Vai al contenuto

Coachella 2022 — Day Two, un diario del Festival del nostro coordinatore in California

Il secondo giorno del Festival inizia con qualcosa in più: il potere della musica che viene ascoltata il Day 1. Sì sì: il Coachella ti dà un’energia indescrivibile, quelle cose belle che ti portano a Indio il giorno successivo si caricano di un altro giorno di concerti incredibili. . Per il secondo giorno di Coachella scegliamo: L’Impératrice, Arlo Parks, Japanese Breakfast, Girl in red, Wallows, Nicky Nicole, Megan Thee Stallion, Stromae e Miss Billie Eilish

Il secondo giorno di festival, ma oggi ho portato la crema solare! E come me, la maggior parte dei colleghi che incontro in sala stampa, o meglio: in una tenda tipografica, in una tenda realizzata da un’organizzazione nella stampa. Il giorno dopo il Day 1, molti giornalisti si incontrano e condividono con loro idee e opinioni sulle attività del giorno precedente. Forse ho un po’ di pregiudizi, lo so, ma la maggior parte riguarda Phoebe Bridgers, sotto Harry Styles. La performance del cantautore californiano ha impressionato tutti leggermente, l’ex One Direction. E poi Justin Bieber da, fuori posto, sul palco dove suonava Daniel Caesar? Parliamone, mi dice un collega sudamericano che vive a Los Angeles. Il Coachella è così: c’è sempre qualcosa di straordinario nell’angolo, non sai mai cosa aspettarti.

Aspettare l’inaspettato

profondità



Coachella 2022, le migliori foto per il primo giorno del Festival

“Per chi sei qui oggi”? chiede Ethan, che lavora per i Rolling Stones. Per evitare di dimenticare completamente tutti gli artisti che volevo vedere, ho tirato fuori il mio opuscolo, in cui indicavo il nome di ogni tenda e l’ora (poi per ricordarmi dove si trovavano i luoghi dei concerti ho preso il telefono e ho guardato mappa.). anche se sono finito in un brutto concerto, ho sempre trovato musica interessante, ma non è stata quella che ho scelto!). Oggi non vedo l’ora di ascoltare L’Impératrice, una band francese molto interessante, che mi ricorda un po’ i Daft Punk (ma non dirglielo eh!), che saranno in Italia per l’estate e io sono con loro. è stato divertente parlare ieri. Poi Michelle Zauner, o Japanese Breakfast, Arlo Parks, Girl in Red (l’ho sentito qualche settimana fa), Wallows, Nicky Nicole (un cantante argentino molto appassionato e altra scelta di Barack Obama… quindi vi spiego perché!), Mehan Thee Stallionn, STROMAE e Billie Eilish. La lista è lunga, si possono aggiungere 21 Savage, ma il suo spettacolo inizia alle 17, durante il concerto di Billie Eilish, e non so se riuscirò a lasciare il palco dall’altra parte. dell’Impero Polo Club.

Ma cominciamo, il secondo giorno, nuove band e suoni interessanti: aspettati l’inaspettato, dicono qui. Ma l’imprevisto è sempre una buona cosa. Non dire mai no! Andiamo!

La regina

“Sei stata una scoperta, lo sai?” Questo è quanto ho detto al gruppo francese L’Impératrice, che ho incontrato giovedì alla Galleria d’Arte, per parlare insieme. Non li conoscevo, sono d’accordo, ma quando ho ricevuto il comunicato stampa sulla loro storia ero curioso. Impossibile non pensare ai Daft Punk appena si ascoltano le prime note delle loro canzoni, ma è altrettanto possibile continuare a rendersi conto che questa band francese viene da tanti background diversi (c’è chi studia musica classica, chi che lavorano elettronicamente) facendo qualcosa di nuovo. Ho sentito il loro concerto al Gobi Tente alle 15:45. Ieri mi hanno detto: puoi venire? Presto, chissà se qualcuno verrà a sentirci. Ho mantenuto la mia promessa e me ne sono andato, insieme a me e molte altre persone, in modo che il posto fosse pieno e non ci fosse spazio libero. Un po’ di pop elettronico, dal suono settanta, adornato dalla voce di Florence, cantante con una simpatica parrucca rosa (parlando anche un po’ di italiano!) e questo mi ricorda un po’ la voce di Alizée (che forse ricorderemo tutta di “Moi Lolita “).

Colazione giapponese, psichedelica e sperimentale

profondità



Coachella 2022, la nostra agenda giornalistica del Festival

Sopra il concerto, un luogo quasi misterioso, pieno di bambini che lo ascoltano con entusiasmo. Benvenuto nel mondo dei test con Michelle Zauner, cantante, cantante e compositrice americana-coreana. Un concerto emozionante, in una tenda molto affollata – Mojave. Jbrekkie, nickname instagram dell’artista, da provare durante le sue sfilate: interessante e soft, davvero allettante, e morbidissimo. La sua musica è il momento perfetto tra la danza L’Impératrice e un altro rock dei Los Angeles Wallows.

Arlo Parks: il girasole delle emozioni

profondità



Coachella 2022: elenco degli artisti, da Harry Styles a Maneskin

Solo cuori e applausi per questo artista PAZZO: circondato dai girasoli sul palco (“i miei fiori preferiti!” – racconta ai presenti), Arlo è bellissimo nella sua musica soul. Mi ricorda un po’ Skye Edwards di Morcheeba, ma per il divertimento che ha nell’usare la sua voce. In tutto il resto Arlo Parks fa il suo gioco: un poeta musicale, amato dai presenti, che lo ascolta e canta le sue canzoni, quasi lo batte con la sua voce e la profondità dei testi delle sue canzoni. “Il sogno di essere qui” sembra riferirsi al giovane Arlo, musicista maturo con testi profondi, capace di esprimere emozioni e soprattutto felice. Una voce molto calda, non era mai uscita. Un concerto di visite e recensioni!

I rondini

profondità



Coachella 2022, Weeknd e Swedish House Mafia hanno confermato

Appena li sento, non lontano dall’Outdoor Theatre, la loro musica mi ricorda subito quello che hanno fatto Kooks e Rooney, e una battuta un po’ improvvisa “Where’s Your Heart Lost”, di Rooney appunto. Il “classico” è un altro rock, già ascoltato, ma divertente. La loro canzone “Ok”, portata al livello di Coachella e pubblicata nel 2020, è scioccante e la cantano tutti. Molto bello, approvato! (almeno per i miei gusti – vale sicuramente la pena ascoltarlo).

Nicky Nicole

profondità



Finneas O’Connell, il fratello minore di Billie Eilish

L’ho trovato perché Barack Obama, che ogni anno pubblica la “Summer Playlist”, che racchiude le canzoni estive più ascoltate, ha messo “Ella no es tuya (remix)”, cantata dal giovane rapper/rider argentino. e favorito dall’ex presidente. “Me muero” (simile a “Mi sento male per divertimento”) aveva postato su Instagram un artista argentino, bianchissimo con gli occhi azzurri, un miracolo sul palco, dove cantava circondato da orribili ballerine. Che suono ha il canto al Coachella?Glielo chiediamo la sera, mentre passa davanti alla tenda della tipografia. E lei, come Mara Sattei!, mi dice francamente: “Non potevo crederci!”. Emozionato e felice, ammette che, forse un giorno, gli piacerebbe lavorare con Eros Ramazzotti.

La ragazza rossa

profondità



“Coachella: 20 anni nel deserto”: il documentario arriva su YouTube

La norvegese Marie Ulven Ringheim, una ragazza dai capelli rossi, chiede a tutti di ballare senza sosta, con le persone nell’area Vip che, più volte, le dicono di alzarsi. Musica sorprendente, porta il suo stile indie norvegese al Coachella. Nelle sue parole parla di amore e salute mentale, e lo ricorda sul palco del festival californiano. Giovane e educato, ha registrato il suo primo EP (Capitolo 1 e Capitolo 2) nel suo soggiorno. È coraggioso, giovane e pronto a lanciarsi, senza paura, davanti a un pubblico importante come il Coachella.

STROME

profondità



Principalmente, un nuovo album di Stromae dopo 9 anni

Signore, che MIRACOLO! È tornato, più forte che mai. Uno spettacolo strepitoso, in cui ha presentato molti dei suoi brani, a cominciare dalle ultime perle di “Multitude”, il suo ultimo album. Paul Van Haver, musicista belga, dopo essere stato assente dalla produzione musicale per nove anni per problemi di salute, ne ha ancora un’altra: la musica di Stromae può avere un’etichetta, ma con la sua musica si vede sempre. Un tocco magico che non andrà mai perso. Stromae commuove le migliaia di persone presenti allo spettacolo finale della giornata al Teatro all’aperto: è bello vederla viva, è divertente condividere i suoi applausi, è divertente fare il suo concerto. Un’altra cosa da aggiungere? Vedi, di nuovo, dal vivo!

Megan te stallone

profondità



Harry Styles canta “As It Was” al Festival Coachella 2022. VIDEO

Ecco Miss Rap: sì, Megan! Sei così potente, non c’è niente da aggiungere. Quarantacinque minuti di un colpo clamoroso per tutti: non credo di aver visto nessuno seduto, ed eravamo così tanti. La star di alto profilo e di alto profilo di San Antonio, in Texas, ha anche cantato “Sweet Pie”, una canzone che vedi nelle classifiche mondiali con Dua Lipa. Qui dicono “il suo spettacolo è stato fantastico”, ovvero: il suo spettacolo è stato divertente. E che ne dici di criticare un artista che ti lascia senza parole e non riesce a staccarti gli occhi di dosso? Ottimo giocatore. Con lui, sul palco, un gruppo di ballerini… super rad!

Billie Eilish – Non puoi mentire alla verità

profondità



Oscar 2022, No time to die: il testo della canzone di maggior successo

Non puoi fingere di essere reale: se è così, devi dimostrarlo. Mi viene in mente la frase che mi ha detto a Milano la giovanissima Billie Eilish: era l’estate del 2019 e lui, subito dopo il nostro breve colloquio, avrebbe suonato a livello di Milano Rocks. In quel momento, è entrato nell’area e ha saltato forte per segnare “Bad Guy”. Billie è caduta e si è infortunata alla caviglia. Tornato sul palco, senza troppe difficoltà, ha detto: “Mi dispiace, ma questo è il mio peggior spettacolo”. Vero, anche in quel momento. E anche Billie Eilish stasera. Aveva già giocato al Coachella, nel 2019, rigorosamente con il fratello Finneas, in una delle tante tende del Coachella. Quest’anno torna come preside, la più giovane mai costruita: 20 anni e un palcoscenico – nel tempo – mangiato da una ragazzina di Los Angeles. Il magnete, il potere, è reale: è Billie, ecco tutto. Stasera ha confermato tutto: se hai il talento e sai usarlo, allora, il Coachella non ha più paura.

Finneas era di nuovo con lui stasera, ma domani suonerà da solo in un teatro all’aperto.