Vai al contenuto

Dalla dimostrazione alla formazione, 129 sportelli infopoint Pensplan tutelano la persona e contribuiscono all’alfabetizzazione e all’educazione finanziaria.

TRENTO. Tra 25 anni Piano di penna è un progetto per la promozione e lo sviluppo di un welfare coeso Trentino Alto Adige. Il progetto, stabilito sulla base della Legge Locale 3/97, si pone oggi uno in un panorama italiano.

Indirizzato a Centro PensplanSocietà per azioni partecipata al 98% dalla stessa Regione e al 2% dalle Province di Trento e Bolzano, ogni cittadino ha accesso a un servizio equo ed equo informazione, consultazione al formazione in un luogo centrale come quello delle pensioni extra (Ecco le informazioni).

Ma fare cosa, apparentemente, Centro Pensplan? Fornisce informazioni e assistenza a tutti i cittadini delle due sedi di Trento e Bolzano e grazie alla rete 129 Sportelli Informazioni Pensplan Infopointaperto a tutta l’area della Regione in raccordo con Sponsor, Caf al sindacati e organizzazioni dei datori di lavoro.

Gestisce le singole posizioni degli iscritti alla Cassa pensione paritetica (Laborfonds, Plurifonds, Raiffeisen Fondo Pensione Aperto e Pensplan Profi), dalla ricezione delle domande di adesione al fondo ad oggi. prestazioni pensionistiche, sia sotto forma di importo, rendita o Rita. A livello di riscossione, risponde alle esigenze dei soci relative al pagamento, al pagamento anticipato e al bonifico.

Dà un consulenza personale e gratuita nel settore previdenziale, che fornisce il supporto necessario affinché ogni cittadino compia scelte consapevoli in materia di risparmio per la pensione. Contributo aalfabetizzazione e aeducazione finanziaria attraverso progetti dedicati al mondo della scuola e alle altre parti interessate, con l’obiettivo di fornire strumenti per una cura della persona attenta e premurosa.

Gestisce interventi speciali e fornisce servizi di supporto ai cittadini nella determinazione delle pensioni aggiuntive quali, ad esempio: contributo alla crisi economica dovuto alla perdita di posti di lavoro, demenza o malattia e gratuito patrocinio nel caso in cui il datore di lavoro lasci un contributo al fondo pensione.

È un punto di riferimento per un determinato progetto sicurezza personale e familiare nel ciclo di vita, in particolare Risparmio Casa (attivo in Alto Adige). Per fare tutto questo Pensplan Centrum si affida a 91 membri dello staff, di 44 anni. Di questi, oltre il 60% sono donne e i lavoratori temporanei rappresentano meno dell’1% dei dipendenti.

L’azienda ci crede fermamente benessere del sistemasoprattutto in quello aziendale, e fornisce ai propri partner tutti gli strumenti per una misurazione accurata del lavoro vita: oltre il 28% dei dipendenti è assunto con contratto a tempo determinato.

La Pensplan Centrum Company si è aggiudicata al momento della sua fondazione il primo importante capitale di sviluppo per un progetto di welfare regionale. In questo periodo di 25 anni, una buona gestione finanziaria del capitale sociale ha consentito alla società, non solo di mantenere il proprio patrimonio, ma di pagare nel tempo – in cambio della gestione finanziaria di tale capitale – spese sostenute dall’azienda per il pagamento gratuito tutti i servizi e gli interventi di supporto alla comunità.

Un buon esempio di gestione e uso della proprietà pubblica che dopo molti anni è pienamente mantenuta e al tempo stesso consente finanziamenti. Progetto Pensplan.