Vai al contenuto

Il re-empowerment non è una moda passeggera. Investi nella sicurezza legata alla sicurezza

La rievocazione delle nazioni occidentali non sarà un ricordo del passato. Nuova proposta di Barclays per investire in titoli legati ai titoli

L’invasione dell’Ucraina da parte dell’esercito russo ha riportato la questione della sicurezza nazionale in tutto il mondo occidentale, con diversi governi. Nato il resto ha allocato l’espansione spesa pubblica che sarà destinata alla protezione. In questo modo, se il regime di Biden ha aumentato la spesa militare di 31 miliardi di dollari, portandola al 3,75% del PIL statunitense, il parlamento italiano ha approvato la proposta del partito. Governo Draghi aumentare la nostra spesa per la sicurezza al 2% del PIL, dagli attuali 25 a circa 38 miliardi di euro. Se gli ultimi decenni sono stati così segnati, almeno nel Vecchio Continente, da un continuo e continuo disarmo, la situazione determinata alla luce dei recenti eventi geopolitici appare solo temporanea, in vista della seconda guerra mondiale. ora è certamente vero.

A dimostrarlo, scrive il sito www.traderlink.it, le azioni delle principali società di sicurezza sono cresciute in media del 20% entro il 2022, grazie alla prospettiva di una crescita costante dei ricavi e di una forte generazione di fonti di reddito. sezione a “rifugio“Nei prossimi anni. Anche in questo caso, i fornitori di certificazione degli investimenti si sono mostrati pronti ad adottare un nuovo approccio che è già iniziato, con Barclays che ha realizzato una soluzione di investimento ad hoc per alcune delle principali società di sicurezza.

Questo è Phoenix Memory Passaggio di seguito (ISIN: XS2358055700), inciso su un cestino realizzato con i titoli di MTU Aero Engines (la principale compagnia aerea e aerospaziale tedesca, comprese le forze armate), Lockheed Martin (compagnia di difesa militare statunitense) e Leonardo. Il certificato prevede un flusso fisso di rate mensili con un risultato di memoria (premio di avviamento fissato al 60% del relativo strike value) pari al 2,4725% trimestrale.

La durata di conservazione del prodotto è 3 anni, ed eventualmente, già dalla seconda data di corrispettivo (26 settembre 2022) e dalle date del prossimo trimestre, del precedente rimborso del valore normale, pari a 100 euro, se tutti i titoli superano il 100% del loro strike value. Il trigger chiamabile automaticamente diminuisce quindi del 5% ogni anno e le possibilità di richiamare anticipatamente il dispositivo aumentano nel tempo.

Nel caso in cui venga raggiunto il termine per il corrispettivo 25 marzo 2025, il prodotto rimborserà il suo valore, con un pagamento finale del 2,4725%, se peccato (attualmente MTU Aero Engines al 90,76% dello strike value) non perde più del 34% del prezzo attuale. Al di sotto del livello di barriera (fissato al 60% dello strike di riferimento), il valore della rinuncia al certificato sarà invece ridotto dalla scarsa performance del titolo peggiore.

Il certificato può essere acquistato ad un prezzo di fornitura prossimo alla pari, con il rendimento totale ricevuto dallo stesso investitore 29,81% (circa 10,03% annuo), in caso di barriera di scadenza.

Leggi anche:

“La guerra russo-ucraina, l’uso della bomba atomica? Un incubo da considerare

La guerra in Ucraina, la Russia solo macchiata. Gli occhi sono chiusi su altri governi e dittatori

Elezioni francesi: presidente, comunista, politico e… candidati

Prezzi cari, grandi palazzi diroccati scrivono a Draghi per svegliarlo

Alle 17 Veronica Gentili fa saltare in aria l’autista di Barbara D’Urso

Chi semina, senza dubbio: “Contadini Emotivi”, trova il progetto

In Ucraina, noi “bravi ragazzi” siamo guidati da istituzioni armate: concentrate sulla propaganda

Generali, Procuratie Vecchie di Venezia è aperta al pubblico

Luiss, la guerra in Ucraina: politica, economica e delle comunicazioni