Vai al contenuto

Con la dichiarazione dei redditi Moruzzo si conferma un comune ricco

Friuli Venezia Giulia, secondo Rapporti presentati nel 2021 (e riferirsi all’anno scorso), rango settimo posto a livello nazionale nel reddito medio dichiarato ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (22.559 euro, 171 in meno rispetto allo scorso anno).

La Lombardia è una zona “ricca” con una media di 25.331 euro, mentre in fondo alla classifica è la Calabria con 15.633 euro. Ti apprezza restyling di Ires Fvg curato dal ricercatore Alessandro Russo sulla base dei dati del Dipartimento di Economia e Finanza.

Il reddito medio imponibile (escluse le spese deducibili) sul Fvg è pari a 21.710 euro (contro la media nazionale di 20.851 euro). A livello provinciale Trieste ha il valore più alto, ok il reddito imponibile compreso tra 23.376 euro, mentre Gorizia record basso (20.653 euro). Trieste è anche l’ottava provincia del Paese (l’anno scorso era la decima) e la seconda dopo quella del Triveneto. Bolzano.

Entro il 2021, prosegue Russo, il numero dei contribuenti è diminuito dello 0,8% a livello nazionale e dello 0,9% a livello regionale (8.555 unità), dopo tanti anni di crescita che potrebbero essere attribuiti all’espansione dell’economia e del mercato del lavoro. Gli annunci presentati lo scorso anno e che puntano al 2020, invece, indicano una situazione sanitaria urgente, che ha effetti devastanti anche sulle attività produttive. Il calo riguarda principalmente i lavoratori ansiosi, che in un anno sono diminuiti dell’1,6% (oltre 8.200 persone in meno), mentre il numero dei pensionati è leggermente aumentato (+0,2%, pari a oltre 600 unità messe insieme) dopo un lungo periodo di flessione.

È anche interessante notare che il reddito medio da pensione negli ultimi due decenni si è avvicinato costantemente all’occupazione. Su Fvg, secondo gli annunci riportati nel 2004, lo stipendio medio dei pensionati era pari ai due terzi del personale dipendente; tale tasso è cresciuto costantemente nel tempo fino a raggiungere ormai quasi il 90% (19.296 euro contro 21.651). E a livello nazionale la situazione è simile, con i pensionati che dichiarano una media del 10% in meno rispetto alla forza lavoro (18.655 euro contro 20.716).

La distribuzione dei contribuenti locali alle classi di reddito pieno mostra che quasi il 40% è inferiore a 15.000 euro, mentre il gruppo con l’aliquota più alta è compreso tra 15.000 e 26.000 euro (di cui un terzo del totale). Infine, circa 41.500 contribuenti (pari al 4,5%) dichiarano più di 55.000 euro; di questi solo 6.221 (0,7%) superano i 120.000 euro.

Dati comunali. L’analisi comunale, basata sul coefficiente imponibile (l’unico disponibile a questo livello locale), vede due comuni lombardi sopra l’Italia: Basiglio (primo con 48.463 euro su 5.600 contribuenti) e Cusago (secondo con 39.466 euro). Il primo tra i capoluoghi di provincia è Milano, con una media di quasi 34mila euro per più di un milione di contribuenti, al nono posto.

Nel Fvg comunale di Moruzzo confermato al primo posto (con 66 a livello nazionale, mentre lo scorso anno era 33°) con 27.576 euro, seguito da Pagano (26.307), Duino-Aurisina (24.945) e Campoformide (24.888); al quinto posto come lo scorso anno Udine (24.884 euro). Gli ultimi posti sono occupati dai comuni di Le valli dei nazisti (in particolare Drenchia, Grimacco, Savogna al Strega a metà dell’ultimo decennio), dove la quota del reddito da pensione è molto alta e i prezzi mediani sono inferiori a 16.000 euro.

Nei grandi comuni sono disponibili anche le informazioni sulle entrate basate sul CAP; nel nostro territorio è il caso di Trieste. A livello nazionale, il territorio comunale di Milano individuato da Cap 20121 (che comprende, ad esempio, il quadrilatero della moda) è il primo con un gettito fiscale di quasi 98.000 euro. A Trieste la zona media più alta (34.497 euro) è il CAP più marcato 34123 (corrispondente in parte al rione San Vito), mentre quest’ultimo è il CAP più frequente 34132 (comprendente la zona tra Ferroviaria e Borgo Teresiano) e il metà inferiore imposta (minimo) € 16.131).