Vai al contenuto

IC GALILEI E GIOCHI – Pugliapress



IC GALILEI APRE I PUNTI DI GIOCO IN PARTECIPAZIONE MARK

Una mattinata di gioco per gli studenti che accolgono i ragazzi dell’AS Delfino per celebrare la Giornata Mondiale di Sensibilizzazione all’Autismo e la Giornata Internazionale dello Sport.

Palloncini verdi in cielo con bambini in festa: si è concluso così l’evento “Finalità di Coinvolgimento”, organizzato dall’IC “Galileo Galilei” di Taranto, in collaborazione con la “Squadra sportiva Delfino Taranto” nella palestra della scuola. L’evento ha ospitato due giorni importanti e importanti: “World Autism Awareness Day 2022 il 2 aprile e World Sport Development and Peace Day 2022 il 6 aprile. I discepoli in Galilea, guidati dal Rev. Nicola Lillo e i ragazzi Delfino si regalano un momento di gioco-azione all’insegna della gentilezza e dell’inclusione. “Per noi ospitare questo evento è un momento speciale perché la nostra scuola si basa sul concetto di accoglienza e inclusione – spiega la direttrice Antonietta Iossa -. Abbiamo preso la palla al balzo realizzando questo evento tra i due giorni del modello e ringraziando il presidente asino. Benvenuto delfino. Questa esperienza arricchisce la formazione dei nostri figli che apprendono l’importanza della diversità individuale in noi e rimuove così ogni forma di pregiudizio, ponendo l’accento sui valori della cooperazione nella loro vita. Come scuola, ci impegniamo a far sì che i giovani, le donne e gli uomini del futuro, così come gli educatori, vivano i momenti di vita che li accompagnano nel crescere”.

“Non può esserci comunicazione migliore, oggi, 4 aprile, per il GS Delfino, all’interno della palestra entro due giorni dalla commemorazione dei due eventi più importanti – il Presidente Giuseppe Fischetti -. L’Italia da molti anni promuove la distribuzione dello Sport tra le persone con disabilità intellettive, compresi gli autistici, nelle Aree Nuoto, Autoveicoli, Atletica Leggera. per esprimere in questa giornata la mia più profonda gratitudine al DS la Prof.ssa Antonietta Iossa per aver ospitato e organizzato l’evento presso il Centro “Capitano Egidio Giusti” e per non aver saputo e donato i sentimenti più potenti associati ai ricordi d’infanzia, per la mia partecipazione a questo Pl exus. i suoi 5 anni alle elementari.

Scopo dell’inclusioneIl motto è sensibilizzare gli studenti sull’importanza di questa giornata per la conoscenza sbalorditiva dei problemi di inclusione e del disturbo dello spettro autistico invitandoli ad entrare in campo e ad affrontare da vicino la disabilità – afferma Simona Acinapura, referente con il supporto di ‘IC Galili -. Lo scopo è dare voce ai propri sentimenti fisici. Lo sport è certamente un mezzo di comunicazione, un mezzo privilegiato per promuovere programmi sociali. La scuola, comunità accogliente, si augura che l’attenzione e l’empatia su questi temi possano fungere da simbolo di unità tra il mondo e le persone bisognose, ricordando che la nostra ricchezza è costituita dalla nostra diversità e che una è tanto preziosa quanto lo è diverso da noi”.

L’ospite dell’evento è stato Mimmo Recchia, allenatore di calcio di Tarantino che ha sottolineato ai giovani l’importanza del valore dello sport che spesso va inserito. “Lo sport non è quello che vediamo in televisione: è sacrificio, Costanza, prendersi cura di sé e degli altri”, ha detto.

Recchia al termine della cerimonia ha scambiato anche tessere calcio con tutti i ragazzi presenti.