Vai al contenuto

“Il virus sta ancora circolando, ma grazie alle persone vaccinate si torna alla normalità”. – Corriere.it

Kwe Margherita De Bac

Il sottosegretario a vita del consiglio di Mario Draghi: lo ricorda un anno dopo. Non paragono chi si comporta in unità con chi non lo fa, ma se il riscatto della libertà non funzionasse per tutti, non sarebbe così.

Segretario Andrea Costa, diamo una buona notizia. Sei sicuro che ci stiamo muovendo velocemente verso l’estate ininterrotta?

Questo era l’impegno del governo, di abolire gradualmente leggi e regolamenti. Abbiamo mantenuto la parola data.

Anche di fronte a un’epidemia impopolare, stiamo proseguendo su questa linea di ragionamento?

Non c’è dubbio che i debiti siano aumentati drammaticamente e forse inaspettatamente, ma ora sembrano stabili. L’aumento dell’infezione non ha avuto un partner negli ospedali, dove lo stress era meno pronunciato. Il 92 per cento degli italiani è vaccinato contro il vaccino e alcuni hanno contratto infezioni che sviluppano vaccinazioni naturali. Probabilmente, gli scienziati mi stanno dicendo che stiamo finalmente entrando in quella che viene chiamata la fase endemica, convivendo con il virus. Insomma, ogni circostanza esiste per dare speranza di una piena ripresa dopo due anni di regole e sacrifici.

Parlare di questo tipo di rischio annuncia la fine dell’epidemia?

Lo ripetiamo sempre. Porre fine a un’emergenza non significa la fine di un virus che continua a circolare. I vaccini sono stati riaperti il ​​26 aprile 2021, riducendo le restrizioni iniziali. Il ritorno alla normalità è ormai accettabile per tutti, anche per chi non accetta di ricevere le dosi.

E vi sembra giusto che novax goda ora dei diritti di cui godono i cittadini attivi e leali?

È sbagliato confrontare coloro che si comportano tra di loro e coloro che non lo fanno. Ma se la ripresa non funziona per tutti, non possiamo darla per scontata. Sapevamo di dover tenere conto delle resistenze di un forte antivaccino, fortunatamente pochi. Devono rendersi conto che se questo risultato viene raggiunto, ringrazierà la maggior parte della popolazione e continueranno a correre rischi con la propria pelle.

Cosa ne pensi degli insegnanti non vaccinati che fingono di essere tornati al loro posto?

Posizioni ignoranti. Se fossero vaccinati potrebbero continuare a stare accanto ai bambini. Hanno scelto diversamente e non riesco a capirli. Sono davvero forte. Ma come, noi affidiamo loro la grande responsabilità di seguire i nostri figli accompagnandoli al rispetto sociale e loro ci premiano con situazioni particolari di chiacchiere. E a distanza di due mesi dalla fine della scuola vorrebbero tornare a professare dimenticando che in questi mesi gli studenti hanno avuto come riferimento altri numeri, che sono entrati nella scuola per chiudere i loro vuoti? Non accettato.

Riduzione?

Per gli insegnanti e gli operatori sanitari che non sono vaccinati, non vedo un caso convincente. Cambia compiti. Per fortuna, ripeto, stiamo parlando di una piccola percentuale.

Allora, a che serve un pass verde dal 1 maggio?

Gli impegni vengono rispettati e il governo lo ha fatto anche se questa epidemia ci ha insegnato che tutto può cambiare perché siamo alle prese con un nuovo, raro virus. Funziona anche sulle mascherine, non sarà necessario indossarla all’interno. Sei convinto che le persone abbiano tutta la voglia di libertà? No io, anzi scommetto che molti continueranno a vestirsi.

è sbagliato parlare di quarta dose, dici?

errore di comunicazione. Quarta dose, quinta dose… alla fine perderemo credibilità e la gente penserà che le dosi siano inutili. È meglio insistere sull’idea di commemorare l’anno, come l’influenza, per pianificare l’autunno.

Che voto dai per la politica epidemica?

La politica è stata chiamata a un grande test di responsabilità. Sono venuto con il governo Draghi, quando c’era bisogno di fermarsi, per fare un altro passo. Il 26 aprile abbiamo avviato il piano di riapertura e programmato di ricominciare. Arriverà il momento di fare il punto, ma non ora. Non vediamo l’ora di uscire completamente da questa epidemia. Sarebbe necessario un leggero attrito.

1 aprile 2022 (modifica 1 aprile 2022 | 23:21)