Vai al contenuto

La guerra in Ucraina è ciò che gli americani vogliono davvero

Cosa dice e cosa fa l’America adesso? Bisogna dividere: quale America? Politica o gente comune? Quei politici sono più coinvolti nella nomina di un giudice costituzionale che nella guerra in Ucraina: una guerra che mostra e ci ricorda nei telegiornali come i malvagi europei, russi e non russi. Ma ci sono Stati Uniti di competenza, un Dipartimento di Stato e un servizio di intelligence militare, che adotta tutte le misure politiche e militari necessarie per proteggerlo.Ucraina, ma il paese di origine Stati Uniti d’America vedono la misericordia come la minaccia più distruttiva di tutti i tempi. Qual è la minaccia? Attrezzatura che mettere in avevano e non l’hanno fatto e che Putin non solo si è nascosto ma è apparso con orgoglio nella Piazza Rossa, ha parlato apertamente in televisione ed è stato usato e usato Ucraina per la carica tradizionale, ma senza motivo tecnico utilizzando vettori che possono colpire qualsiasi luogo sulla Terra.

Era ora di farsi prendere dal panico Washington: la pace mondiale si basava esclusivamente sull’ordinata disposizione del terrorismo e sulla certezza che non ci sarebbe stato successo. E invece – invece – il nuovo aggeggio sembra che nessuno possa fermarsi e correre a una velocità senza precedenti, dotato di linee guida tecnologiche irraggiungibili perché questi strumenti sono accessibili. New York senza salire in orbita rischiando di attraversare. E vanno dritti al bersaglio. Così, tutto è cambiato. l’L’America dell’intelligence militaresoprattutto Cia, venire da Giorno, venire da Sicurezza nazionale è in agonia e tutti i sottomarini atomici hanno trovato nuovi modi per viaggiare e chinarsi nelle profondità più profonde del pianeta e sono pronti, se la situazione peggiora, a lanciare missili strategici, quelli dell’ultima fase mortale del duello. senza vincitori né vincitori. La paura ora inquina la Casa Bianca, che deve decidere quale linea accettare: quella che porta a una lunga guerra e guerra – un’ipotesi”Vietnam in Europa” segretario generale di Quindi – o guerra irresistibile mettere in trattativa. Come? Fornendo tutto‘Ucraina dispositivi in ​​grado di innescare una netta vittoria sulla spedizione russa.

Ma questa linea è contraria all’impossibile: nel caso in cui Putin, sentendo che la terra si perde sotto i suoi piedi, decida di usare armi atomiche sottili e più distruttive eHiroshima. A quel tempo i Quindi Devi “fare qualcosa”, ma sappiamo che nella NATO ci sono molte persone calde che vorrebbero andare direttamente alla battaglia finale, una volta per tutte, e vincere la guerra. Russia. Le n. Questo potrebbe essere ciò che Washington vuole perché gli americani ora hanno bisogno di tempo per prepararsi e incrociare le dita: mettere in è ovviamente ben consapevole di tutto questo e sta giocando con un gatto e un topo. Ma il rischio più grande per gli Stati Uniti è Quindi Idee di guerra come quelle di Polonia esponendo gli Stati Uniti alla distruzione interna. Questo è tutto Quindi al Stati Uniti d’America Lasciami in pace. È pronto Washington, al momento, si tratta di mantenere alto il livello del conflitto – che si tratti di insulti vergognosi e personali, o con atti scioccanti come picchiare le borse delle figlie di Putin – senza passare attraverso i movimenti di non tornare e avere il tempo di sviluppare armi di distruzione di massa. siluri ipersonici e minacciarono il campo russo con uguale distruzione. Solo così, dicono a Washington, sarà possibile mantenere la pace e tornare così al vecchio ordine raggiunto nei negoziati. Sale1 al Sale2.

E ora, anche se nessuna delle loro fonti ufficiali approverà mai, lo odierannoEuropa ti odieranno Quindi. Odiano l’Europa perché la odiano sempre: sarà un Paese di tanti “Paesi antichi”, vecchi insediamenti per gli immigrati più anziani, ma per loro l’Europa in tempo di pace è solo la Francia. E, nel pensiero americano, i Francia solo Parigi o la Torre Eiffel. Come musulmani almeno una volta nella loro vita sono andati a Parigi. Ma per loro l’Europa è anche un luogo di guerre mondiali, genocidi e oppressione e non può spiegare perché gli europei si odino così tanto. Non lo capiscono ma lo amano: pochi come l’America amano parlare male di se stessi, accusandosi di imperialismo, razzismo, fascismo, cattivo gusto, elitarismo e tutto il rifiuto. Ma ora hanno paura.

La paura segreta che si può perseguire parlando con i militari: è la paura di negoziare con i russi, oggi hanno qualcosa di indimenticabile. Il dottor Stranamore a partire dal Kubrick, “Era l’unica arma al mondo.” E gli americani, no. Otto anni di disarmo massiccio dell’amministrazione Obama hanno dato a Putin il tempo e il modo di far avanzare l’evoluzione della spada e dello scudo. Questa situazione provoca, rispetto alla guerra in Ucraina, i risultati disastrosi che in Europa per non stancarci troppo tendiamo a ridurre il conflitto comune tra falchi e piccioni, e Biden ha descritto come pazzo mentre chiamava Putin un bufalo, quindi noi pensa che con quelle parole calde missili Biden ha minato la speranza di negoziati di pace. E invece è un buon Segretario di Stato veloce che può essere più naturale per natura, sarebbe più coerente e armonioso. E Blinken ammette certamente trattative diplomatiche, ma non perché abbia avuto il coraggio di aggiustare un presidente che ha chiamato un macellaio e un criminale di guerra se Mettere in, suggerendo che Biden perde interesse. Probabilmente le deformazioni ottiche europee.

Osservazione attiva in questo stato di cose: non a caso per la prima volta nella storia umana hanno goduto di settant’anni di pace, sanguinosi sì, ma non di centinaia di milioni di vittime. Non c’è mai stata una guerra mondiale di cento o due milioni di morti nel secolo scorso ed è vero che la pace è iniziata con l’emergere delle armi dell’apocalisse e ora teme la morte per l’esistenza di armi altrettanto minacciose. L’equilibrio è saltato. Entrambe le guerre furono risolte da un discutibile intervento americano. Al 1918 il massacro degli europei e il mattatoio francese erano al culmine, e Germania aveva successo. Rompendo la tradizione della scelta, gli americani hanno allenato un festival di viaggio per un anno Kentucky, in una zona che aveva l’influenza suina che è scoppiata nelle fattorie e ha iniziato a uccidere i soldati americani prima che se ne andassero. Quindi le truppe in marcia erano già state infettate al venti per cento dopo, giù Francia, inquinato tutti gli inglesi e i francesi, poi i tedeschi e gli altri eserciti di tutto il mondo allora si chiamerebbero febbre spagnola, anche se non era affatto spagnola. Durante il mese, le truppe americane attraversarono le linee tedesche e vinsero la guerra.

E così è il presidente dell’America Wilson si stabilì a Parigi per due anni per imporre regole rigide agli europei considerati nazioni crudeli, colonialisti, imperialisti e, oltre al rapido tasso di odio di tutti i tedeschi, fece fuggire in preda al panico il giovane economista. Keynes: l‘americani era venuto a salvarci, ma portava i semi della prossima guerra, così com’era. Gli americani sono i produttori e i venditori delle loro merci, anche i più intelligenti, e per questo l’unico posto al mondo che li preoccupa Mare del Sud venire da in Cina mentre l’ottanta per cento del trasporto mercantile mondiale passa. Per alcuni vedono l’Europa come una catastrofe che a volte richiede i sacrifici dei giovani americani e le loro risorse economiche. Forse siamo nel terzo atto della stessa catastrofe, America ed Europa,

Giornalista e politico, è stato vicedirettore de Il Giornale. Membro della Fondazione Italo-USA, è stato senatore nella 14a e 15a legislatura di Forza Italia e deputato 16a de Il Popolo della Libertà.