Vai al contenuto

In Ucraina, Putin respinge il nord ma continua a sud e ad est.

Quarantaquattresimo giorno di guerra in Ucraina. Il Pentagono ritiene che Putin si sia ormai arreso alla conquista di Kiev ma tarda a cedere le armi in Ucraina: al contrario, si impegna a raccogliere merci. E mentre il G7 annuncia nuove sanzioni economiche e finanziarie contro Mosca, l’Ue chiede un embargo completo su gas e petrolio russi e gli ambasciatori di 27 Stati membri danno il via libera al quinto pacchetto di sanzioni, che include, tra gli altri. voci, embargo graduale nell’importazione di carbone in Russia (oggi è attesa la conferma ufficiale dei capitali). La Russia ha lasciato il Consiglio per i diritti umani

Notizie in tempo reale

8.42 – “Al nord le forze russe sono ora completamente ritirate dall’Ucraina alla Bielorussia e alla Russia” – Lo ha affermato il segretario alla Difesa britannico in un recente bollettino di intelligence, aggiungendo che “almeno alcune di queste forze saranno schierate nell’Ucraina orientale per combattere il Donbass”. “La maggior parte di queste forze avrà bisogno di rifornimenti significativi prima di essere pronta a spostarsi verso est”, ha aggiunto, osservando che qualsiasi importante dispiegamento da nord richiederebbe “almeno una settimana”.

8.35 – Attacco missilistico russo colpisce le infrastrutture di Odessa – Funzionari amministrativi hanno scritto in un telegramma citato dalla BBC.

8.22 – Approvati oggi 10 corridoi pubblici per l’evacuazione delle persone che vivono nelle città ucraine – Lo ha annunciato il vice primo ministro Iryna Vereshchuk in un telegramma. In particolare, nella città assediata di Mariupol è previsto il corridoio per Zaporizhzhia, sempre con percorsi propri.

8.07 – Von der Leyen e Borrell verso Kiev – La presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e il capo della politica estera Josep Borrell sono attualmente a Kiev. Von der Leyen ha postato pochi minuti fa un post su Twitter in cui annunciava: “Non vedo l’ora di Kev” (in direzione Kiev), postando una sua foto da un treno gialloblù ucraino, accanto al Premier slovacco . Il ministro Eduard Heger, seguito da Borrell. Borrell scrive anche sul suo profilo “in viaggio per Kiev” in inglese e ucraino, con una foto di se stesso e von der Leyen che camminano accanto alle escort.

7.47 – Il video di Bucha dal drone conferma la posizione del corpo – I media russi Meduza hanno pubblicato un video che mostra le persone Bucha uccise durante l’occupazione russa della città ucraina. Il video è stato ripreso da un drone e, sulla base dei metadati dei file, è stato girato per diversi giorni, dal 23 al 30 marzo 2022. Le immagini, confrontate con il video girato a terra dopo il ritiro dell’esercito russo, mostrano. se la posizione dei corpi è coerente. “I nastri che stiamo pubblicando sono alcune delle prove più importanti (così come le immagini satellitari del New York Times), che mostrano che i Bucha furono uccisi prima che le truppe russe lasciassero la città”, scrive Meduza.

7.34 – Dall’Australia 20 mezzi armati a Kiev, al via per la prima volta 4 – L’Australia diventa uno dei primi Paesi a fornire veicoli speciali speciali controffensivi in ​​Ucraina contro i reati militari russi, con una donazione di 20 veicoli blindati Bushmaster del valore di 50 milioni di dollari (34 milioni di euro).

7.32 Il popolo russo avanza e fa saltare in aria le città a sud e ad est – Le truppe russe continuano ad occupare città dell’Ucraina meridionale e orientale e sono riuscite ad avanzare a sud dalla città artistica di Izium, che è già sotto il loro controllo. È l’ultimo aggiornamento dell’intelligence Gb, secondo il quale le forze russe si sono completamente ritirate dall’Ucraina settentrionale e almeno alcune di queste forze saranno spostate a est del Paese per combattere nel Donbass.

7.18 L’esercito ucraino controlla l’intera regione di Sumy, nel nord-est del Paese – Lo ha annunciato in un telegramma il comandante militare regionale, Dimitro Zhyvytskyy, avvertendo tuttavia che la regione non era ancora sicura, poiché l’esercito ucraino dovrebbe ora controllare e ridurre i buchi lasciati dalle truppe russe.

6.44 – Le truppe russe si ritirano dall’Ucraina settentrionale – Rapporti di spionaggio dell’esercito britannico. Almeno alcune di queste truppe russe saranno trasferite nella parte orientale del paese per combattere nel Donbass, ha scritto il Dipartimento della Difesa britannico in un tweet.

© Tutti i diritti riservati