Vai al contenuto

Crimini di guerra e crimini contro l’umanità, chi può perseguire Putin?



Corte penale internazionale dell’Aia-Ansa

Negli ultimi giorni c’è stata la necessità che Vladimir Putin fosse assicurato alla giustizia per i crimini commessi dalle sue truppe in Ucraina. Ma ecco cosa devi sapere.

Cos’è il crimine di guerra?
Il crimine di guerra è una grave violazione della Convenzione di Ginevra del 1949 che disciplina lo stato di guerra civile. L’omicidio intenzionale, l’abuso di proprietà, le violazioni dei diritti umani e gli arresti, solo per citarne alcuni, sono stati puniti dalla Corte penale internazionale ai sensi dell’articolo 8 dello Statuto di Roma, emanato nel 1998 ma entrato in vigore nel 2002 con le necessarie garanzie. per paesi.

L’uccisione di persone è un crimine di guerra?
L’Olocausto, definito come l’uccisione deliberata di persone di una determinata razza, etnia, etnia o gruppo religioso, è un reato specifico disciplinato dall’articolo 6 della Legge. Un capitolo a parte (articolo 7) è anche un crimine contro la società: tortura, tortura, deportazione, violenza sessuale, schiavitù e discriminazione.

Quali accuse penali vengono mosse contro l’Ucraina?
Il massacro deliberato di Bucha, dove sono stati trovati legati mani e piedi, è il più significativo dei crimini russi. Le organizzazioni di intelligence e umanitarie criticano anche l’uso illegale di bombe di gruppo, armi progettate per ferire quante più persone possibile con ordigni esplosivi. Il diritto internazionale proibisce l’uso di gas velenosi, armi, munizioni e sistemi di combattimento che causano “ferite inutili o sofferenze non necessarie”.

Come vengono puniti i malfattori?
I tribunali al potere sono la Corte internazionale di giustizia (ICJ) e la Corte penale internazionale (ICC). Il primo si occupa dei conflitti tra le nazioni e il secondo si occupa delle persone. Se l’ICJ dovesse eseguire un verdetto contro Mosca, spetterebbe al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite farlo rispettare. La Russia, membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, potrebbe votare a favore dell’imposizione di sanzioni. In passato all’ONU sono stati istituiti anche tribunali speciali come l’ex Jugoslavia (1993) e il genocidio in Ruanda (1994).

Vladimir Putin può essere processato?
La giurisdizione della Corte penale internazionale si applica solo ai paesi che hanno deciso di conformarsi al diritto romano. La Russia non l’ha accettato (come hanno fatto gli Stati Uniti). Anche l’Ucraina non l’ha firmata ma nel 2015, dopo la crisi in Crimea, l’ha temporaneamente accettata. L’Aia ha avviato un’indagine sulla sua azione. Può citare in giudizio Vladimir Putin ed emettere un mandato d’arresto internazionale contro di lui, insieme ad altri leader russi. Tuttavia, non può farlo, tranne che per i singoli paesi. O tentarlo quando non c’è. I suoi viaggi all’estero sarebbero molto limitati. Gli esperti ritengono che i singoli soldati, non solo coloro che li hanno ordinati, potrebbero pagare il prezzo del crimine. La situazione può cambiare solo se c’è un cambiamento ai vertici del Cremlino.

Quale in anticipo?
La Corte penale internazionale dell’Aia si è pronunciata finora in 30 casi, con alcuni che ne contano di più. I giudici hanno condannato cinque persone per crimini di guerra, crimini contro l’umanità e omicidio e quattro hanno assolto. Il re congolese Thomas Lubanga Dyilo è stato condannato nel 2012 dopo sei anni di indagini sui pubblici ministeri del CPI. Insieme a Charles Taylor, l’ex presidente della Liberia e accusato di costringere i bambini a combattere (i cosiddetti “bambini soldato”) e, di conseguenza, sono accusati di favoreggiamento per crimini di guerra e guerra civile.