Vai al contenuto

in Cina. I tamburi si accumulano nei porti cinesi mentre il blocco Covid a Shanghai blocca i camion (A. Martinengo)

Covid a Shanghai. Il Segretario dei Trasporti consegna la borsa all’occupante dopo gli ostacoli che dividono l’area, prima che la seconda fase si chiuda con due passaggi per prevenire la diffusione del coronavirus (COVID-19) a Shanghai, Cina, 31 marzo 2022.

Contenitori pieni di alimenti congelati e prodotti chimici si accumulano nel porto più grande della Cina eShanghai a causa della chiusura del Covid in città e del test obbligatorio del virus, i camionisti non possono raggiungere la banchina per raccogliere i container.

La mancanza di camion per trasportare i container dal porto impedisce le importazioni, ha detto mercoledì Ocean Network Express avviso ai clienti. Sebbene lo specchio funzioni normalmente, ci sono un numero “Altamente raccomandato” di contenitori refrigerati e articoli descritti come merci pericolose stoccati in due magazzini, il che significa che alcune navi che trasportano quel tipo di carico potrebbero non essere in grado di scaricare altri contenitori al porto.

eShanghai è ora la peggiore piaga di Covid in Cina in due anni, con oltre 21.000 casi segnalati solo giovedì. La carenza di camion ha colpito anche le aziende della città, che hanno potuto continuare a operare durante la chiusura, così come il gigante dei chip. Semiconductor Manufacturing International Corp. lottando per proteggere i camion di spedizione finiti.

I camionisti sono una parte importante della catena di approvvigionamento cinese, trasportando materie prime dai porti costieri a molte fabbriche dell’entroterra. Il fallimento potrebbe portare a un aumento delle linee di navigazione dalla Cina, minacciando ulteriormente ritardi e tariffe di trasporto più elevate nei prossimi mesi.

Qui, con i punti gialli sul radar, più di 500 navi chiuse aspettano al largo o si fermano in un porto cinese.

Le severe sanzioni contro i camionisti in alcune parti della Cina ritardano anche la consegna e la restituzione dei container ai porti, secondo i mittenti. Esiste la possibilità che contenitori di alimenti congelati o materiali pericolosi come batterie al litio o prodotti chimici non possano atterrare a Shanghai e debbano essere spediti in altri porti, ha affermato ONE.

Lui terminale Porto Yantian di Shenzhen, nella Cina meridionale, giovedì sera i container sono stati sospesi e spediti in tutti gli ostelli per circa due ore per coordinare le operazioni portuali, secondo un avviso inviato ai clienti. Ai conducenti di camion è stato consigliato di non arrivare in anticipo per ritirare tali container in quanto potrebbero essere chiusi.

Mancanza di camionisti e chiusura delle aree di stoccaggio a eShanghai hanno anche picchiato i vicini Zhejiang al Jiangsudicono gli analisti Società Citigroup. In una relazione. Le due province sono importanti centri di produzione che producono circa un terzo delle esportazioni cinesi.

“Ciò non ha solo un impatto significativo sull’economia interna cinese, ma anche su potenziali aree di approvvigionamento, che potrebbero essere molto importanti in Corea, Taiwan e Vietnam”, ha affermato. dicono gli analisti.

Angelo Martinengo.
Giornalista di punta, “Mondo delle scatole”Farodi Roma (Vaticano)
“Designer di marketing digitale moderno con container di spedizione”
Ambasciatore di Genova nel Mondo – Avvocato Onorario – nominato dal Sindaco di Genova Marco Bucci, in data 12 ottobre 2018 – Comune di Genova, Liguria, Italia.
e-mail: cocateam@gmail.com >, https://www.farodiroma.it/?s=a.+martinengo