Vai al contenuto

Come siamo arrivati ​​ad essere così bassi? Come l’idea di libertà è entrata nelle nostre teste

L’idea di libertà ha portato via le nostre convinzioni e ci ha ricondotti agli stessi progressi che l’Italia aveva fatto a metà del secolo scorso. Come abbiamo fatto a credere che il nostro male fosse buono? Scopriamo come l’ideologia della libertà ha funzionato nella mente collettiva delle masse, soprattutto nell’Europa meridionale.

Nella prima parte di questa definizione si riferisce all’inizio dell’ideologia liberale. Non importa se sei qui a spiegarlo perché è tornato quotidianamente e da molti anni sulla nostra pelle. La cosa più interessante per noi oggi è scoprire da dove è iniziata e perché entro il 2022 stanno tornando in auge misure sociali ed economiche che, sebbene ad alcuni possano sembrare nuove, in realtà hanno caratteristiche medievali.

Il primo errore commesso dagli economisti è stato quello di rilanciare l’economia in ordine scienza diretta. Non c’è niente di peggio, come lo sappiamo. In effetti, l’economia, come il denaro, è fortemente dipendente dalle emozioni sulle aspettative presenti e future.

C’è sicuramente uno dei primi ad avere un approccio scientifico Davide Riccardo.

Se non l’hai già fatto, leggi la prima parte di questo articolo


Ricardo, la dimensione dell’opera

Probabilmente il primo virus ad entrare nella nostra cultura è proprio la scienza dell’apprendimento economico. Il motivo è semplice: se crediamo che l’economia sia la scienza giusta, allora può essere infallibile. Da qui a pochi passi da trasformare in realtà l’idea di libertà.
Nel libro di economia si spiega facilmente troviamo il capitolo stesso che ha un elenco completo di immagini di persone pensanti della storia degli studi economici, che se messa in gioco ci restituisce il percorso della storia creato dalla religione della libertà.

Tra questi personaggi, come Thomas Malthus che abbiamo incontrato nella prima parte, David Ricardo dà anche ai suoi studi e teorie la sua impronta logico-matematica; al riguardo – come nel caso di Smith – il valore del bene e quindi il valore finale deve essere dato dal numero di ore impiegate per produrre, convertire, far funzionare e produrre il bene finale.

Quindi il valore è dato dal numero totale di ore che i lavoratori hanno trascorso insieme per produrre il bene, che dovrebbe essere sommato al reddito medio. Giusto qui non c’è ancora idea che il dipendente debba essere pagato in base alle sue capacità e il suo valore umano.

Malthus e la scarsità di risorse

Un’altra teoria della libertà, anch’essa risalente a Malthus i dipendenti non dovrebbero essere in grado di superare il livello del libro paga; almeno grazie a tutti i finanziamenti del governo, poiché ciò si tradurrebbe in promozione della fertilità.

Infatti, la gente di Malthus crede che non ci sia abbastanza spazio per tutti in questo Paese, poiché la crescita della popolazione è più veloce di quanto la capacità dell’uomo di produrre beni di prima necessità sia in costante aumento.

Sembra che Malthus non abbia abbastanza fiducia nelle capacità umane per superare le barriere tecnologiche che sono gradualmente necessarie per rompere la barriera della produzione necessaria.

Cerca - ECONOMIA / GRAM

Idee medievali sono state riportate fino ai giorni nostri dal Ministro Cingolani – ECONOMIA / GRAM testo sorgente


iLudwig von Mises,
produttore di idee liberali

von Mises l'antenato dell'idea di libertà - dipinto di Costantino RoverEconomista neoclassico con eccellenza, sia per i suoi ideali di libertà, in opposizione alle politiche sociali del Reich, sia per la sua origine ebraica, fu costretto a emigrare negli Stati Uniti d’America.

Questo, a quanto pare, è un passo nella giusta direzione, con un profondo impatto sull’economia globale, poiché arriveranno grandi cambiamenti, attraverso innumerevoli risposte che stabiliranno effettivamente la situazione attuale che vede il pieno controllo finanziario. nell’economia e nella vita di tutti noi.
Da questo fatto, come milioni di immigrati americani, nascerà l’unicum in eventi che, prima di raggiungere l’Europa negli anni ’80, attraverseranno il Sud America, trasformandolo in una colonia finanziaria internazionale che opererà militarmente attraverso le forze armate. colonialismo USA.

Von Mises è in realtà considerato uno dei grandi ideali di libertà e l’antenato della lunga fila di fan dove è più vicino a noi
Milton Friedman che divenne consigliere economico di Pinochet dopo l’assassinio Salvador Allende durante il colpo di stato in Cile sostenuto dagli Stati Uniti al popolo di Nixon e Kissinger.

Pinochet è stato riconosciuto colpevole di crimini contro l’umanità.


Federico von Hayek

Friedrich Von Hayek è stato uno dei pionieri della teologia della liberazioneNe faceva parte scuola austriaca. Si tratta di una nuova avanguardia neoclassica. Von Hayek crede che il governo possa essere il nemico dell’economia e del libero business. Ecco perché crede che il governo non dovrebbe essere coinvolto in questo.

Anche il concetto di reddito di base è un prodotto della scuola austriaca.
Ha qualcosa a che fare con il sostentamento di Malthus.

Tieni presente che Malthus visse nella cultura agricola alla fine del 1700 e Hayek risale al 1899!

Secondo Hayek giustizia sociale è già diventata la prima barriera alla libertà umana perché prevede l’intervento del governo.
Hayek si oppone all’idea di democrazia e crede che il governo sia un’organizzazione inefficace e corrotta.

Lo Stato dovrebbe esistere solo come protettore del confine e garante della libertà umana, a cominciare dalla protezione della proprietà privata.

L’atto dei social media, secondo Hayek, dovrebbe riguardare solo la creazione e il mantenimento della distribuzione e dello scambio di reti per lo sviluppo economico e l’assistenza sociale, senza che ciò ostacoli in alcun modo il mercato.


VEDI? CONOSCERE L’ECONOMIA FA BENE E OGGI È FACILE!L'ECONOMIA SPIEGATA FACILE copertina del libro


Va contro l’ideologia della libertà: Karl Marx e l’ideologia comunista

Karl Marx cammina nella direzione opposta dell'ideologia liberale: un dipinto di Constantine RoverD’altra parte, questo signore è molto popolare Carlo Marx. Era un economista tedesco ampiamente ritenuto russo, poiché ispirò il modello socialista del comunismo in Russia.

Marx prende da Adam Smith la considerazione che modi per creare valore nel lavoro stesso, quindi è un lavoro.
Prende l’economia come la sovrastruttura che più influenza sia la politica che la cultura e tutte le attività sociali.
Secondo Marx, è in corso una lotta di classe per un cambiamento sostenibile: schiavi liberati; patrizi-plebei; oppressivo-oppresso.

Al tempo di Marx c’erano società in cui il lavoro viveva in condizioni perfette Pericolo, mancanza di diritti e condizioni antigieniche, nonché salari bassi che lo tengono in povertà.

Quello che capisce è un completo fraintendimento di questo nell’ospite attivo del tempo.
Il cambiamento completo che Marx raccomanda quindi è che le persone più povere e oppresse potranno capovolgere i piani sociali una volta che realizzeranno il loro potenziale e daranno vita a un cambio di classe.

Un concetto completo in qualsiasi canone del suo tempo.
Marx spera di superare le differenze di classe e di gruppo.
Questo è ciò che vede nell’articolo comunismo.
Secondo lui, il modo principale per ripristinare l’equilibrio e la sostenibilità formazione sindacale che sa conquistare e difendere i propri diritti.


John Maynard Keynes, contrariamente all’ideologia della libertà esiste solo il potere di governo

John Maynard Keynes combatte contro la nozione di libertà contro classici come Hayek e Mises, un dipinto di Constantine Rover.Keynes, è uno dei primi ad abbandonare la logica neoclassica di derivazione e sfruttamento agricolo. Te ne rendi conto per la prima volta chi lavora dovrebbe essere pagato meglio perché sarà consumatore.

Ma questa non sarà solo la novità di Keynes.
Oltre ad essere considerato il padre della macroeconomia, i suoi studi diedero vita a una scuola di economia che differiva notevolmente dalla teoria economica neoclassica.
Secondo Keynes, è necessario che il governo intervenga nell’economia per mantenere un livello di piena occupazione e quindi un bisogno pienamente integrato, cioè il potere costante di assorbire i beni e i servizi prodotti dal sistema capitalista. Questo principio si riflette nella parola economia mista.

Ricostruzione dell’America post-29

È contro il capo della scuola austriaca e le sue teorie ottengono la prima applicazione per la prima volta nel dopoguerra. Sì, è lui il promotore del nuovo contratto di Roosvelt per ricostruire l’economia americana dopo l’autunno del ’29.

Anche gli alti funzionari italiani che daranno vita saranno incoraggiati da lui al miracolo della crescita economica in Italia.

Keynes ritiene che il giusto rapporto tra le economie dovrebbe basarsi sulle fluttuazioni naturali dei tassi di cambio e non sui tassi di cambio fissi tra le valute (vedi il fallimento dell’Argentina e il crollo economico dei maiali in Europa) o l’oro.

Il motivo è che se i fondi sono legati a valute forti, gli investimenti in quelle economie dipendono dal governo che possiede il capitale, ma se questo non investe, creerà povertà e disuguaglianza nell’economia più bassa. keynes ritiene che il ruolo della gestione della disuguaglianza e degli investimenti nel futuro risieda nel governo.


Esempi pratici dell’uso del keynesismo in Italia

Abbiamo esempi di keynesismo utilizzato in Italia durante la ricostruzione del dopoguerra e negli anni del boom economico italiano.
Nel primo livello ce l’avevamo Beneduce e Menichella gli artefici della massiccia architettura dello Stato hanno salvato molte aziende italiane e il sistema bancario nazionale.

Erano i segretari della divisione delle banche dove le imprese e le famiglie italiane stabiliranno un’impresa di produzione e consumo di massa che produrrà un boom degli anni Cinquanta e Sessanta, risultato tangibile di un’economia mista.
Con Beneduce e Menichella abbiamo la creazione di IRI.

Enrico Mattei e Adriano Olivetti

Enrico Mattei e Adriano Olivetti, perfezionano la dottrina keynesiana dell'ideologia liberale

Enrico Mattei, disobbedire agli ordini del governo, invece di abbattere l’ENI, l’ha trasformata in una delle principali compagnie petrolifere del mondo. Con l’ENI, l’Italia potrebbe avere tutta la forza necessaria per diventare la quinta economia più grande del pianeta, instaurando rapporti equi con i commercianti di petrolio usciti dalla situazione di schiavitù di cui soffrivano. 7 sorelle.

Questa volta si sviluppa modello Olivetti che, oltre ad essere un esempio di creatività e avanguardia nella prima ricerca e sviluppo informatico, è stato anche un esempio di industrialismo utilizzato nell’industria e riduzione dell’orario di lavoro e introduzione di benefici per i dipendenti.


L’idea di libertà fino ad oggi
Milton Friedman e la Scuola di Chicago

Nella terza e ultima sezione vedremo come l’ideologia della liberazione ha cominciato a invadere il Far West e l’economia italiana.

CONOSCERE L’ECONOMIA NON SARÀ MAI FACILE!L'ECONOMIA SPIEGATA FACILE copertina del libro


Se non l’hai già fatto, leggi la prima parte di questo articolo


Telegramma
Grazie al nostro canale Telegram puoi rimanere aggiornato sulla pubblicazione dei nuovi Articoli Economici.

⇒ Registrati al momento


Menti

Supporta ScenariEconomici.it

In mezzo alla massa dei media ora pienamente integrata con i bollettini Power News, Scenari economici rimane una voce che esprime idee libere e indipendenti. Aiutaci a crescere e presentarci, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se lo desideri, con una donazione. Grazie!

PayPal