Vai al contenuto

La guerra in Ucraina, la Russia minaccia ancora l’Italia

Che il nemico della Russia non è solo l’Ucraina, ma anche nell’ovest, ora di sicuro. Dopotutto, è stato lo stesso Cremlino a ripeterlo molte volte, fin dall’inizio dell’invasione. Le azioni e le decisioni dei paesi della NATO sono quindi molto influenti sia il risultato della lotta che la strategia di Putinnon smette mai di dare avvertimenti al minacce nei paesi che descrive come “ostilità”.

Una delle minacce più recenti è stata ordinata dalla Russia all’Italia, per sostenere il nostro paese ha deciso di fornire protezione all’Ucraina. È arrivato un messaggio canali diplomatici e altri paesi occidentali, sollevando il problema di una possibile escalation del conflitto (Situazione potenziale con l’ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO: qui spieghiamo perché).

Avviso di Mosca: di cosa è accusata l’Italia

L’escalation della guerra in Ucraina spinge il presidente Zelensky ripetendo la necessità di ispedizione di merci dall’ovest protezione dall’invasione russa. “Abbiamo bisogno di più attrezzature ora, non nei prossimi mesi. Non puoi combattere un Paese di 20 anni solo per il nostro carattere”, ha detto in un messaggio Joe Biden.

Presto, però, la risposta della Russia. Ma se gli Stati Uniti continueranno a inviare armi e veicoli agli ucraini, ci saranno “Risultati imprevisti”. Avviso inviato dai media anche in Italiache ha inviato la prima tranche di armi in Ucraina a marzo, incl Lanciatori Stinger e missili anticarro Milano. E se solo per la prossima settimana potesse essere d’accordo e confermare secondo pacchetto di assistenza militare. La minaccia di Mosca include anche altri alleati occidentali, tra cui la Repubblica Ceca, coinvolgimento indiretto in un conflitto in corso.

Minacce precedenti

Già a marzo la Russia ha minacciato “conseguenze irreversibili” nel nostro Paese. Nel caso in cui, però, l’avvertimento fosse legato a una nuova sanzione che il governo Draghi l’avrebbe fatto funzionare contro Mosca (qui si intende invece di alcune minacce russe all’Italia all’inizio di aprile).

Direttore del Ministero degli Affari Esteri Europeo della Federazione Russa, Alessio Paramonovil ministro della Difesa citato all’epoca Lorenzo Guerini. Ricordalo durante la gravidanza un’epidemia globale Covid, tra marzo e aprile 2020, la Russia “ha fornito all’Italia un’assistenza essenziale”. La richiesta di Guerini, «ormai una delle prime ‘falchi’ e istigatori della campagna anti-russa al governo italiano”.

C’è il rischio della terza guerra mondiale?

Cremlino, dall’emittente nazionale “Russia 1”parlato di Il “crollo” del supporto militare ucraino, “che può essere facilmente definita la terza guerra mondiale”. Parole dell’oratore Olga Skabeeva non sembra lasciare spazio a fraintendimenti: “Ora sicuramente stiamo litigando contro i principi della NATO, se non il caso contro la stessa NATO. Bisogna capirlo”.

Putin ha già annunciato che prenderà in considerazione Navi da rifornimento della marina occidentale come “bersagli legali” Battendo. Le armi della NATO vengono trasportate dal popolo ucraino nel loro territorio e se vengono distrutte immediatamente sarà un atto di guerra comune. Se invece la Russia attaccherà i convogli nei paesi membri dell’Alleanza Atlantica, se ne andrà applicazione dell’articolo 5 della Convenzione. In altre parole: la terza guerra mondiale.

Contribuisce anche a peggiorare la situazione un allarme lanciato dalla CIA e dai servizi segreti ucraini per scopi di assunzione russi armi nucleari efficienti (qui invece di quello di cui stiamo parlandoAllarme armi chimiche: qualcosa che sappiamo).