia e uno dei pochissimi in Europa che promuove la diffusione dell’arte e della scienza attraverso lo strumento dell’organizzatore del fumetto, che consente una rapida comprensione e fruizione delle tematiche culturali. Nel linguaggio delle immagini vivido e giocoso, PAFF! propone mostre brevi, corsi di formazione, corsi per il tempo libero e didattici, eventi e conferenze per un pubblico eterogeneo.

Fondata nel 2018 da Giulio De Vita, con un team di esperti esperti in vari campi, PAFF! utilizza uno strumento di fumetti per interagire in modo creativo, creativo e multidisciplinare con gli utenti e avvicinarli alla cultura in modo divertente.

Museo PAFF! controllato daAssociazione Vastagamma APS ed è sponsorizzato da Regione Friuli Venezia Giulia e da Comune di Pordenone. Originariamente concepito come un progetto pilota, oggi è un’istituzione permanente che promuove la cultura, favorisce la formazione tecnica, facilita gli scambi sociali e migliora le risorse regionali, per le sue origini e competenze, fornite da simboli comici comuni, combinazioni e luoghi e temi ben oltre ogni altro: arti, scienze, benessere.