Vai al contenuto

Chips che imitano la mente, senza silicio, li faremo con il miele!

È risaputo che le api sono preziose per il polline dei loro fiori. Ancora meno misteriosi vantaggi e vantaggi di miele come il cibo. Quello che non sapevamo era che il miele poteva renderci efficaci Sezioni “eco-friendly” ai computer neuromorficicioè programmi preparati misurare il comportamento di nervi e sinapsi trovato in noi mente.

Lo sviluppo dei computer neuromorfici vede coinvolte numerose aziende, tra cui Intel e Samsung, nonché università globali. La ripetizione della funzione del cervello umano può consentire eseguire calcoli molto rapidamente utilizzando una frazione dell’energia ricercato dai computer moderni, apre la strada a cose nuove che non sono mai state viste prima. Ad esempio, il supercomputer Fugaku – il più popolare oggi al mondo – richiede fino a 28 megawatt, mentre il cervello utilizza dai 10 ai 20 watt per funzionare.

E mentre lo sviluppo continua con risultati sempre più entusiasmanti anno dopo anno, gli ingegneri della Washington State University hanno dimostrato (leggi qui) un nuovo modo non solo per produrre chip neuromorifici, ma anche per realizzarli in forma organica. I ricercatori hanno suggerito che il miele può essere usato per fare a memristoreè un settore che può organizzare i dati e mantenerli in ordine.

Questi sintomi sono strettamente correlati a quelli del neurone umano. “Ciò significa che se riusciamo a combinare milioni o miliardi di questi memristori di miele insieme, possono trasformarsi in un sistema neuromorfico che agisce come il cervello umano”, ha affermato Feng Zhao, professore associato presso la School of Engineering and Computer Science. WSU e l’autore di questo studio.

Sono stati scoperti ricordi di esseri viventi per preparare il miele in forma solida, lo pone tra due elettrodi metallici per creare una struttura simile alle sinapsi umane. I memometri sono stati quindi testati con successo, confermando la capacità di imitare la funzione delle sinapsi. Velocità di apertura e chiusura rispettivamente di 100 e 500 nanosecondi.

Anche i ricordi hanno misurare le funzioni delle sinapsi note come plastica Picco dipendente dal tempo e picco di plasticità dipendente dal livello, che sono responsabili dei processi di apprendimento nel cervello umano e della memorizzazione di nuove informazioni nei neuroni.

Nel frattempo, gli ingegneri della WSU hanno creato ricordi di miele misura “piccola”, cioè uguale ai capelli umani, ma si prevede che si muova su scala nanometrica. per raccoglierne milioni o miliardi insieme per formare un sistema neuromorfico completo.

Il cervello umano contiene oltre 100 miliardi di neuroni con più di 1000 trilioni di sinapsi (connessioni) tra di loro. Ogni neurone ha la capacità di elaborare e archiviare dati, rendendo il cervello più efficiente di un computer tradizionale e gli sviluppatori di sistemi di calcolo neuromorfico mirano a imitare quella struttura. Per fare ciò, molti ricercatori utilizzano ancora gli stessi materiali utilizzati nella produzione odierna, ma in modo coerente Molti ricercatori stanno anche esaminando soluzioni biodegradabili e rinnovabili: dopo tutto questo, bada, perché non creare ugualmente un essere vivente?

La squadra di Zhao prende il comando ricerca sull’uso di proteine ​​e altri zuccheri come le foglie di Aloe vera, ma vede nel miele una forte energia. “Il miele non è abrasivo. Ha un contenuto di umidità molto basso, quindi i batteri non possono rimanere al suo interno. Ciò significa che questi chip per computer saranno davvero stabili e affidabili per molto tempo”, ha affermato il professore.

I memristori di miele dovrebbero essere in grado di resistere alle temperature dei sistemi neuromorfici, non così elevate come quelle implementate dai transistor tradizionali. Inoltre, essere biologico, è possibile scioglierli sciogliendoli facilmente in acqua. “Grazie a queste proprietà uniche, il miele è molto utile nella creazione di sistemi neuromorfici rigenerativi e biodegradabili”, ha affermato il professor Zhao prima di ricordare con simpatia che come normali utenti di PC era ancora necessario. evitare di aggiungere caffè.

-38%

Toshiba 55UK3163DA LED 55″ Smart TV Ultra HD 4K, DVB-T2, DVB-C, DVB-S2, HDR, WLAN, Amazon Alexa, Funziona con Google, Netflix, Classe G, certificato lativ4K

399,00 acquista ora