Vai al contenuto

Carbonara Day: come fare la carbonara più buona ma sana

Tabbellisce i Giornata della Carbonara, una giornata dedicata al piatto sociale della pasta lì, dove tutti amano condividere. Secondo uno studio commissionato da pastai di Unione Italian Food tutti ‘Piepoli Centro, In 9 italiani su 10 la carbonara viene spesso consumata in azienda, soprattutto con la famiglia.

Carbonara: la maggior parte fatta in casa

Una buona carbonara? Per 2 italiani su 3 questo è cucinato in casa. Secondo un sondaggio, condotto su un campione di 500 adulti adulti, una stima, il 35% delle interviste è stato condotto. pretendere di essere il migliore di tutti. In 1 italiano su 3, invece, la migliore carbonara è condivisa fuori casa, probabilmente dall’autore: in una trattoria comune alla ricerca della tradizione o in un ristorante gastronomico dove la Carbonara è diventata simbolo di innovazione, sprigionando l’idea e l’ingegno di tanti chef che l’hanno ridefinita, migliorata.

Una parola da un nutrizionista

Essere innamorati del cibo può darti tranquillità. INSIEME la dimensione consotoria della Carbonara è supportata anche dalla scienza. In questo piatto l’uovo dà panna e umami (sapore), croccantezza della pancetta, grasso e succosità, sapore di formaggio, spezie di pepe. E la pasta va di pari passo con il gioco della resistenza, dando profondità e persistenza a questi sapori. Secondo Professor Luca Pirettagastroenterologo e nutrizionista presso la Roman Biomedical Campus University, “Il triptofano presente nei carboidrati è un precursore dell’amminoacido degli ormoni del sonno e benessere o melatonina e serotonina. In particolare la pasta è ricca di carboidrati stimola la produzione di insulina che a sua volta facilita l’assorbimento del triptofano. E la quantità di pancetta che finisce nel piatto è talmente bassa da non interferire con il sonno».

Una ciotola di belle risate

La Carbonara quindi è una nave che perde aiutando a sopportare tempi difficili, rivela la caduta equilibrio emotivo. Soprattutto, aiuta un atteggiamento positivo un momento in cui tutti ne abbiamo bisogno. In questo momento sono ammesse deviazioni dalla regola, a meno che non si rispetti la corretta alimentazione e la mediterranea, senza compromettere i loro standard nel cibo e nella distribuzione. Chiaramente, a una cena, dove il pasto è o dovrebbe essere incartato, consiglio che tutti mangino la Carbonara come portata unica», prosegue il professor Piretta.

Ricevi notizie e aggiornamenti
proprio adesso
vie della bellezza
direttamente nella tua email

Getty Images

Come prepararlo

Carbonara a 4 persone è così preparato: «Comincia con la disposizione di pancetta, 200 grammi: togliere la cotenna, tagliarla a listarelle e metterla in una padella spruzzare circa 50 ml di vino bianco fino a morbido. Una volta che il vino è maturato, procedere con la doratura, fino a quando non sarà croccante. per ora cuocere 280 grammi di spaghetti. In un contenitore, sbattere 3 uova e l’uovo interoodora di tutto pepe macinato e pecorino tritato. Spolverizzate con la pasta al dente e trasferite in una padella con la pancetta, lasciando insaporire. Quindi aggiungere il composto di uova, distribuire uniformemente, spegnere il fuoco, coprire e lasciare riposare per 30 secondi. Quindi scoprilo, riaccendi la fiamma e salta per 15 secondi. Servite cospargendo di pecorino macinato finemente”, spiega Fabio Campolichef, imprenditore e coach, noto volto televisivo ed editore.

iO Donna © PRODOTTI SALVATI