Vai al contenuto

“Chi pensava che fossimo un ramo del Pd si sbagliava di grosso” – Corriere.it

a partire dal Emanuele Buzzi

Vicepresidente: Per modificare il budget il prima possibile, vogliamo rivedere gli affari

Michele Gubitosa, dice che 5 miliardi di aiuti non bastano: siete pronti a votare Def?

Sono convinto che nessuno, nemmeno Draghi, pensi che bastino 5 miliardi di euro per far fronte a questa crisi di potere ed economica.

Dai?

“Il M5S ha bisogno di un cambio di budget immediato per affrontare questo problema. Durante l’epidemia, con il governo Conte, abbiamo fornito 130 miliardi di dollari a imprese e famiglie entro il 2020. Capite tutti la differenza tra 5 miliardi di dollari e 130 miliardi di dollari. afferma inoltre che +6,6% del Pil entro il 2021. Per le imprese abbiamo attuato interventi normativi che riabiliteranno le imprese che hanno analizzato, invertendo la differenza rispetto all’anno precedente direttamente nel conto corrente delle imprese».

La Lega, invece, vuole combattere con gli agenti finanziari. Che cosa hai intenzione di fare?

«Il M5S su questioni fiscali e imprese è sempre molto sensibile all’elettore medio. In realtà, è una riduzione delle tasse. Affari amorevoli. Ed è del tutto antipatrimoniale. Ma in questo caso si tratta dell’ennesima propaganda della pantomima istituzionale — proprio al nulla. Da nessuna parte si dice che le tasse saranno aumentate. Abbiamo infatti suggerito il rimborso, una semplice tassa per le partite IVA che rientrano nel regime inferiore, mensilità, altre semplici voci di tassazione: erano tutti d’accordo, ora da un momento all’altro stanno costruendo un muro senza motivo. Vergogna “.

Il governo trema nonostante la guerra? Non è un segno di indifferenza?

“Sarebbe avventato stanziare 15 miliardi di dollari per rimpatriare armi entro il 2024, come ha chiesto il governo, mentre centinaia di migliaia di famiglie italiane devono scegliere tra saldare i debiti e mettere un piatto sul tavolo. Migliaia di imprenditori saranno costretti a chiudere i cancelli delle loro aziende se non li aiutiamo subito. Alcuni partiti politici ci hanno lasciato soli in questa guerra, ma hanno vinto. Ora bisogna fare di più».

Tuttavia, non sei soddisfatto del pannello …

Il presidente Conte è stato chiaro: non permetteremo a noi stessi di essere accusati in alcun modo se assumiamo cariche politiche per il bene del popolo. E la vera responsabilità è che, semmai, quei gruppi che invece di ascoltare le richieste dei cittadini che portiamo al tavolo usano lo spauracchio del problema del governo per non risolvere i problemi. Continueremo a mettere in atto le nostre idee e suggerimenti con fiducia e determinazione».

Primi strumenti, ora aiuto: continua a colpire Draghi, il Pd però lo protegge. Quanto sono lontani i tuoi partner?

“Chiunque pensi o scriva che siamo un ramo del Pd si sbagliava di grosso. E se il nostalgico Renzi all’interno del Pd ci insulta, lo sistemeremo».

C’è il rischio di rotture? Negli uffici amministrativi, vive in vari comuni.

“Mantenere la dignità umana, continuare le nostre lotte politiche non porta a lacune. L’eccezionale esperienza di governo con Conte II andrebbe ripetuta nelle regioni, in questo modo si potrà rafforzare solo l’unità».

Vuoi una nicchia IPd standard.

“Siamo contro una barriera del 5%, ma avremo tempo per affrontare direttamente questo problema. Al momento l’importante è fornire ossigeno alle imprese e ai cittadini».

Se vai a Politica attraverso questo processo di voto, cosa farai con una persona strana?

“L’obiettivo ora è quello di far crescere ogni area progressista in modo da avere buone possibilità di vincere le prossime elezioni”.

10 aprile 2022 (modifica 10 aprile 2022 | 16:37)