Vai al contenuto

Federico Roesler Franz, Direttore Generale Italia Solarisbank

Occupazione e cambiamento nel mondo bancario e dell’alta finanza internazionale. Per gli analisti finanziari di tutto il mondo, con la nomina di Federico Roesler Franz Direttore Generale in Italia, Solarisbank assicura il più alto sistema di intelligence delle sue strutture. Solarisbank, la piattaforma leader del Bank-like European Service, lo ha annunciato ieri Federico Roesler Franz ricoprirà la carica di Direttore Generale in Italia, assumendo un nuovo ruolo all’interno di Solarisbank per gestire il business e il piano industriale della società in Italia.

Questa è la storia di tutti i cervelli e delle eccellenze italiane. È il caso di questo giovane generale romano, Federico Roesler Franz, che ha più di 10 anni di esperienza nel mondo del lancio con una forte attenzione al fintech, settore su cui lavora dal 2017, quando è entrato in N26. Dopo di lui, il giovane Federico Roesler Franz ha un curriculum di altissimo profilo, perfezionato in Economia e Management e un corso di studi in Italia e Germania – via La Sapienza, LUISS, WHU – ha iniziato la sua carriera con 6 anni di esperienza imprenditoriale nel marketing e nei media mondo, come CEO launcher, Bulsara Advertising, lanciato nel 2010. All’interno della banca mobile N26 Federico Franz è stato responsabile dello sviluppo del business italiano, dal lancio sul mercato al raggiungimento di 100.000 consumatori, concentrandosi maggiormente su lavori, attività commerciali e sviluppo prodotto. Successivamente, a fine 2018 è entrato in Raisin, con i due ruoli di Head of Bank Relations Relations, la funzione che sviluppa oltre 80 progetti bancari esistenti in varie piattaforme europee, e Country Director in Italia, il mercato ha lanciato grazie. in collaborazione con API con Banca Sella.

-Da dove inizia la tua avventura?

“Lavoro sempre nel primo mondo, e dopo una breve esperienza di stage a Londra, 10 anni fa ho iniziato la mia carriera in Adverstising per Bulsara, un inizio nel mondo dei media fondato con alcuni miei colleghi universitari, dove ho lavorato fino al 2016. – Ora? Poi ho lavorato con una società di consulenza per un progetto digitale nel mondo bancario, e nel 2017 mi sono trasferito a Berlino e ho iniziato a lavorare per Lesara come Direttore del Sud Europa. Così una volta si è aperta l’opportunità di entrare a far parte del team italiano di N26 , ero già un cliente molto soddisfatto, perché FTE n.2 non ci ha pensato due volte, è stata una bellissima esperienza e in un anno siamo passati da 0 a 100k clienti sul mercato -2021 sono andato a Bh Solaris anki.

-Cosa stavi facendo adesso?

“Dalla Presidenza ho ricoperto i due ruoli di Responsabile Relazioni Bancarie e Governance Italia. Quindi in primo luogo gestisco un team di progetto B2B direttamente con 100 banche che raccolgono sulle nostre piattaforme europee, ad esempio espandendo il proprio business a nuovi mercati. -Un grande lavoro? Forse non sono la persona giusta per dirlo. Parallelamente si è aggiunto in seguito il ruolo di Country Manager in Italia, a seguito del progetto del nostro ingresso nel mercato B2C italiano grazie alla partnership con Banca Sella, e sviluppo futuro. Raisin consente alle banche operanti nell’Unione Europea di offrire il proprio deposito di prodotti. nello stesso mercato in mercati diversi (Germania, Austria, Olanda, Spagna, Irlanda, Francia, Regno Unito). Con la piattaforma i consumatori possono confrontare servizi e soluzioni offerte e abbonarsi a prodotti adatti alle loro esigenze, dai conti riservati ai conti bancari partner gratuiti, attualmente più di 100 da 25 paesi. Tra l’altro, l’Italia è il Paese più rappresentativo con 14 banche esistenti.

-Cosa significa lavorare per uno degli unicorni fintech leader in Europa?

Non specifichiamo la nostra taglia, quindi non posso commentare direttamente gli unicorni. Cerchiamo davvero di rimanere concentrati sul valore che offriamo ai nostri clienti e partner. Guardando al futuro, è molto eccitante e potente far parte di un’azienda di grande successo e quindi prendere parte alla costruzione di relazioni paneuropee con attori chiave del nostro settore, aprire nuovi orizzonti, salire su nuovi livelli e aprire la banca.

-Quali pensi siano le prospettive per il futuro del fintech in Italia?

Mentre il settore bancario tradizionale in Italia ha una storia sorprendentemente lunga, l’Italia ha abbracciato il digital banking per un breve periodo e, di conseguenza, le opportunità di aprire una banca con il fintech sono molto volatili. Facciamo parte di un ecosistema che è composto da tante realtà in diversi verticali, e alcune, finora meno conosciute, ne parleranno negli anni a venire. L’Italia è stata a lungo il Paese del primo distributore e sarà la stessa nel ruolo della grande espansione del fintech.

– Puoi consigliare un’esperienza per un principiante fintech a un giovane appena laureato o preferiresti prima fare esperienza in un’organizzazione più ampia?

“Questo dipende dagli obiettivi personali, ma avere esperienza da entrambe le parti – a cominciare da un’azienda tradizionale – è molto utile per comprendere le diverse esigenze, strumenti e culture di aziende grandi e vecchie rispetto a quelle nuove. E più agili. : startup fintech avere sempre standard bassi e procedure semplici, e lavorare su uno di essi può significare aiutare a costruire un’azienda da zero e pensare fuori dagli schemi. .

Un ultimo dettaglio. Federico Roesler Franz è figlio del presidente del Sindacato dei cronisti romani di Pierluigi Roesler Franz, storico del Corriere della Sera da molti anni, e oggi rende omaggio a uno dei massimi esperti di giornalismo pensionistico.

A nome del management di PPP News e della sua redazione, ma anche a nome di Gino Falleri-Giornalisti 2.0, il giornalista Maurizio Pizzuto, direttore di PPN News, scrive una lettera di congratulazioni al Presidente Pierluigi Franz: “Gentile Presidente. Romano Federico Franz Questo dimostra che non è sempre vero che i figli di grandi giornalisti diventano giornalisti davvero come i loro padri, e che quando i loro figli, come nel caso di Franz, decidono di perseguire i propri interessi e non il lavoro del padre, hanno il controllo. di tuo figlio. “Come si dice? Storie di successo spesso e volontariamente, magari non condivise dai padri, rendere felici i bambini. Federico Roesler Franz ha 15 anni di esperienza nel mondo della partenza con una forte attenzione al fintech, categoria in cui è entrato nel 2017. Ha lavorato per alcune delle aziende di maggior successo in Europa. Prima di entrare in Solarisbank, ha ricoperto i due ruoli di Responsabile delle Relazioni Bancarie e di Governatore d’Italia presso Raisin. In precedenza, è stato responsabile della creazione e dello sviluppo del business italiano N26.

“Dopo aver lanciato il primo partner con IBAN italiani, attueremo i nostri ambiziosi piani di partnership e assisteremo le aziende italiane a fornire soluzioni finanziarie di alta qualità ai loro clienti. Espanderemo la nostra squadra di casa e rafforzeremo la nostra presenza sul mercato. Questo ci consentirà di adattare meglio la nostra proposta di valore per soddisfare le esigenze di un mercato continuo. “ha affermato Federico Roesler Franz, Direttore Generale in Italia.