Vai al contenuto

la distruzione delle chiese. Almeno 59 luoghi di culto sono esplosi

mettere in ha pronunciato un discorso solenne al pubblico, davanti a una folla in mare, citando la Bibbia. Suggellò l’accordo di ferro con Kirill, il patriarca di Volareil capo della Chiesa ortodossa russa che ha apertamente sostenuto l’attaccoUcraina (si dice che i due siano stati raggiunti da un esercito regolare in passato nel KGB). E secondo i suoi gruppi italiani, Putin è un fedele difensore dei valori cristiani in Europa. Tuttavia, l’esercito a Mosca ha un modo insolito di sostenere questi principi cristiani poiché ha distrutto o distrutto in media due chiese al giorno da quando è entrato in Ucraina, uccidendo e torturando persone e persino nei santuari come maledicendo l’arcivescovo di Kiev. , monsignor Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina dell’Ucraina.

Berlino: “E’ ora di dare armi pesanti all’Ucraina”. E l’UE sta preparando un sesto pacchetto per le sanzioni in Russia

inquinamento

Ha raccontato la straordinaria testimonianza: “Negli ultimi giorni in Ucraina sono stati commessi gravi crimini dai residenti. E vorrei ricordare la situazione che ha sconvolto tutti i credenti. Nelle vicinanze del santuario si trovano le masse di innocenti massacri ucraini, i cosiddetti ortodossi I cristiani hanno profanato il tempio; la scorsa settimana la rivista cattolica iTempi ha dichiarato: “Almeno 59 luoghi di culto sono stati danneggiati o distrutti a seguito dei bombardamenti russi.

È così che il Cremlino difende l’Ortodossia? “Dal 24 febbraio, le chiese a Kiev e in altre sette parti del Paese sono state picchiate quotidianamente. A Mariupol Cattedrale di Santa Maria Michele è stato distrutto, a Volmovakha è stata distrutta la chiesa della Chiesa ortodossa ucraina, solo per citare due esempi. Il ministero della Cultura di Kiev, un mese dopo l’offensiva russa, ha dichiarato: “La maggior parte dei siti religiosi colpiti sono chiese ortodosse. Ma il danno è stato fatto anche a moschee, sinagoghe, chiese protestanti, istituzioni teologiche, e importanti strutture amministrative di organizzazioni religiose “unico e incomprensibile), ha già visto la scissione nel 2018 di parte dell’Ucraina. Chiesa ortodossa… Ucraina.

OPPOSIZIONI

Ukrainska Pravda scrive, citando l’arciprete Andriy Pinchuk: “Il patriarca di Mosca Kirill sostiene apertamente la guerra russa contro l’Ucraina e noi sacerdoti della Chiesa ortodossa ucraina abbiamo deciso di appellarci al Consiglio dei primati dell’antica Chiesa orientale” contro l’opposizione. E al Consiglio Mondiale delle Chiese (WCC) (che comprende 349 protestanti, anglicani e ortodossi), è stato chiesto loro di “espellere” l’Impero di Mosca a causa della sua posizione a sostegno dell’invasione ucraina. Non posso prevedere la decisione del prossimo Comitato Esecutivo a giugno, ma credo che sarà una delle questioni più calde sul tavolo “, ha affermato il segretario generale ad interim, Rev. Ioan Sauca.

© LA PRODUZIONE È STATA SALVATA