Vai al contenuto

La cosiddetta generosità, ecco i primi 10 anni della Fondazione Thoret

10 fotografie, testimonianze visive di 10 anni di lavoro in diverse parti del mondo, dall’Albania alla Siria, dal Pakistan alla Thailandia. Segna così dieci anni di lavoro io La fondazione del Thoretun’organizzazione caritativa e missionaria delle Suore della Carità di Saint Jeanne Antida Thouret, fondata a Besançon, in Francia, l’11 aprile 1799.

C’è un servizio nelle aree devastate dagli orrori della guerra, ad es. Siria e il Repubblica Centrafricana. Come ascoltare e inclusione sociale rivolta a bambini e ragazzi in Albania. Centro diurno per disabili Tailandia.

Formazione alla coltivazione di mais, riso e ortaggi nella diocesi di Sintang, e Indonesia. Sistemazione e laboratorio musicale per le studentesse di Vietnam. E ancora, la ricostruzione di edifici scolastici, come Shahdara (Pakistan), allagata, o la scuola Sant’Anna di Beirut (Libano), che è stata colpita da una massiccia esplosione il 4 agosto 2020.

E poi il supporto per l’emergenza Covid in Italia. E infine il Centro “Jeanne Antide” di Sarh, a cura di Chadscelto come progetto modello per il decennio della Fondazione, una casa dove le ragazze vulnerabili hanno l’opportunità di completare gli studi e trovare un lavoro.

“Negli ultimi 10 anni – spiega la presidente della Fondazione Thouret, suor Maria Rosa Muscarella – gli interventi che abbiamo lanciato in più di 30 Paesi di 4 continenti, soprattutto in ambito sociale ed educativo, hanno garantito a molti il ​​diritto all’istruzione i bambini e i giovani sono veri personaggi del loro futuro, uomini e donne capaci di un’azione decisa e di una scelta politica nel prossimo futuro”.

«Il modo in cui abbiamo ricevuto mette al centro la donna – continua suor Maria Rosa -, perché è lei il motore di tutto e l’anima della famiglia: le nostre madri sono luoghi dove vanno la vita e la speranza, centri di promozione della donna, inoltre .e discussioni, dove si sperimenta la resistenza”.

Non ci sarà una singola celebrazione. “Ci saranno tante occasioni per incontrare amici e sostenitori, che sono cambiati tanti”gocce di unione“In realtà”il mare di grazia”», dice il presidente.

Tra i primi passi, sabato 28 maggio a Napoli, una mostra per bambini a cura dell’Istituto Comprensivo Regina Coeli e una mostra fotografica allestita al Monastero del Chiostro (Vico San Gaudioso) per raccontare a tutti una storia di speranza e di futuro. .

Sarà possibile tracciare tutti i post con l’hashtag ufficiale # 10 anni d’amoreche fornirà anche un aggiornamento continuo sullo stato di avanzamento del progetto in Ciad, dove tutti possono contribuire, attraverso il sito web www.fondazionethouret.org/ciad