Vai al contenuto

La politica della Fed sarà molto dolorosa e puoi vedere il vincitore inaspettato …

Una cosa è certa: affinché funzioni, la Fed dovrà perdere più azioni con gli investitori obbligazionari di quanto non faccia ora.L’ex presidente della Fed Bill Dudley ha dichiarato di non sapere cosa fare con il resto della banca.

Gli operatori di mercato si aspettano tassi a breve più elevati per indebolire la crescita economica e costringere la Fed a ritirarsi dalla rotta entro il 2024 e il 2025, ma proprio questa aspettativa serve a prevenire l’inasprimento delle condizioni finanziarie che renderebbero più facile tale risultato.Ha spiegato Dudley, grattando la superficie della situazione che ora sta colpendo la Federal Reserve. L’effetto di questa aspettativa sarà però imprevedibile: l’effetto di raffreddamento dell’economia sarà raggiunto attraverso un’azione più drastica, perché la prima aspettativa di una Fed morbida, determinata a fermare l’iniziale flessione dei mercati finanziari, deve essere schiacciata.

Ciò significherebbe aumentare il tasso sui fondi federali significativamente più di quanto previsto attualmente. In un modo o nell’altro, per mantenere alta l’inflazione, la Fed dovrà spingere per rendimenti obbligazionari più elevati e prezzi più bassi.“Disse Dudley.

Raffreddare un’economia estremamente calda durante la deglobalizzazione e la Guerra Fredda sarà molto doloroso, e capirlo è sufficiente per testare la relazione tra la crescita prevista dell’inflazione e l’economia reale, come è possibile. visto nell’immagine qui sotto.

Il problema si è creato 25 anni fa e non sarà risolto al mattino e senza gravi conseguenze economiche.

Nei giorni in cui l’economia statunitense aveva un debito e una media bassi, quando le attività finanziarie erano a prezzi bassi e quando l’economia era meno focalizzata, alti e bassi economici reali spingevano i mercati finanziari. Era un periodo in cui la Fed, con i suoi strumenti tradizionali, poteva guidare l’economia. Ora, tra aiuti finanziari e enormi previsioni di asset finanziari, abbiamo un diretto opposto, come abbiamo già visto nel 2007: è il denaro dove condiziona e guida un’economia reale, e questo può avere conseguenze di vasta portata. Battendo l’economia finanziaria, la Fed rischia di colpire l’economia reale in un momento in cui è debole.

Chi può essere un vincitore silenzioso in una sfida che vede la fine, o il declino, della corsa per l’unità e il miglioramento del mondo? Un paese che è sempre stato finanziariamente arretrato: il Giappone.

Il Giappone ha visto un calo del valore dello yen, ma è un paese molto avanzato dal punto di vista produttivo, con grandi potenzialità operative, e ora, con il deprezzamento dello yen, è anche un entusiasmante centro manifatturiero . L’ammortamento esercita pressioni sul costo del lavoro, che comunque spesso, a causa di una crisi di lungo periodo, è ora associato a salari più bassi. In un mondo in via di sviluppo, il Giappone torna ad essere un interessante polo manifatturiero e questo potrebbe incidere sui prezzi del titolo giapponese, da tempo penalizzato.


Telegramma
Grazie al nostro canale Telegram puoi rimanere aggiornato sulla pubblicazione dei nuovi Articoli Economici.

⇒ Registrati subito


Menti

Supporta ScenariEconomici.it

In mezzo alla Messa di massa ora pienamente integrata con i bollettini Power News, Scenari economici rimane una voce che esprime idee libere e indipendenti. Aiutaci a crescere e presentarci, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se lo desideri, con una donazione. Grazie!

PayPal