Vai al contenuto

Covid Shanghai, le ultime novità. Scuole chiuse a Guangzhou-Estero

Pechino, 11 aprile 2022 – Shanghai è chiusa: nuovo record per infezione. Secondo un recente aggiornamento della National Health Commission, ce ne sono molti nella metropoli cinese 914 casi confermati al 25.173 casi asintomatici: il numero è leggermente aumentato rispetto a quello di ieri, anche se le condizioni confermate sono tornate al di sotto del livello del mille, e Città della Cina rimane iepidemico dell’onda di correnteil peggiore dallo scoppio delLa malattia di Wuhana fine 2019 eGuangzhouNasce la ricca capitale del Guangdong prova di peso secondo 18 milioni delle persone, chiude le scuole di apprendimento fino al 17 aprile, autorizzazione vai solo per una prova eseguita in 48 ore e sospendere gli eventi pubblici.

Bollettino Covid oggi: dati in diretta dalle Regioni

Sommario

E la città che simboleggia il coronavirus è coinvolta nella preoccupazione di un nuovo contagio: chiunque dovrebbe prenderlo trasporto pubblicoleggi l’articolo emesso dalle autorità locali, devi avere un certificato attestante che hai fatto a tampone con esito negativo nelle ultime 48 ore. Difficili, tuttavia, le restrizioni a eGuangzhou, dove le recenti preoccupazioni si sono concentrate su di esso. In uno stabilimento produttivo nel sud-est del Paese sono state registrate 27 nuove infezioni, nove delle quali asintomatiche.

Ordinate le autorità locali chiusura per almeno una settimana nelle scuole primarie e secondarie, che sarà sostituita dalla didattica a distanza, e chiede ai residenti di non lasciare la città se non in caso di necessità. Chi deve partire deve mostrare l’effetto peggiore di un tampone effettuato nelle ultime 48 ore. A Canton molti test includeranno 18 milioni di persone.

La decisione di testare la quantità è stata presa dopo che le autorità sanitarie lo hanno confermato domenica 18 contagi da Covid 19 e 9 casi asintomatico.

La lunga chiusura ha suscitato molte polemiche tra i residenti sulla difficoltà di trovarlo mangiare ed essenziali e notevoli ritardi nell’erogazione del servizio.

Ed è diventato virale in rete video di Shanghia, rilanciato dai social media, che mostra a ufficiale di sicurezza, indossando una tuta anti-Covid, picchiando a morte un cane infetto. L’uomo non è gentile con la piccola Corgi e la uccide tre volte con una pala.

Durante questo periodo, un numero crescente di ottimo e-commerce e le piattaforme di distribuzione alimentare hanno unito le forze per combattere e replicare la diversità di Omicron a Shanghai per garantire la fornitura di beni di prima necessità nelle megalopoli. Ieri, le autorità locali hanno confermato che giganti dell’e-commerce come JD.com, Meituan ed Eleme piattaforme di distribuzione alimentare online e società di servizi di corriere hanno collaborato con la città per soddisfare le necessità quotidiane dei residenti.

Con una popolazione di 25 milioni di abitanti, Shanghai è ora diventata campo di battaglia il primo contro il virus.

La rigida linea di controllo delle infezioni ha causato preoccupazioni internazionali e di altro tipo Nuovo conflitto tra Cina e Stati Uniti. Deportata l’ambasciata americana in Cina Avviso dove ha chiesto ai suoi connazionali di “riconsiderare” qualsiasi viaggio in Cina, a causa delle infezioni e delle restrizioni esistenti e dell’uso “indesiderato” delle leggi nazionali. Cina, un portavoce del ministro degli Esteri Zhao Lijian ha risposto di essere “molto insoddisfatto” e di essersi opposto ad “accuse infondate” contro la politica nazionale antiepidemica.

Anche la politica più severa di cattura del virus è stata criticata da Camera di Commercio dell’Unione Europea in Cina, in una lettera al vice primo ministro cinese, Sun Chunlan, capo della cooperazione nazionale contro l’epidemia. Le misure attuate hanno causato una “perturbazione significativa”, da disposizione di preparazione nella zona di produzioneoppure stai leggendo una lettera citata da un’agenzia Reuters e firmata dal presidente dell’Unione Europea in Cina, Joerg Wuttke. Produttore di veicoli elettrici Nio, che ha annunciato una sospensione della produzione e ritardi nelle consegne a causa delle restrizioni in molte parti del Paese in cui si trovano i suoi fornitori.

Per saperne di più:

Shanghai, altri 25mila contagi Covid. Chiusura del campanello e rumore: cosa succede

Nel frattempo, le autorità di Shanghai promettono soccorsi anticipati ritirarsi migliaia di pazienti dei centri di detenzione, e cercano di rassicurare i 26 milioni di cittadini impegnandosi a garantire la disponibilità di cure regolari. Più di 10.000 pazienti sono stati dimessi durante il fine settimana e altri 3.000 sono stati dimessi oggi, ha annunciato il direttore della Commissione sanitaria municipale municipale di Shanghai Wu Jinglei.

Shanghai ha diviso gli insediamenti in tre gruppi di rischio, consentendo a coloro che non hanno un buon credito per due settimane di fare “un lavoro adeguato”, ha affermato il funzionario municipale Gu Honghui, citato dai media cinesi: “7.624 siti sono ancora sigillati, lì. aggiunti altri 2.640 sotto controllo, e altre 7.565 “aree di blocco”, prevista per la riapertura. La chiusura di Shanghai ha un impatto anche sullo sport, con il ritiro dei porti di Shanghai Champions League asiaticacome confermato dalla Confederazione calcistica asiatica.

Per saperne di più:

Covid, Omicron vigila su Hong Kong: pazienti abbandonati per strada. Cosa sta succedendo