Vai al contenuto

Kramatorsk, ha attaccato la stazione: 39 morti e 300 feriti. Digitazione a razzo

Roma, 8 aprile 2022 – Razzi a Stazione ferroviaria di Kramatorsknel Donetsk, il Ucraina Orientale. Sarà finita 30 vittime, secondo le notizie di Kiev. Quelle confermate da fonti ucraine sono 39, ma le fonti ora variano. Tra loro sono già stati identificati quattro bambini, ad indicare un servizio di sicurezza citato da Ukrainska Pravda. Le vittime saranno centinaia (“Almeno 300”, dice Zelensky), secondo il sindaco di Kramatorsk gli ospedali locali non sono in grado di rispondere alle emergenze. “Per il resto della nostra vita, la Russia risponderà alla legge”, ha detto Kiev. Ma Mosca ha negato qualsiasi coinvolgimento nei discorsi “offensivi” del popolo ucraino. E giallo ad a razzo che verrebbe utilizzato nell’attacco e porterebbe i scritto in russo “per bambini“.

Soldati tra le vittime a Kramatorsk. A destra, un missile cirillico

Notizie moderne sulla guerra in Ucraina

Sommario

(L’articolo continua in fondo alla mappa)

La stazione a queste ore è utilizzata trasferire migliaia di persone nelle aree orientali del paese, afflitto dalle bombe. Combatti e Donbass, il pieno controllo è ora l’obiettivo principale di Mosca. Un giornalista di France Presse ha subito detto di aver visto almeno 20 sacchi di cadaveri, spiegando che centinaia di persone stavano affollando la stazione nella speranza che potessero uscire dalla città. “Ce n’erano migliaia”, ha scritto sul Telegram il comandante militare regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko. Forse quattromila. I russi avrebbero potuto usare gli dei per colpire un passaggio a livello Missili balistici Iskander, rivela Kyrylenko. “Sapevano dove stavano prendendo di mira e cosa volevano, seminando paura e panico. Volevano colpire quante più persone pacifiche possibile”, aggiunge. Secondo Oleksiy Arestovych, consigliere del capo della Presidenza ucraina, l’attacco è stato preceduto da un’attenta considerazione dello scopo. I russi, dice, usano anche i droni. “Hanno visto chiaramente che nelle prime ore del mattino c’erano migliaia di persone che cercavano di uscire dalla stazione in quel momento, famiglie, bambini, adulti”, ha sottolineato Arestovych.

Attacco alla stazione di Kramatorsk, foto scioccanti dall'Ucraina
Attacco alla stazione di Kramatorsk, foto scioccanti dall’Ucraina

Ieri, in una regione del Paese, tre treni passeggeri sono stati chiusi a causa di un attacco aereo russo sulla linea, hanno riferito le autorità ucraine. Immagini e video di Kramatorsk sono brutali: corpi di donne e uomini a terra davanti alle strade tra sangue, valigie, borse, trolley. Tra i soccorritori stavano cercando di trovare i sopravvissuti. Ukrainska Pravda pubblica foto e video online, forniti dalle forze armate di Kiev.

La reazione di Zelensky. “I residenti hanno colpito la stazione ferroviaria di Kramatorsk Point U, dove migliaia di pacifici ucraini stavano aspettando di essere evacuati”, ha detto un presidente ucraino che ha detto che “circa 30 persone sono state uccise e 100 ferite a vari livelli”. Ha poi aggiunto: “Gli spietati russi sono implacabili nella loro ricerca. Non avendo la forza e il coraggio di opporsi a noi in guerra, hanno ridicolizzato la gente comune”. E ancora: “Questo è un male illimitato. E se non viene punito, non si fermerà”. Anche il ministro degli Esteri ucraino parla di “genocidio deliberato” e dice: “La Russia è un Paese terrorista, il mondo deve capire”.

Stazione di Kramatorsk prima dell'attacco
Stazione di Kramatorsk prima dell’attacco

L’Europa non è sempre silenziosa. “È scioccante vedere che la Russia ha colpito una delle principali stazioni utilizzate dalle persone della zona in cui Mosca intensifica la sua offensiva”, ha affermato su Twitter il presidente del Consiglio Ue. “Occorre intervenire: dall’Ue arrivano più sanzioni contro la Russia e più armi anti-ucraine: già approvato il pacchetto 5 sanzioni Ue”.

La posizione del capo della politica estera europea, Josep Borrell. “Condanno fermamente questo attacco indiscriminato, un altro tentativo di bloccare le vie di fuga di coloro che sono fuggiti ingiustamente dalla guerra e hanno causato sofferenze”, ha scritto Borrell, in visita a Kiev con la presidente della Commissione europea Ursula. di der Leyen. Da parte italiana sono arrivate le parole del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: “Kramatorsk, vere vittime, io pronuncio una sentenza forte. Subito per fermare il fuoco”. Nel pomeriggio, von der Leyen interviene in quello che dice di essere “scioccato” dal “disgustoso” attacco di Kramatorsk.

Nel frattempo Volare nega l’autorizzazione all’attacco, consolidando il caso attorno al missile che doveva essere utilizzato nell’attacco. Ukraine 24 TV ha trasmesso un video su Telegram in cui il testo russo per “bambini” può essere letto su un razzo. Il missile, vicino al testimone, è stato parzialmente distrutto, con parole stampate in bianco e in cirillico. Secondo il ministro della Difesa di Mosca – secondo quanto riportato da Interfax – i frammenti del video sono vettoriali. Točka U, “usato solo dalle forze ucraine”. In particolare, prosegue il servizio, “il 14 marzo 2022, un simile missile Tochka-U della 19a Brigata Missilistica Separata Forze ucraine colpì il centro di Donetsk, uccidendo 17 persone contemporaneamente e ferendone altre 36. “In questa fase non è possibile determinare chi abbia scritto la frase sul razzo.

è una bugia
è una bugia