Vai al contenuto

Il comune, Palermo centrodx spaccato. Ora l’unità è in pieno svolgimento

Elezioni comunali, assegnate a Palermo centrodestra. Ora l’alleanza è in pericolo ovunque

Il centrodestra si è spaccato a Palermo e ora rischia di essere spaccato. Il Corriere della Sera parla «del potenziale impatto dei bombardamenti sul sindacato, e non solo. Soprattutto dove non c’è accordo, Verona, Parma e Catanzaro, e Oristano. Nella città veneta la Lega ha confermato il suo sostegno all’uscente Sboarina, della FdI, c’è ancora FI, in attesa di un segnale, forse da Zaia a cui è stato chiesto di fare l’assessore azzurro in consiglio comunale. A Parma, invece, c’è l’intesa tra Lega e Vignali FI, FdI deve decidere di aderire, come a Catanzaro. Ma ora la questione è nazionale, ha detto il Corriere.

Molta confusione nasce dall’annuncio dell’intesa unica tra Lega, rappresentata dal coordinatore regionale Antonino Minardo, e Forza Italia, rappresentata da Gianfranco Miccichè, alle elezioni comunali di Palermo sul biglietto Cascio (FI) – Scoma (Lega). L’annuncio è stato rifiutato dallo stesso Scoma (“Non sono disponibile per un biglietto”) dopo pochi minuti”. E i fratelli italiani nell’articolo. “Non possiamo non renderci conto di come questi comportamenti, insieme a tanti altri tratti, si rivelino più dannosi per i fratelli italiani che combattere a sinistra – si legge – e ne fanno parte”.

“Quello che preoccupa è che l’eredità di Legacy e Fi sembra essere soprattutto nel giudicare e indebolire l’istituzione di destra, un modo che potrebbe avere l’unico scopo di continuare l’unità nera a sinistra e all’indomani del prossimo elezione politica. Fratelli d’Italia, invece, è determinata a rimanere coerente, in Sicilia come in tutta Italia: sosteniamo la conferma di un presidente regionale uscente, eletto popolarmente e apprezzato dagli Sciti per la sua onestà e impegno. lui fece. Allo stesso tempo, abbiamo sempre offerto la nostra ricerca a tutte le istituzioni di destra (se teniamo conto di questo), nessuno escluso, candidati unici e prescelti a Palermo e Messina”.

“Anche noi oggi siamo pronti a qualsiasi confronto con qualsiasi proposta che possa davvero unire, prima di arrendersi e prendere decisioni individuali. La storia, come mostrano l’inaspettata smentita di Scoma e le varie posizioni di Forza Italia e Lega e Messina “Final – we non resta che sperare in un intervento diretto di Silvio Berlusconi che – grazie Pasqua – non siamo sicuri di aver partecipato alle recenti elezioni del partito siciliano”.

Leggi anche:

“Governo, Draghi smentisce ma sono arrivate le conferme. Parte ad agosto, si vota ad ottobre

Pd, le scaramucce di Conte non fermano il sindacato. Ma Renzi vive fuori

In Russia, infarto “innaturale” al ministro della Difesa. Giallo eMosca

La guerra in Ucraina, epicentro di Kaliningrad della terza guerra mondiale? Paesaggio

Milano, fondo arabo interessato all’acquisto: garanzie dalla Francia

Robot più piccoli sono stati programmati per trattarlo. VIDEO

USAA, il primo aereo di La Compagnie 100% business class in partenza oggi

Essilux, conversione Grandvision: esce l’ad Borchert, entra Mutinelli

UGL, ha fatto tappa a Bari la tournée nazionale “Nuovi lavori, nuovi diritti”.