Vai al contenuto

Formula E 2023: Maserati e altri produttori sono certificati

Maserati sarà il primo marchio italiano a competere nell’ABB FIA Formula E World Championship dal 2023. Un evento storico precedentemente annunciato dal CEO dell’azienda, David Grasso, circondato da Alejandro Agag, fondatore e primo numero di gara. Il futuro della potente Formula E Maserati con un posto sarà la terza generazione e sarà puntato alla nona stagione del prossimo anno. Il progetto è nato all’insegna di diversi design, prodotti e nuove tecnologie. Gen3 si presenta al pubblico e ai professionisti che aspirano ad essere l’auto da corsa più efficace nello sport mondiale.

Maserati e altre sei case automobilistiche gareggeranno in Formula E nel 2023

La Formula E ha annunciato che sette produttori di molti paesi hanno firmato un accordo per la fornitura di veicoli a motore secondo le istruzioni dell’ente organizzatore. Oltre alla Maserati, ci sarà anche la francese auto DS (parte integrante del conglomerato Stellantis), insieme a British Jaguar, Japan Nissan, German Porsche AG, Indian Mahindra Racing e Anglo-Chinese NIO 333.

Nel design del veicolo – ha affermato l’amministratore delegato della Formula E Jamie Reigle al momento del suo primo annuncio – erano determinati a dimostrare che lavorare Raccogliere, efficienza e la stabilità può coesistere senza alcun tipo di obbedienza. In collaborazione con la FIA hanno sviluppato un modello di eccellenza, frutto di diverse esigenze. Il massimo rappresentante del torneo ha descritto la Gen3 come l’auto più veloce, leggera, potente ed efficiente mai realizzata. Una creatura esplicita nel suo stato naturale: correre lungo le strade di una città in un’emozionante corsa ruota a ruota.

Non sono alla ricerca della meraviglia e dell’eccitazione della prossima generazione di appassionati di auto nella grande città di tutte le parti del mondo dalla nona stagione dell’ABB FIA Formula E World Championship. Progettata per fornire il 40 per cento dell’energia generata durante la gara, attraverso un programma di aggiornamento dei freni, una soluzione adottata dal team di ingegneri sta portando al raggiungimento di uno standard qualitativo senza precedenti. Leggera e compatta, l’auto si comporta meglio su strade strette. Compresa una chiara frequenza del processo memorizzata nella Formula E. Il Gen3 avrà un rapporto peso/capacità. il doppio del basso utilizzo di equivalente motore a combustione interna da 470 cavalli.

Saranno definiti standard di prestazione ed efficienza

La prossima soluzione vanterà una potenza anteriore e posteriore, in grado di erogare 250 kiloWatt dall’unità anteriore e 350 kW da quella posteriore. Questo ti permetterà di sconfiggere il 320 km/h. L’impostazione dei simboli della sfida della Formula E sarà ampliata, offrendo adrenalina e pathos; mentre i giocatori citati nella domanda hanno offerto un balzo in avanti per la mobilità a emissioni zero, Reigle ha continuato, offrendo sette realtà per il 2023, tra cui Maserati.

Questo stabilirà lo standard sia per le prestazioni che per l’efficienza. Questa si rivelerà la prova più convincente dello sviluppo dei veicoli elettrici delle aziende che si sono iscritte all’evento. Fa una sedia sarà svelato al pubblico durante l’E Prix di Monaco il 30 aprile. L’annata 2022 vede Edoardo Mortara davanti a cinque punti per Nyck de Vries. Il viaggio è però solo all’inizio, con tre round su 16 previsti in totale.

A nome di Maserati, amministratore delegato Erba Ha anche espresso il suo orgoglio di essere il personaggio principale della gara, la sua città natale. Sono guidati dall’amore e dalle soluzioni innovative per natura. Hanno una lunga storia di eccellenza globale nel motorsport e sono pronti a guardare oltre lo spettacolo. Sulla strada per grandi prestazioni, lusso e spirito di evoluzione, la serie tuono (termine che dividerà 100 future versioni elettroniche) è la più pura espressione Maserati. Di conseguenza, hanno scelto di riapparire all’ABB FIA Formula E World Championship, incontrando potenziali clienti. Contribuiranno alla mostra fornita ai centri urbani dal più alto livello di popolarità e attrazione del Pianeta Terra. Trident sta per chiamarla una domanda.

Ritornando, colui che se ne accorse e Formula E, che rinfresca lo spirito di competizione che è uno dei valori principali della Maserati, storicamente abituata alla competizione e all’eccellenza. La combinazione del DNA di un’azienda sportiva e del suo approccio all’avanguardia per elettrizzare completamente nell’ordine dell’ABB FIA Formula E World Championship.

I sintomi della Gen3

logo maserati

A differenza di quella attuale, la Gen3 salirà due trust elettrici, anteriore 250 kW (frenata rigenerativa) e posteriore 350 kW. Pertanto, la combinazione garantirà la durata fino ad oggi 600kW. Il noleggio di un calendario di Formula E avviene per le strade di alcune delle città più famose e attraenti del mondo; tra questi ci sono Roma, Londra, Monaco, Berlino, New York e Città del Messico.

Fin dall’inizio, la concorrenza significa che le aziende partecipanti migliorano l’efficienza energetica nella loro gamma, aumentando l’autonomia di batterie e motori sviluppati con un uso minimo, consentendo all’attuale settore energetico sul mercato di percorrere molte miglia con la ricarica. . Al primo evento dell’anno 2023, Hagagi ha fornito anche delle aspettative: da questa pubblicazione la potenza utilizzata per ricaricare la Gen3 sarà fornita con soluzioni 100% green come generatore di celle a combustibile alimentato da idrogeno prelevato dall’energia eolica o senza impatto di e-fuel.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio Google News, se vuoi rimanere aggiornato sulle nostre novità SEGUICI QUI