Vai al contenuto

Covid, le ultime notizie dall’Italia e dal mondo – Corriere.it

a partire dal Programma Internet

Notizie sull’epidemia di venerdì 8 aprile

Le prime sanzioni per i cittadini over 50 non vaccinati. Nel frattempo, il governo sta valutando la possibilità di aumentare l’uso delle mascherine in alcuni spazi confinati, come i trasporti. L’ultimo bollettino relativo a giovedì 7 aprile registra 69.596 nuovi contagi e 150 vittime nel nostro Paese.

15.28- Chi ha ricevuto un contratto Covid dopo la terza dose di vaccino non sarà tenuto a farne una quarta.
I sintomi della quarta dose non si applicheranno a chi ha un contratto Covid dopo la terza dose del vaccino Covid. Lo afferma una circolare del ministro della Salute.

14:32 – Nella versione italiana dell’Omicron Xj, l’equivalente di Xe, è isolato
La nuova variante di Omicron, denominata Xj e Xe, è stata impostata per la prima volta in Italia nel laboratorio di Reggio Calabria. Confermato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss), Xj è stato individuato per la costruzione dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria. Xj sarà una combinazione delle sottovarianti di Omicron BA.1 e BA.2 e finora è noto solo per un numero limitato di casi registrati alla fine dello scorso marzo in Finlandia.

14:20 – La Corte Costituzionale ha stabilito che le leggi sulla detenzione non violano i diritti umani.
I termini della carcerazione coatta non interferiscono con la libertà personale L’istituzione della Corte Costituzionale, esamina le questioni di incostituzionalità sollevate dalla Corte Penale di Reggio Calabria in altri capitoli della sentenza di legge n. 33 del 2020, che contiene misure per ridurre la diffusione del Covid-19.

14:00 -Pregliasco: Le mascherine saranno come occhiali da sole
Dobbiamo passare da responsabilità a responsabilità. La mascherina dovrebbe essere sempre utile, come gli occhiali da sole, da usare quando serve, soprattutto per le persone deboli o se siamo vicini a persone deboli. Lo afferma Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università degli Studi di Milano, ospite del programma My Doctor su T22.

13.45 – Italia 80% casi da sottovariante BA.2
Attualmente l’80% dei casi di Covid-19 in Italia è causato da una sottovariante BA.2 della variante Omicron. Nessuna subvariante sequenza Xe attualmente segnalata nel nostro Paese. Ciò è dimostrato dall’analisi di Ceinge-Biotecnologie avanzate, basate sui dati delle banche Gisaid e del virus Ncbi, in cui sono archiviate le sequenze geniche.

12.30-Andreoni: Inizia il turnaround ma non rivendichiamo presto la vittoria.

Stiamo iniziando a vedere deviazioni nella curva epidemiologica, ma le infezioni giornaliere sono più elevate poiché la mortalità è più alta. Quindi fai attenzione nella vita di tutti i giorni e non dovremmo cantare vittoria immediatamente. Massimo Andreoni, responsabile delle malattie infettive del Policlinico Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della Società italiana malattie infettive e tropicali (Simit), ha parlato con l’Adnkronos Salute, citando i dati del monitoraggio Iss-Ministero della Salute. un momento di grande senso di responsabilità per il mantenimento dei valori che conosciamo, All’inizio mascherina e lavaggio delle mani – ricorda Andreoni -. Proprio in questo momento dobbiamo evitare il riemergere di gruppi sociali che porta ad un aumento del rischio di infezione e infezione.

11.30 – Solo 90 dei 100 pazienti deboli non hanno assunto una quarta dose
Per i pazienti fragili – come malati di cancro, reumatologia, neurologia e trapianti – è necessaria una quarta dose: una terza per tutte le persone. secondo richiamo.

Un’analisi approfondita dell’Equipe del Sistema Sanitario.

10.40 – Chiusura a Shanghai: tende da campeggio ufficio e tappetini
Shanghai è chiusa dal 28 marzo. Dovrebbe essere una campagna di elettricità, lottando contro la violenza comune di Perseveranza cinese zero: senzatetto, tamponi, positivi (sintomatici e inesistenti) inviati in strutture di isolamento. E il 4 aprile la vita sarebbe dovuta tornare alla normalità a Shanghai. Ma i casi continuano a salire: ieri ne sono stati identificati altri 21mila; nelle ultime quattro settimane i positivi oltre 100mila, il 90 per cento asintomatici, ma tutti soli (senza assistenza domiciliare fiduciaria). Ne scrive Guido Santevecchi.


10.08 Ministro della Salute tedesco: è impossibile fermare l’ondata di Covid in autunno
Secondo Jens Spahn, ministro della Salute tedesco, la Germania sta ora assistendo a un costante calo delle infezioni, ma fermare una nuova ondata in autunno è impossibile.

9.13 – Costa, quarto incontro Aifa per over 80 del 12 aprile
Il segretario alla Salute Andrea Costa ha detto che l’Aifa dovrebbe incontrarsi alla quarta dose del vaccino Covid entro il 12 aprile. Oggi ha senso pensare di inserirlo negli adulti, parliamo di più di 80. Questa è la comprensione della comunità scientifica di oggi, ha aggiunto in un’intervista a Radio Anch’io a Radio 1, ricordando che l’Ema lo ha già dimostrato. stessa in questo senso.

8.54 – Rt Italia in discesa a 1.15

National RT scende a 1,15 (la scorsa settimana era 1,24). L’incidenza è scesa da 836 a 776 nei 100 casi di popolazione. In leggero aumento le degenze standard al 15,5% (la scorsa settimana erano il 15,2%), mentre è rimasta stabile la terapia intensiva al 4,75%.

L’area è ad alto rischio a causa di una serie di misure di sicurezza. che deriva dai dati di monitoraggio settimanale diffusi dalla ISS. Undici regioni sono classificate a rischio medio, di cui due possono passare ad alto rischio e le restanti regioni sono classificate a basso rischio. Infine, undici regioni segnalano almeno un avviso di forza e due regioni segnalano più avvisi di forza.

8:00 – Corte d’Appello S Vaccino obbligatorio statunitense per i lavoratori federali

La Corte d’Appello degli Stati Uniti sostiene la necessità di un vaccino per i lavoratori sindacali. La decisione della Fifth Circuit Court of Appeals ha annullato una precedente sentenza di un giudice del Texas che impediva all’amministrazione Biden di eseguire l’ordine.

7.30 – Biden non è stato a stretto contatto con Pelosi, si spera

Il presidente Biden non è considerato uno stretto alleato della presidente della Camera Nancy Pelosi secondo le linee guida del CDC. Lo ha affermato la Casa Bianca in un articolo dopo che la politica democratica sembrava giustificata. Il presidente ha visto Pelosi e ha avuto brevi contatti negli ultimi due giorni, come spiegato in un articolo in cui Biden ha effettuato un test con esito negativo.

8 aprile 2022 (modifica 8 aprile 2022 | 15:39)