Vai al contenuto

Covid-19, l’Italia esce da una crisi sanitaria

Con Pass verde e impegno vaccinale. Tutte le decisioni del Consiglio dei ministri.

Covid-19, l’Italia esce da una crisi sanitaria

Misure urgenti per contrastare la diffusione dell’epidemia di COVID-19, a seguito della fine della crisi (legislazione)

Il Consiglio dei ministri, su raccomandazione del presidente Mario Draghi, del ministro della Salute Roberto Speranza, del ministro della Difesa Lorenzo Guerini e del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, hanno approvato una normativa che prevede risorse di emergenza per superare le divergenze.

Il contributo prevede:

  1. responsabile dell’uso delle mascherine: Obbligo di indossare maschere ffp2 in luoghi chiusi come passerelle e aree dove si tengono manifestazioni all’aperto fino al 30 aprile. Sul posto di lavoro, invece, basterà indossare i respiratori;
  2. la fine del sistema delle zone colore;
  3. impianti sportivi di potenza: 100% avanti e indietro dal 1 aprile;
  4. protocolli e linee guida: eventuali protocolli e linee guida saranno approvati con ordinanza del Ministro della Salute.

La situazione di emergenza Covid-19 si concluderà il 31 marzo.
Il processo di graduale ritorno alla normalità prevede una serie di passaggi

  • la fine del sistema delle zone colore
  • la progressiva conquista del passo verde
  • Cessazione della sicurezza della detenzione

Quaranta
Anche coloro che non sono vaccinati non dovranno essere confinati in isolamento se hanno a positivo corrispondenteo. Nelle scuole resterà a casa chi ha speranza, chi non continua ad andare a lezione senza barriere numeriche.

Responsabilità
La vaccinazione rimane obbligatoria per oltre 50 anni (con medici, infermieri, personale RSA, insegnanti e personale scolastico, sicurezza, assistenza governativa, polizia di prossimità, servizi segreti e polizia carceraria) fino al 15 giugno ma per il lavoro basta un passaporto verde di base e per più di 50 persone non invitate rimane solo una multa di 100 euro.

Covid-19, l’Italia esce da una crisi sanitaria

Accesso al posto di lavoro

Dal 1° aprile sarà possibile per tutti, compresi gli over 50 anni, avere accesso ai luoghi di lavoro e alla Base Green Pass dove il vincolo è terminato dal 1° maggio.

Fino al 31 dicembre 2022 la responsabilità della vaccinazione è sovente sospesa agli operatori sanitari e al personale degli ospedali e delle case di cura; fino allo stesso giorno resta il pass verde per i visitatori delle case di riposo, dei degenti e dei reparti ospedalieri (oggi 2Gplus).

Scuola

Per quanto riguarda la scuola, la direttiva prevede nuove misure in merito alla gestione del debito favorevole:

Asili nido – Servizi educativi per bambini piccoli
In almeno quattro casi tra studenti della stessa classe/classe, le attività continuano ad esistere e insegnanti, insegnanti e bambini di età superiore ai sei anni applicano le mascherine FFP2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con il positivo. contenuto.
In caso di sintomi e, se persistono, il quinto giorno dopo l’ultimo contatto deve essere eseguito un test anti-molecolare o molecolare rapido o un test antigenico autosomministrato. In quest’ultimo caso, il risultato negativo del test è confermato dall’autenticazione.

Programmi primari, secondari, superiori e terziari e istruzione e formazione tecnica
Quando ci sono almeno quattro casi che indicano che gli studenti stanno bene, le attività sono ancora in corso e per insegnanti e studenti di età superiore ai sei anni, l’uso delle mascherine FFP2 viene rilevato entro dieci giorni dall’ultima comunicazione. lezione incoraggiante.
In caso di sintomi e, se persistono, il quinto giorno dopo l’ultimo contatto deve essere eseguito un test anti-molecolare o molecolare rapido o un test antigenico autosomministrato. In quest’ultimo caso, il risultato negativo del test è confermato dall’autenticazione.

Solitudine
Gli studenti delle scuole primarie, secondarie e terziarie con un programma di istruzione e formazione tecnica, soli a causa del contagio da Covid, possono seguire le attività scolastiche in una metodologia di didattica digitale integrata accompagnati da certificato medico attestante lo stato di salute dello studente. L’ammissione in classe dipende dalla presentazione specifica di un antigene rapido o di un test molecolare per gli effetti avversi.

Dipendenti Covid
Il personale di emergenza è prorogato fino al termine del corso e comunque entro e non oltre il 15 giugno 2022. Ulteriori 204 milioni sono disponibili per la proroga, oltre ai fondi già previsti.

Edifici di emergenza

Ordinanza da prescrivere

  • Responsabile della sicurezza comunitaria: risposta alle emergenze e decentramento
  • Commissario aggiuntivo per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto all’emergenza COVID-19: È stata istituita un’Unità per finalizzare la campagna di immunizzazione e adottare misure aggiuntive per combattere l’epidemia, che coopererà con il Ministro della Salute. A partire dal 1 gennaio 2023 il Dipartimento della Salute assume queste funzioni

*****

CODICE PROBLEMA AZIENDALE

Modifiche al codice crisi d’impresa e insolvenza di cui alla legge 12 gennaio 2019, n. 14, in attuazione dell’ordinanza (UE) 2019/1023 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, in materia di piani di prevenzione delle ristrutturazioni, esclusione. e inadeguatezze, e misure volte ad aumentare l’efficienza dei processi di adeguamento, affondamento e scarico, e di adeguamento della Direttiva (UE) 2017/1132 (Adeguamenti e Orientamenti sugli acquisti) (Regolamento – esame iniziale)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della Giustizia Marta Cartabia, ha approvato, in prima seduta, una modifica legislativa che modificherebbe il codice dei problemi d’impresa e della mancanza di finanziamenti di cui alla legge 12 gennaio. 2019, n. 14, in attuazione della Direttiva (UE) 2019/1023 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2019, in materia di procedure di prevenzione delle ristrutturazioni, della cancellazione del debito e delle non conformità e delle misure volte ad aumentare l’efficienza di ristrutturazione, rimborso e cancellazione del debito, e modifica dell’ordinanza (UE) 2017/1132 (ordinanza di adeguamento e fallimento).

*****

RAPPRESENTANTI LIMITATI NELLE NAZIONI UNITE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio, ha approvato l’istituzione di un Rappresentante Permanente d’Italia, con livello di Ambasciata, nell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Istruzione, la Scienza e la Cultura. (UNESCO) Parigi.

*****

DEFINIZIONE

Il Ministro del Sud e della Coesione Territoriale Mara Carfagna ha fornito informazioni sull’individuazione delle aree strategiche e degli obiettivi strategici relativi al Programma Fondo di Coalizione e Sviluppo 2021-2027, per l’attuazione di quanto previsto dall’articolo 1, comma 178, lettera b), del Atto n. 178.

*****
DECISIONI DI SICUREZZA DELLA COMUNITÀ

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, ha deliberato:

  • uno stanziamento aggiuntivo di 12 milioni di euro per la realizzazione di interventi a seguito degli sviluppi nel territorio dell’Ucraina;
  • uno stanziamento aggiuntivo di 30 milioni di euro per l’attuazione dell’intervento in relazione alla necessità di garantire libertà e assistenza ai cittadini ucraini nel territorio del Paese a causa della crisi internazionale in corso;
  • un ulteriore stanziamento di 173 milioni di euro nel proseguimento dell’attuazione del primo intervento volto al superamento di una situazione difficile derivante da rari incidenti sismici, iniziata il 24 agosto 2016, che ha interessato le regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria;
  • Proroga di 12 mesi della situazione di emergenza approvata per eventi meteorologici avvenuti il ​​2 e 3 ottobre 2020 nel territorio di Cogne, Aymavilles, Gressoney-La Trinitè, Gressoney Saint – Jean, Gaby, Issime, di Fontainemore, Lillianes, Perloz , Point-Saint Martin, Bard, Donnas, Hone, Champorcher e Pontboset, Regione Valle d’Aosta;
  • aumentare, in dodici mesi, lo stato di emergenza già approvato per eventi meteorologici verificatisi dal 2 al 5 ottobre 2020 nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Pavia, di Sondrio e Varese;
  • Aumentato, da dodici mesi, lo stato di emergenza già risolto a seguito di eventi meteorologici verificatisi dal 20 al 23 novembre 2020 nella provincia Ioniana provincia di Cosenza e Crotone;
  • Proroga, in dodici mesi, in stato di emergenza già approvato per eventi meteorologici avvenuti dal 2 al 4 ottobre 2020 nei comuni di Natural, Arco, Bleggio Superiore, Bocenago, Borgo Lares, Bresimo, Caderzone. Terme, Caldea, Carisolo, Cavenide, Cavinazza, Cis, Comano Terme, Commezzadura, Croviana, Dimaro Folgarida, Drena, Dro, Fiavè, Giustino, Ledro, Di Divo, di Molrzo Nago-Torbole, Ossana, Pelo, Pellizzano, Pelugo, Pinzolo , Strembo, Rabbi, Rumo, Tenno, Terzolas, Tione di Trento, Tre Ville, Vallelaghi, Vermiglio, Porte di Rendena, Riva del Garda, San Lorenzo Dorsino, Sella Giudicarie, Spiazzo e Stenico dello Stato indipendente di Trento.

*****

NOME

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della Giustizia Martha Cartabia, ha approvato la nomina, con decorrenza 1 marzo 2022, dei dott. Carlo Renoldi, magistrato ordinario, attualmente Consigliere di Cassazione, Capo del Dipartimento Case Management.