Vai al contenuto

GRUPPO SCK, arretrato di € 167 milioni combinato il 31 marzo 2022

NELLA FOTO:

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

di Analisi dell’andamento finanziario

LEGGI GLI ARTICOLI SULL’ACQUA SU

Telai Sciuker

Il Team SCK, quotato all’Euronext Growth Center di Milano in un centro di negoziazione internazionale, organizzato e gestito da Borsa Italiana tramite Sciuker Frames S.

Il Team SCK, quotato al sistema di negoziazione internazionale Euronext Growth Milano, organizzato e gestito da Borsa Italiana tramite Sciuker Frames SpA, ha costituito i primi infissi e filtri solari di design Made in Italy, comunica che, sulla base del bilancio di chiusura Consolidamento 2021 e degli ordini registrato nel primo trimestre 2022, backup totale di 167 milioni di euro (numero di controllo non qualificato).

Il disavanzo combinato di 167 milioni di euro è stato realizzato come di seguito descritto (dati di gestione non certificati):

  • Sciuker Frames: L’arretrato totale è equivalente a 47,7 milioni di euro

  • Sono in corso 23 milioni di euro dei restanti ordini entro il 2021

  • 12,9 milioni di euro di ordini raccolti nel primo trimestre 2022

  • 11,8 milioni di euro di ordini

  • GC Infissi: Lì l’arretrato totale vale 7 milioni di euro

  • Continuano gli ordini residui per il 2021 per 1,2 milioni di euro

  • 5,8 milioni di euro di ordini raccolti nel primo trimestre 2022

  • Teknika: un arretrato totale di 3,5 milioni di euro lì

  • Euro 0,5 milioni per i restanti ordini 2021 in corso

  • 3 milioni di euro di ordini raccolti nel primo trimestre 2022

  • Sciuker Ecospace: il portafoglio ordini complessivo è pari a Euro 155,4 milioni (Euro 108,8 milioni netti infragruppo) ci

  • 116,1 milioni di euro per il 2021 si applicano alle eccedenze di produzione (81,3 milioni di euro di partite infragruppo nette)

  • 39,3 milioni di euro per nuovi contratti firmati nel primo trimestre 2022 (27,5 milioni di euro netti per asset infragruppo)

Il disavanzo complessivo di 167 milioni di Euro è quindi così suddiviso: 58,2 milioni di Euro rispetto al Complesso Industriale (Sciuker Frames, GC Infissi, Teknika) e 108,8 milioni di Euro rispetto al Superbonus 110% (Sciuker Ecospace, il resto del contenuto è già classificato come fallimento di natura commerciale).

Tale valore si riferisce al target annuale (vision 2022) rivisto dopo l’approvazione del Bilancio 2021 pari al Combined Product Value per il 2022 pari a 153 milioni di euro (backlog pari al 109% del prezzo target) degli 85 milioni di euro relativi al Business Center (arretrato pari al 68,5% del target price) e 68 milioni di euro relativi al Superbonus 110% (arretrato pari al 160% del target value).


“Continuiamo a vivere in un ambiente favorevole a un marketing equo, con una domanda illimitata e una maggiore produttività”, ha affermato Marco Cipriano, CEO e Presidente del Gruppo SCK. “La nostra principale competizione, al momento, è che abbiamo previsto la situazione in anticipo, ci siamo autorizzati ad investire direttamente nei nostri acquisti; però, con tutti gli investimenti fatti, se avessimo più impianti li avremmo per intero.

Si sta facendo ben poco in termini di obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 del 55% entro il 2030; La principale responsabilità delle emissioni di CO2 nelle nostre case è dove dobbiamo lavorare su una politica climatica più efficiente, grazie al supporto di aziende di conservazione dell’energia come noi. Anche la cooperazione commerciale con l’estero è stata un passo strategico molto importante; a parità di margini, ci danno il vantaggio di aumentare la capacità del prodotto senza investimenti e di servire un’ampia base di consumatori, aumentando la distribuzione dei prodotti italiani ai rivenditori.

Ci sono una serie di fattori esterni positivi: diffondere il marchio SCK e la cultura del prodotto, consentire ai nostri manager e personale specializzato di importare e comunicare con partner da tutta Europa, creando un potenziale focus mirato e nei vari mercati di riferimento.

La considerazione degli ordini in corso arriva con cadenza settimanale, il raggiungimento del target 2022 e la possibilità di superamento dipendono, in questo momento, solo dalla velocità di attuazione degli ordini ricevuti. “

(GD – www.ftaonline.com)

Analisi finanziaria (FTA Online) è una società specializzata nella fornitura di contenuti finanziari. Il Dipartimento di Ricerca analizza i mercati in generale, ponendosi come missione di supportare gli investitori del settore sia istituzionale che privato e di comprendere rapidamente i cambiamenti dei mercati finanziari al fine di fornire servizi di qualità.