Vai al contenuto

“I germi sono un affare importante, basta parlarne senza senso” – Corriere.it

a partire dal Margherita De Bac

In una lettera, oggi, un veterinario spiega i “segreti” del Sars-CoV-2: “Quarta dose? La più piccola solo se si aggiorna il vaccino”

Professore Giorgio Palù oggi esce il suo libro, “Inizialmente un virus che ci ha cambiato la vita”, di Mondadori. Perché l’ha scritto?

“Era Il dolore di vedere la formazione che ho studiato per 50 anni è mitigato dagli scienziati meno noti.. La virologia ha contribuito in modo positivo al progresso delle conoscenze biologiche. Non dovrebbe essere trattato in questo modo. “

«Evento di apparizione televisiva. Il problema è considerato banale o eccessivamente serio. Disastri, avversari e così via». (leggi un altro commento qui)

“Oggi parlano tutti. È sempre il contrario. Non sono”.

Quali sono le cause di questo coronavirus?

“Ho raccontato cosa è successo nel giugno 2014 quando il governo degli Stati Uniti ha nominato una commissione per decidere se porre fine all’uso delle infezioni respiratorie. Nel 2011, i veterinari Kawaoka e Fouchier hanno modificato il virus dell’influenza aviaria con modifiche per renderlo più facile saltare. Ho partecipato a una conferenza alla National Academy of Sciences di Washington come specialista. “

“Si è deciso di sospendere il test antinfluenzale. La chiusura è stata proposta nel 2017. Tuttavia, i coronavirus non sono stati inclusi nella moratoria. È stato necessario studiare la MERS (Meaddle East Respiratory Syndrome) emersa nel 2012, ancora in alcune parti dell’Arabia Saudita. Era un collega del laboratorio di Wuhan che si è opposto al divieto».

E qual è il tuo posto?

«Trasformare un virus animale e infettare l’uomo va bene se l’obiettivo è capire i modelli di salto delle specie. A meno che non vengano utilizzate adeguate precauzioni e trasparenza, per informare l’opinione pubblica”.

Il processo al Coronavirus è continuato a Wuhan, finanziato anche dal popolo americano. Credi che Sars-CoV-2 possa essere eseguito?

“Non sappiamo se lo sia giocaci sopra era naturale o pericoloso. Non lo sapremo fino a quando i cinesi non romperanno la pace. Non volevano fornire registrazioni di laboratorio o rispondere ai delegati dell’OMS. Molte domande. L’animale di mezzo che potrebbe essere un ponte tra il pipistrello e l’uomo non è stato ancora trovato. Il virus non contagia più i pipistrelli quindi qualcosa è successo».

“All’inizio. Dobbiamo investire nella scienza. Siamo immersi nei germi, viviamo nel virus (titolo di un altro libro di Palù, ndr). Quindi fondiamo la virologia e l’evoluzione di base. Secondo: ci concentriamo sull’industria high-tech in Italia. Quasi tutti i paesi europei hanno vaccini, britannici, tedeschi, francesi e spagnoli. Noi non sappiamo. Inoltre, servono principi attivi fatti in casa per non dipendere dall’estero».

«Serve un’organizzazione europea per gestire queste emergenze, come negli USA. Ora esiste, ma è un ufficio burocratico. Arriveranno altre pestilenze. In Italia abbiamo imparato che i disastri devono essere gestiti nel mezzo, non a livello regionale, anche se le vie respiratorie dovrebbero essere precise per seguire i malati a casa, non in ospedale. I farmaci di famiglia vanno rivisti».

L’attuale epidemia è finita?

“Il virus sta circolando anche se l’indice di trasmissibilità, Rt, è inferiore a uno. Se fosse continuata così l’epidemia sarebbe dovuta morire a maggio. I virus respiratori stanno andando in vacanza con noi in estate”.

«Gli italiani tra vaccinazione e immunizzazione naturale sono molto protetti. Molte persone vulnerabili rifiutano l’appello. Sars-CoV-2 va dove non è vaccinato».

È necessaria una quarta dose anche per le persone di età compresa tra 50 e 60 anni?

“Sì, se fosse arrivato il vaccino variante Omicron, ora sta circolando, compresa la prima versione di Wuhan. Altrimenti non avrebbe avuto molto senso. Oltre gli 80 e i 60-79 anni, insieme al vaccino è consigliata anche una quarta dose. sangoku».

18 aprile 2022 (modifica 18 aprile 2022 | 21:41)