Vai al contenuto

Discorsi ed eventi della settimana al teatro Parenti

dal 1 al 15 aprile | Palazzina dei Bagni Misteriosi
STORIE BREVI
Mostra di Paolo Ventura
01/04 ore 18:00-21:30 – 02/04 ore 11:30-20:00 – 03/04 ore 10:00-17:00
e 04/04 al 15/04: lun-sab 18:00-21:00; Salmo 14:30-17:30

Paolo Ventura nasce a Milano nel 1968. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Brera e ha lavorato per diversi anni come fotografa di moda, collaborando con note riviste come Elle, Marie Claire e Vogue prima di trasferirsi a New York.

Qui inizia il lavoro di costruzione dell’arte degli eventi pop-up, piccole scenografie teatrali realizzate a mano utilizzando materiali di recupero che fanno rivivere il passato.

A volte i set diventano veri e propri set fotografici in cui l’artista entra a far parte di questi mondi sorprendenti, raffigurando se stesso o la sua famiglia come interpreti delle storie che costruirà; e la fotografia valorizza il lavoro della fotografia collage, un processo complesso fatto di ricerca storica, arte, artigianato, forme scenografiche, fotografia e pittura in un misto di grande fascino.

Dagli anni di New York, Paolo Ventura ha esposto in numerose gallerie famose, sia in America che in Europa, e importanti musei hanno acquistato le sue opere. Al suo ritorno in Italia continua a comprendere le sue storie e inizia collaborazioni con importanti teatri.

Da un incontro con Andrée Ruth Shammah, la direttrice della mostra Il delitto di nge dell’Orsina di Eugène Labiche, dove ha eseguito sagome come scenografie, collaborando con il Teatro Franco Parenti e un progetto per mostrare il suo lavoro a Mysterious. Sono nati i bagni.

11 aprile | Bella camera
VIVERE SENZA CAMMINARE IN UN TEMPO DI INSICUREZZA
film + incontro
18:30
Nel film “Vivere senza paura in Years of Uncertainty” i tre grandi uomini sono indignati dalle domande più importanti del nostro tempo e cercano di rispondere prima dal loro approccio personale: Charles Taylor, professore emergente di filosofia alla McGill University. e Montreal; Julián Carrón, professore di Teologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione dal 2005 al 2021 e Rowan Williams, professore di pensiero cristiano attuale all’Università di Cambridge e arcivescovo di Canterbury, è un Sambuco. d’Inghilterra dal 2002 al 2012.

Le loro testimonianze si intrecciano con domande stimolanti, fattuali e preoccupanti, con un flusso di canzoni composte, testi, interviste, film e serie TV, poesie, opere d’arte e fotografia attuale. La sfida è vivere il nostro tempo, segnato dall’incertezza, come un’opportunità senza fine per ritrovare lo status quo, la sete di verità, giustizia e rettitudine. È una storia in cui non ci sono domande per donne e uomini oggi e nessun aspetto reale viene esplorato. E le domande più intriganti, alla fine, sono l’essenziale per un normale viaggio umano.

Viviamo in un momento di cambiamento confuso, difficile, in cui ciò che sembrava essere visibile a tutti oggi viene messo in discussione. E come condividere, guardando alla stragrande maggioranza del pianeta, ciò che Voltaire scrisse sotto il titolo di guerra inIl suo Dizionario filosofico del 1764: “Fame, pestilenza e guerra sono i tre ingredienti più importanti nell’universo”? È possibile vivere senza preoccupazioni nel nostro tempo, in questa epoca del nostro “liquido” e guardare tutto con sospetto di sicuro?

Proiezione cinematografica
“Vivere senza paura in un momento di incertezza”.
Charles Taylor, Julian Carron, Rowan Williams
di Giulia Sodi

dopo l’incontro
con Maurizio Maggiani, Giacomo Poretti, Giulia Sodi e altri registi
moderato da Massimo Bernardini
alla serata partecipa anche uno degli attori Julián Carrón

12 aprile | Bella camera
BACH È IN onda
Concerto di Ramin Bahrami e Danilo Rea
a sostegno della Fondazione Radioterapia Oncologica
21:00

Bach sublime nasce dalla quotidianità, è una trasformazione della bellezza nel segreto più difficile e più grande: la vita.

E dall’Aria delle Variazioni Goldberg rilancia il grande lavoro di Bach di Ramin Bahrami, la sua prima incisione in Decca, i suoi primi concerti, successo immediato e strepitoso, presenza nella lista dei cd più venduti.

L’affermazione di Bach che, forse più che mai negli ultimi tempi, suscita l’interesse del pubblico, l’eredità di un pubblico più ampio. È anche grazie all’instancabile lavoro di divulgazione di Bahrami che oggi il grande “Kantor” è in Italia e nel mondo più conosciuto che mai.

Bach è nell’aria nato da un piccolo miracolo, e Danilo Rea è un pianista avanzato, con alle spalle un background di antiche lezioni, che comprende già prima che questo miracolo avvenisse, la capacità di realizzarlo. Per la prima volta nella storia della musica, Danilo trasforma e crea il messaggio dell’universo, unendo le prime versioni di Bach realizzate da Bahrami con il suo linguaggio jazz.

Un collegamento: l’esperienza di Bahrami è combinata con l’influenza e il pensiero di Rea. Reinterpretazione che esalta lo spirito Bach attuale e contemporaneo.

Concerto di Ramin Bahrami e Danilo Rea
a sostegno della Fondazione Radioterapia Oncologica
con la partecipazione di Max Laudadio (segretario di Striscia la Notizie)

12 aprile | Camera Acoma
INCONTRO CON GUIDO MARIA BRERA
Dimmi cosa vedi lì. romanzo keynesiano
18:30

Unendo l’essenza dell’autofiction vertiginosa con la confessione più vicina, la storia più interessante e il saggio più popolare, nel suo nuovo romanzo Guido Maria Brera sarà teatro di una grande battaglia tra il modello economico che dura da decenni e ci getta nel nel mezzo di una decisione. battaglia.

Un’epidemia ha cambiato il mondo. L’integrazione dell’integrazione globale è traballante e l’esistenza eterna iniziata con l’evoluzione di Reagan e Thatcher potrebbe lasciare il posto a una nuova era. Quale prospettiva economica incoraggerà la ricostruzione post-disastro?

Alla ricerca di risposte a queste domande, Guido Maria Brera, investitore e scrittore, torna a Roma e inizia a cercare il fantasma di Federico Caffè, economista scomparso nell’aprile del 1987 e mai più ritrovato. Strettamente keynesiano, Caffè ad un certo punto è uscito di scena: dopo la sconfitta della scuola da lui guidata e la vittoria del corso neoliberista.

In un viaggio nello spazio e nel tempo, dall’Università La Sapienza agli edifici più alti del distretto finanziario di Canary Wharf a Londra, dalle correnti della lotta armata all’inganno degli anni Novanta, il racconto oppresso di come ci siamo spinti prende forma. lungo la gola e come siamo saliti nell’abisso. A questo punto i paladini del comando si muovono in ombra. Sono le ultime tigri. Li chiamavano il Diavolo.

Al momento della pubblicazione del libro
“Dimmi cosa vedi lì. Romanzo keynesiano “(Solferino)
di Guido Maria Brera con i Diavoli,
l’autore parla con Edoardo Nesi
con la partecipazione di Alessandro Borghi

13 aprile | Bella camera
CONTINUA PODCAST ITALIA
10 Interviste di Alessandro Masala
21 ore

The Breaking Italy Podcast è un format di intervista condotto da Alessandro Masala. In questo periodo dell’anno le interviste saranno registrate direttamente in pubblico. La condivisione delle esperienze permette di capire e conoscere meglio il mondo e i volti famosi della politica, della scienza e dello spettacolo, che nelle interviste hanno il tempo di spiegare i concetti, ben oltre il tempo fissato dal format televisivo.

Simone “Sio” Albrigi
Alessandro Masala, fondatore di Breaking Italy, in un’intervista a Simone Albrigi, autore, fumettista e YouTuber, noto soprattutto per il suo nome d’arte Sio. Ha esordito nel campo dei fumetti producendo alcuni dei personaggi dei fumetti negli eventi di un documentario privato, Scottecs Man. Nel 2006 è entrato a far parte di Shockdom dove ha controllato un webcomer chiamato Scottecs, seguito dai volumi di Tutto Scottecs (2008) e Tutto Scottecs 2 (2009), mentre un terzo volume, intitolato Tutto Scottecs 4, sarebbe uscito tre anni dopo. 2012.

A settembre 2013 è stata pubblicata una raccolta di questi tre, oltre ad altri volumi inediti, intitolata Tutto Tutto Scottecs. Nel 2012 pubblica il primo video per il suo canale YouTube Scottecs, mentre nel febbraio 2013 contribuisce alla realizzazione della prima stagione di questa serie di racconti tragici, scritti da Francesco Muzzopappa e disegnati e raccontati dallo stesso Sio. La seconda stagione è stata rilasciata nel 2014.

Nel 2014 realizza un videoclip ufficiale per la canzone This is a great country de Lo Stato Sociale, video per la canzone Luigi il pugilista dall’album The bingo di Elio e le Storie Tese. Il 5 febbraio 2015 è stata pubblicata sui media la prima rivista Scottecs Megazine, che ha ottenuto un discreto successo, richiedendo rapidamente la ristampa e vendendo più di 50.000 copie.

Quindi ha anche recitato come doppiatore in televisione sul Garden Wall – Journey to the Mystery Forest, con i personaggi principali Wirt e Greg. Nell’agosto 2015 Panini Comics ha annunciato l’inizio della collaborazione di Sio con la rivista Topolino. A ottobre 2016 escono, in collaborazione con Tito Faraci, le affascinanti avventure di Max Middlestone e del suo cane alto trecento piedi, edito da Feltrinelli Editore. A settembre 2018 la seconda collaborazione tra i due autori ha portato alla pubblicazione de Il Pesce di lana con alcuni racconti molto belli (alcuni molto buoni, non molti, altri appena) di Maryjane J. Jayne. 12 ottobre 2017 esce Bruco Gianluco, brano edito con lo pseudonimo di Gior Giovanni. Disegna e scrive battute famose sul gelato prodotto dal “Cucciolone” Algida.