Vai al contenuto

Francia, Pasquino: “Vincerà ancora Macron. Un boom antipolitico? Bene per Fratoianni”

Marine Le Pen ed Emmanuel Macron

Gianfranco Pasquino, docente emergente di scienze politiche: “Non c’è influenza sui partiti di destra in Italia perché perderà Le Pen, Zemmour ha sbagliato molto e Mélenchon, semmai, la sinistra contro il sistema. Ecco, allora, Fratoianni dovrebbe essere felice”.

I francesi hanno chiuso il primo turno delle elezioni presidenziali. Il risultato di una sfida tra Emmanuel Macron e Marine Le Pen rinviato al voto di due settimane. È vero che l’attuale residente dell’Eliseo è redditizio, ma è altrettanto evidente che l’accordo raccolto dai partiti di opposizione, da Le Pen a destra. Eric Zemmouralla sinistra di Jean-Luc Melenchon, sommato agli altri subagenti, supera la soglia del 50%. Basta, soprattutto dopo la vittoria di Orban in Ungheriarilanciare i gruppi di destra in Italia, tanto per cominciare Associazione Salvini? Affariitaliani.yabuza Gianfranco Pasquino. Un affermato professore di Scienze Politiche non ha dubbi: “Non c’è influenza perché Le Pen perderà sicuramente, Zemmour ha fatto male e Mélenchon, semmai, è contro il sistema di sinistra. Ecco, allora, Fratoianni dovrebbe essere felice”.

Professore, però, il gioco resta aperto e i dati dell’Elettorato antisistema significheranno qualcosa. Cosa ne pensi?
Ma no. Il gioco non si è aperto. Non è affatto aperto, direi che è quasi chiuso. Ama Macron.

Spostiamoci in Italia. Quindi, guardando al governo Draghi, si possono emettere fibrillazioni come simbolo del voto francese? Mi riferisco alla tentazione della Voting Society, ad esempio, che potrebbe portare Salvini a perdere la maggioranza.
Non si può trascurare un fattore importante ed è che l’elettore è abbastanza intelligente da capire che si vota per il Parlamento italiano e poi guardare da vicino i dati francesi. Qui i cittadini, sì, sarebbero stati ancora più preoccupati se Le Pen avesse guidato e Zemmour avesse fatto benissimo. Dopotutto, i voti francesi sono francesi, il tempo. E quando voteremo a febbraio-marzo 2023 saranno molto dimenticati.

Conclusione: no. È?
Le scosse non vengono dalla Francia. Se lo sarà, è perché lo daremo a noi stessi.

Fermiamoci un attimo a Giorgia Meloni e Marine Le Pen. È vero che il leader di FdI non ha voluto un partito con Salvini e Le Pen. Tuttavia, ci sono somiglianze tra le due illustrazioni?
La prima somiglianza esattamente con l’essere due donne, la seconda è che erano due brave donne a farlo in qualche modo, e che Le Pen aveva un vantaggio, suo padre, su Giorgia Meloni. Quindi rappresentavano due nazionalità, ma i francesi sono sempre stati violenti. Nonostante le violenze ai tempi del fascismo, tuttavia, Meloni riuscì a reggersi con le sue gambe, usando il termine proprio, patriota invece di nazionalismo. E comunque quello che fa la differenza è il processo elettorale: nella Repubblica semipresidenziale francese, infatti, Le Pen gli sottopone un trattato.

In campo centrosinistra italiano, dall’altra parte c’è il segretario del Pd Enrico Letta che ha parlato apertamente del rischio terremoto in Europa e dell’impatto sull’Italia, in caso di vittoria di Marine Le Pen. Dall’altra parte c’è il leader del M5s Giuseppe Conte che, però, in una rete di prospettive diverse, ha sottolineato la vicinanza di alcune delle questioni sollevate. Cosa significano queste sfumature?
Conte non ne sa abbastanza di politica e così quando si presenta con contenuti sconosciuti dice le cose sbagliate. È tutto.

È anche vero che la questione del potere d’acquisto è sentita anche in Italia. Così come è ben visibile la distanza tra i partiti di sinistra e gli ex elettori, non crede?
La sinistra non trova l’accordo sulla sinistra? Non lo so. Ecco il problema in questione: dobbiamo essere chiari su ciò che resta. Quali sono i suoi contenuti? Le classi famose hanno non solo problemi economici, ma anche culture, a cominciare dall’accoglienza, che va oltre i rifugiati ucraini. Il problema è, in effetti, che la sinistra sta andando male. Manca il multiculturalismo e questo ha escluso alcuni elettori.