Vai al contenuto

i borghi più interessanti del mondo

SETENIL DE LAS BODEGAS, Cadice, Spagna

– La cittadina andalusa con una popolazione di meno di tremila abitanti si trova letteralmente su una scogliera. Il villaggio è costruito all’interno di un’antica gola del fiume Guadalporcún: in parte costruito su roccia come i Pueblos Blancos (Villaggi Bianchi) di questa parte dell’Andalusia, ma l’altra parte è costruito scavando montagne, con molti tunnel, corridoi e piccoli spazi aperti . Il suo nome deriva dalla locuzione latina “septem nihil”, che significa sette volte no: saranno necessari sette assedi per sottrarlo al dominio dei Mori.

XINGPING, Guangxi, Cina

– Il paese, situato nella Cina centrale e situato sulle sponde del fiume Li, è circondato da uno speciale patrimonio immobiliare, governato da alti promontori carsici che si ergono direttamente come se crescessero direttamente in pianura, come rotonde pagnotte di zucchero. Oltre al paesaggio, queste montagne sono un’attrazione popolare per gli escursionisti interessati.

GERME, Cappadocia, Turchia –

Questa famosa località di circa 2.000 abitanti tra le pietre preziose conosciute come “camini delle fate”, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO dal 1985. Offre paesaggi lunari, ricchi di buchi e grotte, sia naturali che artificiali: tufo, pietra tenera e pietra tenera. facile da usare, permetteva ai residenti di scavare case e altri edifici direttamente nella roccia, piuttosto che costruire sul terreno.

HOBBITON, Matama, Nuova Zelanda –

Chi ama la saga de Il Signore degli Anelli si trova nel posto giusto: a North Island, in Nuova Zelanda, c’è un vero villaggio Hobbit, creato come set di dialoghi per un proverbio cinematografico tratto da un romanzo. UJRR Tolkien. Il villaggio è aperto ai turisti che desiderano sentirsi come residenti della contea per la giornata.

VILLAGGI DI NUOTO, Lago Inle, Myanmar –

Qui, sulle pendici che si affacciano sul Lago Inle, sorgono case, scuole, ospedali e uffici pubblici. I villaggi galleggianti del popolo Intha sono diventati un must per chiunque visiti la Birmania. L’unica cosa che gli scrittori locali devono considerare è la loro capacità di remare, di remare su una gamba e poi di remare con l’altra. ” Tutto ciò aiuta a mantenere le mani libere per afferrare reti e attrezzature.

BAARLE-NASSAU E BAARLE-HERTO, Paesi Bassi / Belgio

– Una città divisa in un confine nazionale, al confine tra Belgio e Paesi Bassi: una linea di terra, contrassegnata da simboli speciali a forma di croce bianca dipinta a terra, fiancheggiata da piazze, negozi, edifici pubblici, bar. , giardini e anche in abitazioni private. Le persone “assegnate” a un paese oa un altro dipendono dall’ingresso.

ZALIPIE, diaspora polacca –

Una ridente cittadina dove tutti amano i fiori: qui le donne hanno splendidamente addobbato ogni cosa con addobbi floreali, dai muri delle case, alle staccionate e agli oggetti da giardino, alla primavera infinita.

BEND, Olanda –

Un villaggio che sembra abbastanza semplice, con le sue case colorate e i dintorni ventosi: Volendam è un villaggio con tradizioni marittime e un bellissimo aspetto olandese, quindi suona come un’immersione da cartolina. Nato come piccolo villaggio di pescatori, nella seconda metà dell’ottocento divenne meta ambita di artisti e artisti, per poi diventare una delle mete turistiche più ambite dei Paesi Bassi.

ALBEROBELLO, Bari

– Nel nostro paese non mancano borghi interessanti, anche se da noi sono molto apprezzati. Qui ricordiamo Alberobello, con i suoi imponenti trulli, e le loro caratteristiche di forma conica, divenuta patrimonio dell’UNESCO nel 1996.

MONSANTO, Portogallo

– Questo villaggio nel sud-est del Portogallo ha le sue origini nel periodo successivo al Paleolitico. I residenti si sono adattati alla geografia dell’area costruendo le loro case sopra, intorno e tra grandi massi di granito. I regolamenti edilizi hanno mantenuto l’aspetto del villaggio, che oggi è veramente consigliabile.