Vai al contenuto

“Lasciali consultare ma ci vorrà del tempo. Nessuno vincerà la guerra. ”- Il Tempo


Francesca Musacchio

Zelensky l’ha aperto dopo il discorso di Biden a Varsavia, che deve essere stato un po’ intimidatorio, suggerendo che c’era una lunga guerra e l’obiettivo di rimuovere Putin dal potere. La lunga guerra distruggerebbe l’Ucraina. contro Belgorod lo dimostra. Le parti devono si rendono conto che non possono migliorare la loro posizione sul campo e l’Ucraina anche se Putin ha dichiarato che “i tempi non sono ancora maturi” né per raggiungere un cessate il fuoco in Ucraina né per organizzare un incontro con Zelensky.

Dopo che il gas è stato pagato in rubli, ieri Mosca ha messo sul tavolo anche la questione del grano la cui fornitura sarà garantita solo nei “paesi amici” accettando pagamenti in rubli e valuta locale. Sono queste le “penalità” che la Russia vorrebbe imporre a un segno di debolezza o di forza? E possono essere implementati in modo tangibile?
«Il rublo ricade su una serie di misure difensive adottate nell’ambito della guerra economica, come tutte le controsanzioni sui cereali. Nel frattempo, i russi hanno potuto consolidare la loro posizione valutaria, tornando ai tassi di cambio all’inizio di febbraio. Non è chiaro, però, se l’espediente funzionerà nel lungo periodo».

Grazie all'Ucraina brutte notizie.  Purgatori stanco:

Per quanto riguarda lo stato di guerra nel mondo, secondo alcuni osservatori, la Russia non ha mostrato tutta la sua forza militare. Qual è la tua opinione su questo?
“Dipende da cosa intendiamo quando parliamo di potenza militare. La Russia non ha certamente usato le sue armi nucleari e non alcune delle armi di cui ha bisogno in caso di confronto con la NATO. Al livello più comune, invece, il grosso è sul campo. I problemi che i russi devono affrontare sono complessi: sembrano piccoli e vanno a ritroso in termini di teoria del lavoro. L’ascesa degli ucraini nel campo della conoscenza e del monitoraggio del campo di battaglia si è successivamente notata per il supporto esterno che ricevono».

Ieri Lavrov, ministro degli Esteri russo, ha aperto una mediazione indiana. Qual è il ruolo di Nuova Delhi nella guerra in Ucraina?
“L’India è un compratore dell’esercito di Mosca. Tuttavia, non è chiaro se Delhi abbia la struttura politica necessaria per questo lavoro. I cittadini di Turchia e Cina sono in una posizione migliore. Tuttavia, va notato che non ci sono mezzi magici. La diplomazia gioca un ruolo utile nello spettacolo mondiale. Trasformerà l’equilibrio reciprocamente vantaggioso in un accordo legale, aiutando le parti a trovare un luogo d’incontro che preservi l’onore di entrambi. Molte persone sono morte, non è un compito facile.

Accetteremo solo la vittoria, la sfida di Zelensky a Putin

L’Italia potrebbe essere tra i paesi che garantiscono pace e sicurezza in Ucraina. Cosa significa e quanto è importante il nostro Paese?
“Al momento non si sa cosa farà dopo aver lasciato il posto. A Kiev, includerà l’intervento militare automatico nei paesi che lo garantiscono in caso di violazione del trattato. A Mosca, invece, la conferma degli obblighi legati al futuro controllo degli armamenti. Va esaminata la compatibilità della posizione neutrale sul piatto dell’Ucraina con l’ingresso definitivo di Kiev nell’Unione Europea: l’articolo 42 della Convenzione Ue prevede infatti l’assistenza obbligatoria di tutti i membri. .trovò quello che era tra quelli attaccati dall’esercito. Finora nessuno è stato in grado di inviare la soluzione perfetta, il che non è strano. Le cose però potrebbero cambiare con l’annuncio del riarmo tedesco».

Dal veleno all'ospedale.  Abramovich è malato, al tavolo delle trattative circolano voci