Vai al contenuto

Dove sono le armi nucleari russe e statunitensi: una mappa

Non esiste una mappa dettagliata di dove sono immagazzinate le armi nucleari o possono essere esaurite. Nessun paese rende disponibili queste informazioni, perché esistono aree di competenza ed è importante, va detto, essere importante. È la mancanza di queste informazioni che rende possibile il processo pace armataperché il lancio di un missile nucleare comporterà una risposta quasi identica al paese bersaglio o ai suoi alleati.

Detto questo, è possibile dare un’occhiata ad alcuni degli arsenali nucleari Russia al stati UnitiProprio la scorsa estate si poteva pensare alla realizzazione di nuovi lanciarazzi in Cina quando sono state rilasciate le immagini satellitari, poi rifiutate.

La posizione dell’esercito atomico, detenuta nel contesto della Russia e degli Stati Uniti, è diffusa in tutta quella regione, ma è diffusa anche su veicoli come navi e sottomarini, oltre che negli Stati Uniti. Questo è il caso diItalia ad esempio, che detiene circa 50 bombe americane nelle sue basi Brescia e Pordenone.

Dove nascondono le armi nucleari: depositi russi

Il numero diretto o indiretto di armi nucleari appartiene a lui Russia viene fornito con informazioni note e stime di Unione scientifica americana (FAS). Secondo l’organizzazione, la Russia detiene un numero inclusivo tra 4.000 e 6.000 articoli. Un tale enorme divario nei dati è direttamente dovuto alla riservatezza delle informazioni e gli esperti stanno facendo i loro calcoli su questo.

Ce ne sono, tra questi, alcuni che sono già stati utilizzati o immagazzinati, mentre altri sono stati scartati. In particolare, di 4.477 teste nucleari dei vari territori della Russia:

  • 1.558 sono riforniti e pronti per l’uso;
  • 2.889 sono immagazzinati e non facilmente reperibili;
  • 1.500 sono già stati demoliti o sono in corso di intervento chirurgico.

I signori della guerra e le armi nucleari sono sempre di casa nelle basi militari, almeno nel noto e nella loro posizione e nei contenuti noti. Tra questi sono stati trovati eRostovUcraina sudorientale e Kaliningrad tra Polonia e Lituania, nell’Europa centrale.

Armi nucleari in Italia: dove gli Stati Uniti mantengono il nucleare

Eccolo di nuovo Fas per stimare il numero di teste nucleari statunitensi. In questo caso le informazioni sono inferiori a quelle provenienti dalla Russia. A rischio Stati Uniti e Russia Posizione essendo la prima potenza mondiale per numero di armi nucleari, lo standard varia a seconda di chi lo stima.

Secondo il rapporto Fas Gli Stati Uniti sono la prima centrale nucleare al mondocon più di 5.000 testate nucleari (secondo 5.428 dettagli) di esse, tuttavia, solo 1.744 sono pronte per l’uso.

La questione più interessante per l’Italia, quindi per la posizione che ci troviamo a ricoprire, è che l’alleanza NATO ci sta portando a prendere in consegna parte dell’arsenale statunitense e che l’Italia non ne è direttamente proprietario. Non mancano le fondazioni nate in Italia, possiamo contare su:

  • Campo Darbyin provincia di Pisa ea poca distanza da Livorno, dove si trova un deposito di armi e bombe;
  • Gaeta dove l’ammiraglia e l’ordine delle 6 carrozze sono custodite al porto cittadino;
  • Ghedinella provincia lombarda di Brescia, dove si trova una bomba nucleare;
  • iavianoin Friuli Venezia Giulia, dove si trova la più grande base aerea americana del Mediterraneo;
  • Vicenza dove c’è un ordine dell’esercito americano nell’Europa meridionale.

Questi non sono tutti, ma sono molto importanti. Tra queste due fondazioni contengono i 50 teste nucleari degli Stati Uniti, ovvero Aviano (Pordenone) e Gede (Brescia).