Vai al contenuto

Lavorare al Nord, vivere al Sud: dalla zona di Randstad del Sud Applicazioni di lavoro

MILANO – Lavorare per le aziende del Nord, stare al Sud e garantire le loro prestazioni grazie alla loro efficienza. Questo è lo scopo di un protocollo d’intesa firmato tra Randstad, una grande azienda che si occupa di ricerca e selezione del personale, al Lavorare al sud, un’organizzazione che studia e promuove il lavoro agile svolto in aree remote dell’azienda, in particolare dal Sud Italia e aree ipotetiche, patrocinata dalla Fondazione Conil Sud. sulla piattaforma Randstad.it è possibile candidarsi per un’offerta di lavoro lavorando a distanza dal Sud o dai centri minori. Nella pagina “SW x Aziende” del sito southworking.org potrai accedere alla sezione “South Working x Randstad” del menu dove troverai i programmi di ricerca lavoro nella modalità ‘downstream’ fornita da. rete di società Randstad.

Lavoratori del sud: “Le aziende lasciano il sud”

di Rosaria Amato



La partnership tra Randstad e South Working prevede anche la partecipazione all’Assessorato alla Cultura di Bando Borghi per promuovere progetti di rinnovamento, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale nelle piccole città italiane, per sostenerne la rigenerazione sociale ed economica.

“A causa delle restrizioni imposte dall’epidemia – afferma Marco Ceresa, Il team di Teo Randstad – con la spinta dello Smart Working, molti italiani hanno lavorato a distanza nelle loro terre d’origine, spesso nei piccoli centri, riscoprendo un luogo per loro preferito, tra comunità e persone che li hanno lasciati per intraprendere una carriera lontano da casa. Grazie alla partnership con South Working, chiunque lavori a distanza in ambito lavorativo a distanza potrà candidarsi per opportunità in tutta Italia lavorando professionalmente nel proprio Paese di origine, avendo accesso al networking cooperativo. Un progetto nato dall’impegno di Randstad per rivitalizzare la rete tra istituzioni, aziende e candidati, con l’obiettivo di promuovere l’occupazione nel Sud e nei villaggi remoti del Paese, per favorire la ripresa del lavoro”.

Contratti, orari, costi e sicurezza: lavorare in modo più intelligente

di Rosaria Amato, Raffaele Ricciardi



“Una partnership tra South Working e Randstad – afferma Mario Mirabile, vicepresidente e fondatore di South Working – è un grande messaggio al mondo delle imprese e un futuro sostenibile per il lavoro agile in Italia, anche in vista della fine della crisi. Dobbiamo iniziare a pensare a una nuova geografia del lavoro sullo sviluppo sostenibile del territorio e su come aziende e lavoratori possono contribuire a rendere il nostro Paese un posto migliore in cui vivere e lavorare, a cominciare dai “community leader” e da tutte le aree sparse per il Sud. e aree degradate della sfera nazionale. Pertanto, invitiamo tutti coloro che desiderano seguire l’iter e registrarsi ad iniziare a lavorare in ‘bottom line’ da dove vogliono”.

Il protocollo – definendo i media – fa parte del Cohesion Project, un’iniziativa di Randstad legata alle attività del PNR, che mira a creare nuove modalità di lavoro per promuovere l’unità regionale e integrare le migrazioni da sud a nord, sfociando in insediamenti umani. Piccoli borghi del centro/sud Italia e delle parti più remote del nostro Paese. Il Progetto Solidarietà viene sviluppato da Randstad intervenendo e creando partenariati pubblico-privato, realizzando progetti di formazione con il mondo dell’istruzione e valutazioni di finanziamento, al fine di facilitare l’incontro tra domanda e inserimento lavorativo nelle diverse aree geografiche. posti.

Oltre alla modalità Operazione Sud, dedicata a tutte le tecnologie che possono operare da remoto, il progetto prevede la progettazione di edifici dedicati al personale amministrativo e/o informatico: ‘uffici rurali’, piccoli uffici nelle regioni centro-meridionali. i prezzi delle indennità di disoccupazione, ‘south hub’ o ‘community center’, uffici con più di 15 dipendenti in città del sud di piccole e medie dimensioni con adeguati collegamenti con aeroporti e aeroporti.