Vai al contenuto

Ci sono mancati gli ecoterroristi ITS

Probabilmente è nato in Messico, ITS – in italiano Gli individui guardano in natura – è un’organizzazione ecoterroristica, circa cento attacchi nel mondo (un italiano è stato catturato). La deviazione stimata dal concetto ambientale già esistente.

Il 31 marzo la Digos congiunta di Torino e Milano ha ospitato un italiano, torinese per la precisione, con pagamenti per far parte di ITS. Ora, ci si potrebbe chiedere se essere all’Institute of Advanced Arts sia un crimine. Il fatto è che l’arrestato non è uno studente minorenne (47 anni) e l’Iss di cui stiamo parlando è un’altra cosa. È un’organizzazione anarco-eco-terrorista che potrebbe essere nata in Messico e ha iniziato a farsi chiamare Individui che li tengono allo stato brado. Ecco perché le sue iniziali. In italiano suona Individui che li tengono allo stato brado. E, visto che ormai sono internazionali, in anglosfera e nel web sono sicuramente diventati ITW, Ognuno si tiene allo stato brado.

Il 2011 è il primo attacco al Sud America, per chiarire che non stavano scherzando. Da lì si sono diffusi in Europa, dove hanno segnato il territorio nel loro cammino verso la Spagna, la Grecia, la Scozia. Finora sono stati circa un centinaio gli attacchi nel mondo, e l’arresto degli italiani dovrebbe cominciare a preoccupare anche noi. La violenza prende di mira i siti e le persone ITS come simbolo di civiltà: università, strumenti di comunicazione, sistemi di trasporto e, naturalmente, chiese. Ai loro occhi, il loro sogno è quello di Christopher McCandless, un giovane laureato che nel 1992 ha deciso di trasferirsi nelle terre selvagge dell’Alaska per tornare nella sua nativa Rousseauian. L’ambiente naturale, ovviamente, lo ha ucciso, ma ha fatto fortuna per Jon Krakauer, l’autore che ha raccontato la sua storia al venditore. I migliori paesi. Altrimenti, la storia non poteva non stupire Hollywood rimasta con Sean Penn, uno dei più influenti libertà celluloide, nel 2088 ha distribuito il film (premiato, chiaramente) Al pascolo. Ma almeno il protagonista era lui stesso responsabile delle conseguenze del suo amore per la ferocia neolitica.

Gli ecoterroristi no: come affermano i bravi giacobini tutti lasciali vivere come vogliono nel pappagallo. Ma, d’altra parte, cosa ci si aspettava? Così come in Italia, dalle riunioni comuniste del “giudizio” del sistema, si andava avanti nelle vie della Leader Age, così nell’ambiente naturale è apparso chiaro che, prima o poi, ce l’avremmo fatta. passato da Greta a ITS. Coloro che hanno iniziato l’attacco lo hanno fatto, per la prima volta, a parole. Poi, come insegna la storia, quando scopre che c’è qualcuno “più in alto a sinistra” di lui, si arrabbia e chiede che il sistema inizi a fermarsi dove dice che è. Ma la storia insegna che la storia non insegna nulla. Probabilmente fisica: i ciottoli raramente sono valanghe.

Dopotutto, ITS non è altro che una variante “fatta a mano” di Elimina cultura (cambiare) in Nord America. Blm, Consulenza politica, Swahili, Lingua inclusiva eccetera. Sciocchezze: sistemiamo tutto da zero. No, errore: non ci torneremo mai più. E chi se ne frega se l’ambiente non è l’Eden ma la Valle delle Lacrime. Vivi una vita buona e vivi una vita lunga per Caino. Sì, perché la civiltà ha fatto questo per noi: proteggere Abele.

Con noi: ma questi motivi? Sì, a modo loro, sì. Come gli studiosi italiani che applicano i la via verde e frequenti i cosiddetti centri comunitari. Su carta, chiaramente. Pensi che il mondo sia pazzo? Niente più Mameli e Mazzini. Cosa possono farci, dice? Il primo, un secondo successore, fu fucilato (e fucilato consecutivamente) all’età di vent’anni in nome dell’Umanità e del Progresso, obiettivo che si sarebbe potuto raggiungere espellendo il Papa da Roma in sostituzione del suo maestro. . Oggi cantiamo la sua canzone nei campi, sotto il secondo memoriale. Mai sottovalutarlo…

Donate adesso