Vai al contenuto

Draghi riapre l’Italia, crocevia verde e barriere: una tabella di marcia per le misure di mitigazione contro il Covid

Via libera all’unanimità al Consiglio dei ministri presieduto dal presidente del Consiglio Mario Draghi e al decreto di riapertura dell’Italia, una tabella di marcia di azioni mirate, al termine della crisi del 31 marzo, per varare le misure anti-Covid. dal governo negli ultimi mesi.

Draghi, che ha detto con il ministro della Salute Roberto Speranza, ha però chiarito che il governo e le autorità sanitarie del Paese continueranno a monitorare l’epidemia e se le cose dovessero peggiorare, ci torneremo.

Fornitura

Da aprile non sarà più richiesto un passaporto verdissimo per gli autobus e in genere per i mezzi pubblici, basterà infatti la disponibilità di base di una barriera, mentre fino al 30 aprile sarà richiesto un passaporto di base per i viaggi a lunga distanza. .

L’obbligo di indossare le mascherine rimarrà valido fino al 30 aprile nei luoghi dove sono state viste prima, soprattutto al chiuso e in situazioni di ritrovo all’aperto.

Anche le società sportive italiane tireranno un sospiro di sollievo: la capienza degli stadi e dei teatri tornerà al 100 per cento dal 1 aprile, ma per accedervi sarà necessario un pass base verde e all’interno funzionerà la mascherina obbligatoria. Ma la privazione di competenze limitate si applicherà anche a teatri, cinema, teatri e sale da concerto.

In caso di obbligo Super green per abbonamenti superiori a 50 anni, la tariffa scadrà da aprile. Per coloro che superano tale limite di età, ove il vincolo resterà valido, dovrà essere richiesto solo un certificato di base sul posto di lavoro.

Il vincolo vaccinale resterà valido per operatori sanitari e RSA (dove, fino a fine anno, i visitatori avranno accesso solo al Green Pass) fino al 31 dicembre.

Addio al sistema di zonizzazione per schemi di colori: struttura di sovvenzioni e commissioni “a croce” e commissione CTS, arti e scienze.

Per quanto riguarda l’ambiente scolastico, una mappa all’avanguardia prevede anche la confisca del referente (il vincolo di separazione spetta solo a chi è contagiato). Quindi a scuola, papà sarebbe rimasto solo con coloro che erano stati infettati.

Fino al 30 aprile il pass verde potenziato sarà utilizzato per piscine, piscine, centri benessere, palestre, alloggi, convegni, convegni, centri ricreativi, eventi comunitari/religiosi, sale sportive/scommesse/bingo, discoteche ecc., per partecipare . in occasione di mostre e competizioni sportive indoor. È sempre valido per i servizi al banco/tavolo solo internamente, salvo immediato.

A maggio, alla scadenza del certificato, scade l’obbligo del Green Pass.

Conferenza dei Draghi e della Speranza

Il presidente del Consiglio Draghi ha aperto il convegno sottolineando che “ripresa e prosperità sono finite”, ringraziando l’assessore e il Cts per l’impegno profuso in questi due anni e due mesi, che si concluderanno il 31 marzo e la fine del Paese. emergenza.

“Grazie alla scienza, non emotivamente”, ha detto Draghi, descrivendo il principio approvato in CdM come “una disposizione importante” che “rimuove quasi ogni barriera al nostro comportamento negli ultimi mesi”. Il presidente del Consiglio ha sottolineato che la decisione non era un segnale di un’indagine antitrust formale sulla formulazione del caso: “Stiamo esaminando la questione e siamo pronti a riabilitarla”, ha detto Draghi in una conferenza.

Draghi ha anche difeso la decisione di introdurre un green pass, una misura che, secondo il presidente del Consiglio, “ha permesso all’economia di crescere del 6,5%, è diventata un grande successo e ora verrà gradualmente eliminata”.

Il ministro della Salute Roberto Speranza, dal canto suo, ha affermato che la quarta dose del vaccino contro il Coronavirus non sarebbe molto utilizzata, questo perché “nella scienza non ci sono prove, testiamo solo gli adulti”.

(revisione)