Vai al contenuto

Dal 22 al 24 aprile, a Iglesias, il noleggio e la festa dell’Oktave – OKTV

Da venerdì 22 a domenica 24 aprile Iglesias ospita una sezione primaverile della prima puntata dell’Oktave Festival – OKTV, tre giorni di mostre, installazioni, giochi, dj set, masterclass e workshop dove arte e scienza collaborano con la tecnologia digitale e l’intelligenza artificiale .

Organizzato da Academia Terra, seguendo la guida professionale di Simone Lumini, l’evento è co-organizzato con NABA – Nuova Accademia d’Arte Milano, Fondazione Pinuccio Sciola, Associazione Culturale Tina Modotti e EIA, Associazione Exploring Artificial. Intelligence in Art, ed è uno dei primi in Sardegna ad essere completamente dedicato “Tecnologia dei nuovi media”.

Estetica dopo gli anni 2000 e post-internet darà il via a una mossa, nata da un progetto triennale dedicato alla tecnologia e alla cultura che lega i diversi attori e l’ambiente in cui si trovano (il progetto è interamente finanziato dal comune di Iglesias) e sposa il digitale come una forma di arte comunitaria.

Accanto a grandi classi e laboratori che coinvolgeranno studenti delle scuole elementari, medie e superiori di Iglesias e delle scuole superiori. “Siotto Pintore” di Cagliari, sarà programmata una vasta gamma di iniziative comunitarie, tutte gratuite.

Officina. Tutte le mattine dalle 9.00 alle 14.00 Centro Culturale con Cattaneo noleggia insieme “Campo di addestramento NABA”laboratori previsti codice creativo (la capacità di utilizzare materiali di sistema per produrre arte) eprogettazione collaborativa (comportamento che esplora l’interazione tra uomo e macchina). Tra i docenti ci saranno artisti di spicco come lo stesso Simone Lumini, fonico, produttore musicale, cantante e art director, Guido Tattoni, direttore della NABA-Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, verità educativa presentata per il secondo anno consecutivo. Il prestigioso QS World University Rankings Award come migliore istituzione italiana nel campo dell’Arte e del Design, Riccardo Mantelli, artista e architetto, Nima Gazestani, esperta designer della comunicazione per lo sviluppo collaborativo dell’installazione.

FLUXUS Omaggio. Questi laboratori d’arte per bambini che si terranno venerdì e sabato dalle 15.00 alle 18.00 si terranno nel giardino della biblioteca comunale e renderanno omaggio a Nam June Paik, pioniera della video arte e membro dell’artista della comunicazione Fluxus (tra cui anche John Cage e Yoko Ono) e Joseph Beuys, artista e attore tedesco.

Masterclass. Il 22 e 23 aprile dalle 17.00 alle 19.00 con il Centro Culturale Cattaneo ancora esistente, Riccardo Mantelli e Guido Tattoni ospiteranno diversi pannelli informativi: da “Pensiero parametrico e pensiero matematico”dedicato alle nuove tecnologie basate sull’uso di strumenti non convenzionali come la programmazione, le nuove tecnologie mediali e le tecnologie produttive, ovvero la capacità intellettuale da creare per creare programmi autonomi in grado di produrre contenuti multimediali.

Pic-Nic elettronico. Tutti i giorni dalle 12.00 alle 19.00 la biblioteca comunale si trasforma in un luogo di benessere: un invito a cittadini, visitatori, spettatori e turisti a partecipare ad un pranzo completo, dove gli spazi verdi della comunità sono sempre d’arte, installazione multimediale e suono.

Mostre. Dal venerdì alla domenica, dalle 9.30 alle 21.30, propone la Galleria Lamarmora in vico Domenico Meli, uno dei luoghi più interessanti della cittadina mineraria. “Prompt Art Meta_Poiesis: IVLVS.MP4. Ignoranza, algoritmi e reti neurali sviluppati, per rilevare la dimensione archetipica dell’IA”: antichi manoscritti del patrimonio antropologico umano, come l’Odissea di Omero o il Mahābhārata di Vyāsa, si nutrono di algoritmi addestrati a creare arte visiva, dando vita a originali opere a stampa. “Tracciatore nel corpo”critici della “teoria archetipica” descritta da Platone e dal filosofo Carl Gustav Jung.

“Expo sociale FULL-NFT. NFT, tecnologie digitali e criptovalute devono ridurre i valori sociali e culturali più importanti”. È la prima mostra della NFT (acronimo di Non Fungible Token, ovvero un’opera d’arte che risiede nei mercati digitali) realizzata in Sardegna. Sarà inaugurato la mattina del 22 aprile alle 10.30 presso il Centro Culturale via Cattaneo e sarà accompagnato da un’installazione legata al tema dell’espirazione e del riciclo.

Installazione. Dal 22 al 24 aprile dalle ore 10.00 alle ore 19.00 la villa dell’associazione mineraria sarda ospita “ArtExMachina”, di Nima Gazestani e Simone Lumini. Ampia tecnologia di artisti come Vincent Van Gogh o Frida Kahlo, reinterpretata e dipinta con macchine che non consigliano la traduzione in tela, ma capacità digitali e collaborative che possono coprire il visitatore durante l’immersione.

Sarà aperta agli ospiti dal 24 aprile al Centro Culturale Cattaneo “Nessuna banda”: ecco un concept visivo con lo spettatore che vive molte esperienze ispirate al film Mulholland drive” di David Lynch.

Spettacolo dal vivo. L’attrice e attrice Michela Atzeni, in collaborazione con Riccardo Sarti e Academia Terra, ha suggerito BOXIS, un laboratorio in cui l’uso della voce e degli effetti sonori si è sviluppato come forma di arte comunitaria.

Domenica 24 aprile dalle ore 21.00 alle ore 22.00 nel giardino della Biblioteca comunale lì “Mostra dei Super Record”: prova musica con lcc01234art artist, all’anagrafe Emanuele Balia. Sarà programmato per seguire OKTV After Party”Dj set di DJ Stziopa, nome d’arte Stefano Manconi: altra musica per provare a chiudere questa sessione del festival che tornerà, prevista per l’estate, dal 21 al 25 giugno.

«Il festival è una serie di didattica e arti sceniche che si sviluppa su due cornici temporanee: Sminaccia il direttore artistico del festival, Simone Lumini – Innanzitutto quello che andremo a crescere adesso, con spettacoli e giochi, è molto incentrato sull’insegnamento perché in questo periodo dell’anno i bambini sono facilmente accessibili. Nella puntata in programma di giugno, il cuore dell’evento sarà al di sopra di tutti gli spettacoli serali”.

“Iglesias guiderà l’inedita rotta verso la Sardegna – Ha commentato l’assessore alla cultura del comune di Iglesias, Claudia Sanna – Il management ha investito in questo progetto che rappresenta una novità attraverso la comunicazione e speriamo in un coinvolgimento significativo dei giovani. “