Vai al contenuto

La conferenza stampa del presidente del Consiglio Draghi sulla nuova ordinanza Covid-Corriere.it

Kwe Claudio Del Frate

Il Consiglio dei ministri ha approvato una nuova legge che fissa le regole al termine dell’obbligo di transito biancoverde: al termine, il presidente del Consiglio Draghi è intervenuto in conferenza stampa per segnalare nuovi passi.

La nuova ordinanza Covid segna la fine del pass verde sui brevetti esteri dal 1 aprile e indoor dal 1 maggio. Il Consiglio dei ministri ha attuato all’unanimità una nuova disposizione definisce le regole della tabella di marcia per la riapertura e la graduale eliminazione delle recenti restrizioni. Al termine del Consiglio, il presidente del Consiglio Mario Draghi è intervenuto in conferenza stampa, delineandone le tappe.

La riabilitazione e il benessere sono finiti è stata la prima frase del primo ministro. Lo ha confermato Draghi entro il 31 marzo cesserà lo stato di emergenza e Cts saranno cancellati. Draghi ha avuto le sue prime parole di elogio a un organismo professionale di due anni che ha sostenuto le decisioni del governo: Lo facciamo su base scientifica, non emotivamente. Le misure approvate sono importanti: eliminano quasi tutte le barriere che hanno ostacolato il nostro comportamento negli ultimi mesi.

Non è però da sottovalutare lo scoppio dell’epidemia avvenuta nei giorni scorsi: stiamo guardando la curva dei contagi e siamo pronti ad adeguarci. grazie ai vaccini abbiamo pochi 80.000 bisognosi rispetto al 2021. E a questo punto sono arrivate parole di ringraziamento e gli italiani (che sono stati molto gentili) insieme generale Figliuolo (La sua nomina è un cambiamento importante). A Figliuolo la missione non è ancora terminata. Il ministro Speranza ha sottolineato che l’amministratore delegato resterà in carica fino al 31 dicembre come commissario straordinario. Il ministro ha senza l’uso di una quarta dose vaccino: poiché la scienza non ha prove, i testiamo solo gli adulti.

Draghi ha poi difeso la decisione di introdurre un passaporto verde: Ci ha permesso di farlo 6,5% di crescita economica, è stato un grande successo e ora verrà gradualmente eliminato. è stato un consiglio dei ministri tranquillo – ha aggiunto a proposito dell’insoddisfazione leghista – Se tutte le questioni si decidessero alla data della scadenza del pass verde, il Cdm starebbe in pace. È stata trovata una soluzione. Il capo dello Stato ha annunciato che il nuovo gabinetto dovrà approvare una risoluzione domani assistenza alle famiglie e alle imprese proprio per non rischiare la ripresa ora minacciata dalla guerra in Ucraina: la crescita rallenta ma non siamo in uno stato di stagnazione economica. Draghi ha anche assicurato che il supporto non avrebbe portato a tagli al budget.

Tra i valori che scompariranno e il nuovo regolamento, la cromia regionale e l’obbligo per gli over 50 di valorizzare il verde verde sul posto di lavoro: basteranno le basi.

Il contenuto di Conflitto Russia-Ucraina non si può ignorare: il premier, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha affermato che il modo migliore per raggiungere un accordo è stato con il dialogo USA-Cina; ha aggiunto, se necessario, le sanzioni sarebbero state inasprite. ma è necessario Cap dell’UE sul prezzo del gas. Nella situazione attuale Draghi dice di non vedere il pericolo del cibo e dell’energia, non la necessità di dare l’allarme; solo se le cose peggiorano entreremo nel senso della proporzione.

Un’ultima risposta è arrivata da linea della Lega Salvinista: Attualmente Salvini sostiene un governo che sostiene l’EuropaQuesto vale per il premier Mario Draghi, commentando un discorso in cui il premier spagnolo Pedro Sanchez si chiedeva come sarebbe l’Europa oggi se Salvini, Le Pen e Abascal fossero i capi di governo in Italia, Francia e Spagna.

Articolo aggiornato…

17 marzo 2022 (modifica 17 marzo 2022 | 19:05)