Vai al contenuto

Intelligence a scuola, per pagare la scomparsa dell’analisi razionale e del latino

io informazioni digitali popolazione è molto importante per il funzionamento della nostra società e come capacità chiave di apprendimento incrociato. La consapevolezza digitale non è altro che la consapevolezza che stiamo vivendo in un nuovo stato, ovvero vivendo in uno spazio definito”.nella vita“, (Descrizione a cura di Luciano Floridi).

Nella vita si parla, in particolare, di una situazione in cui i confini tra vita online e offline si restringono e si restringono, e quando ci rendiamo circondati da esseri intelligenti che sono in grado di comunicare con noi.

Ecotea

Aggiornamento DigComp 2.2

Di particolare interesse per questa guida è la revisione 2.2 di DigComp (il quadro europeo delle competenze dei cittadini digitali) con particolare attenzione agli “Esempi di conoscenza, abilità e atteggiamenti che si applicano a ciascuna abilità”. Delle 21 competenze individuate nel quadro europeo, infatti, vengono fornite 10-15 definizioni per illustrare temi chiave con esempi specifici. Concentrandosi sull’intelligence pratica, una maggiore comprensione di queste tecnologie porterà a una maggiore sensibilità a potenziali problemi relativi alla sicurezza dei dati (anche per i bambini) e alla privacy, alle regole, ai diritti e alla discriminazione. L’aggiornamento DigComp 2.2 si concentra sull’interazione dei cittadini con i sistemi di intelligenza artificiale piuttosto che concentrarsi sulla conoscenza individuale dell’IA.

Detto questo, per quanto l’IA sia considerata il fattore più importante per lo sviluppo di una società digitale, è altrettanto interessante allineare le sue funzionalità al mondo “scuola”.

Perché l’IA è importante a scuola

Secondo Francesco Beltrame Quattrocchi, le scuole e le università, in passato, hanno svolto un ruolo chiave come “ascensore del benessere” pagando le differenze tra gli studenti principianti (diverse condizioni sociali), che di recente hanno perso questa caratteristica, anzi, dice. ‘esperto oggi’segni di discriminazione. “

Alle medie Quattrocchi cita: “lo studente non è aiutato a leggere l’analisi razionale“È importante per la formazione del pensiero, il corretto rapporto tra parole e linguaggio, scrivere, leggere e comprendere, discutere, combinare informazioni persuasive.

La scuola media di un tempo che funzionava così e il latino al liceo erano un modo per creare in una persona un modo di imparare, per trovare un patrimonio di idee che ha raggiunto la perfezione negli studi universitari. “L’analisi razionale delle lingue italiana e latina oggi è pressoché inesistente nella Scuola, e ne mancano, sia all’Università che nella comunità.. ”

In questo contesto, l’intelligenza artificiale può essere un utile strumento di formazione per gli insegnanti che possono utilizzarla in modo accurato per aiutare gli studenti più giovani ad apprendere l’analisi critica, distinguendo il complemento predittivo di una materia in una modalità di complemento predittivo.

Se usato con la giusta cura può essere un oggetto flessibile che può trovare un’alternativa.

Due metodi di intelligenza artificiale

Le varie tecnologie che vanno sotto il nome di Art Specialist sono in grado di godere di conoscenze sistematiche come l’analisi analitica in lingua italiana, “e proponendo un metodo metodologico che è probabilmente equivalente alla costruzione di un concetto dato per secoli in latino, che è necessario per i giovani.”.

Oggi i sistemi di Intelligenza Artificiale sono in grado di svolgere una vasta gamma di compiti che fino a poco tempo fa erano una responsabilità molto personale. Possono, ad esempio, vedere le cose in una foto, vedere i volti dei nostri amici nelle foto che carichiamo su Facebook, possono tradurre da una lingua all’altra in modo più accurato e imparare le labbra.

I programmi di intelligence sviluppati si basano su due metodi, uno basato sul buon senso (Ragionamento automatico) e che si basa sull’apprendimento (Apprendimento automatico).

Il primo si basa in gran parte su studi di il senso di attrazioneper consentire la scoperta di nuove informazioni a partire da conoscenze pregresse e fatti noti, in termini di razionalità, un programma basato sulla “logica razionale” sarebbe molto utile, ad esempio, per svolgere attività di pianificazione, come la programmazione dell’orario scolastico per diverse scuole classi.

Il secondo metodo, (fonte Altra Scienza) che è l’apprendimento, utilizza metodo di insegnamento e matematica. L’obiettivo è rendere le stime più accurate. Si stanno valutando alcuni fatti,”set di dati, ad es. immagini di gatti, per identificare lo stesso oggetto in tutte le immagini visive, ad esempio la distanza tra gli occhi e il raggio della testa. In questo modo accadrà, data una nuova immagine, di determinare se c’è o meno un gatto dentro

In definitiva, quindi, l’attuazione della ricerca e l’applicazione diretta dell’IA può portare a notevoli benefici per la scuola, a meno che, come è opportuno precisare in questo caso, non venga utilizzata correttamente.