Vai al contenuto

Live MotoGP / Prove Libere 2 GP Americas 2022: Ducati Double con Zarco e Miller-Live


[Motomondiale] Ciao cari lettori FormulaPassion.it amano MotoGP e bentornati all’appuntamento previsto nel rapporto diretto di la seconda sessione di orientamento gratuita del Gran Premio d’America, quarta gara dei mondiali 2022 nella categoria regina.

Sessione conclusa

Analisi – La Ducati ha fatto un gran rumore, chiudendo la seconda sessione di prove libere di Austin con tre delle prime quattro moto. Il più veloce è stato Johann Zarco (team Pramac) in 2’02.542, che ha preceduto Jack Miller (team ufficiale) di 0″247. Quarto Enea Bastianini (team greco) a 0″342. Fabio Quartararo (Yamaha), 0″295. Suzuki possono sorridere – con Rins quinto e Mir otto – e Marc Marquez (Honda), sesto posto nella ripresa, al rientro dopo la diplomazia. Buona giornata di aprile, con Vinales Seven e Aleix Espargarò attualmente su dieci (11°). Le altre due Ducati hanno chiuso la top 10, quella di Bagnaia a 0″6 e Martin a 0″8.
In difficoltà KTM, con il principale Binder piazzato 13° e le altre Yamaha, con Dovizioso 16° e Morbidelli 21°.

21.55- Bandiera a scacchi sulle Prove Libere 2 di Austin – Johann Zarco (Ducati Pramac) prende il comando, seguito da Jack Miller (Ducati) e Fabio Quartararo (Yamaha).
Aleix Espargarò (Aprilia) vive su dieci. Fall in Turn 11 Darryn Binder (Yamaha WithU).

21.54 – Johann Zarco (Ducati Pramac, HS) ha fatto ancora meglio, ora a partire da 2’02.542. Ogni secondo Miller (Ducati), terzo Enea Bastianini (Ducati Gresini, HS) in 2’03.022.

21.52 – Jack Miller (Ducati, SS) conduce 2’02.789, due decimi dietro Rins (Suzuki, HS), Marc Marquez (Honda, HS) e Vinales (Aprilia, HS).

21.50 – Dieci minuti al – Joan Mir (Suzuki, HS) sale al secondo posto a 2’03.143 secondi temporaneamente da casa da Hamamatsu.

21.49 – Ruote posteriori morbide. In precedenza avevano deciso di nominare solo Miller, Dovizioso e Nakagami.

21.45 – Tutti i piloti ai box aspettano l’attacco degli ultimi dieci minuti.

21.42 – Prova a risalire la pista Marc Marquez (Honda, HM) tornando decimo e nono a 2’03.826, 796 mila dal Rins. Il quarto aumento a Quartararo (Yamaha, HM) a 2’03.697.

21.40 – Mezz’ora indietro e quindici minuti alla fine, questa è la top 10:
1. 2’03.030 reni
2. Bagnaia +0,4
3. Mugnaio +0,5
4. Vinales +0.6
5. Aleix Espargarò +0.7
6. Zarco +0,7
7. Bastiano +0,7
8. Quartararo +0,7
9. Io +0,8
10. Dovizioso +0,9.

21.37 – Un passo avanti a Bagnaia (Ducati, HM), che fissa il proprio limite personale a 2’03.963, nove a diciannove dietro Rins (Suzuki). Appena mille dal piemontese di Andrea Dovizioso (Yamaha WithU), decimo.

21.35 – Fabio Quartararo (Yamaha; HM) sale al settimo posto in 2’03.834. Marc Marquez (Honda) è al decimo posto a 0″973 dal leader.

21.32 – Con Soft dietro e Hard davanti, Alex Rins (Suzuki) mette tutti in gioco a 2’03.030. Quarto posto Zarco (Ducati Pramac, HM) a 2’03.770.

21.29 – Buon aggiornamento con Maverick Vinales (Aprilia, HM), secondo in 2’03.707.
Torniamo alle prime cinque posizioni: Miller (Ducati), Vinales (Aprilia), Bastianini (Ducati Gresini), Aleix Espargarò (Aprilia), Mir (Suzuki).

21.27 – Adesso c’è Aleix Espargarò (Aprilia, HM) al terzo posto, con 2’03.809. Lo spagnolo è a 0″242 dalla vetta. Il migliore delle Yamaha è quello di Fabio Quartararo, ora ottavo.

21.26 – Joan Mir terzo (Suzuki, HM) terzo posto da Miller. In questo primo test KTM sembra un po’ scoraggiante: anche in questa prima fase delle prove libere 2 il migliore è Brad Binder, ma solo 13.

21.25 -Primo quarto d’ora in pista, top 10:
1. Miller 2’03.567
2. Bastianini +0,2
3. Bagnaia +0,4
4.Marc Marquez +0,4
5. Aleix Espargarò +0.4
6. Vinales +0.4
7. Quartararo +0,5
8. Martino + 0,6
9. Reni +0,6
10. Dovizioso +0,7.

21.21 – Alle spalle di Marc Marquez (Honda, HM), che ha chiuso cinque tappe e 21° in 1″891 dietro al leader Miller (Ducati).

21.19 – Grande rischio per Jorge Martin (Ducati Pramac), che riesce a flettere la moto nonostante i dossi. Jack Miller (Ducati, HM) scende a 2’03.567, ma Bastianini (Ducati Gresini, HM) non si ferma a 0″216, terzo è Quartararo (Yamaha, HM). Il quarto è Dovizioso (Yamaha WithU, HM), il quinto Bagnaia (Ducati, HM).

21.17 – Una tappa: parte sempre Jack Miller (Ducati, HM), secondo ora Enea Bastianini (Ducati Gresini, HM) a 0″256, terzo Alex Rins (Suzuki, HM) a 0″315.

21.13 – I primi riferimenti cronometrici sul cronometro: leader Jack Miller (Ducati, HM) in 2’04.121, poi Vinales (Aprilia, HM) e Zarco (Ducati Pramac, HM).

21.10 – Secondo semaforo verde per le prove libere di Austin – Quarantacinque minuti di utilizzo dei 24 protagonisti della MotoGP per affinare il proprio set e inserirli nella top 10, con uno sguardo alla PL3 di domani.

21.00 – Si è appena conclusa la Moto2 GP2, con Fermin Aldeguer davanti a tutti in 2’09.155, alle sue spalle Tony Arbolino e Cameron Beaubier. Il leader iridato Celestino Vietti il ​​15°.

20.50 – 20 minuti al via della seconda sessione di prove libere ad Austin. Nella mattinata americana il più veloce è stato Alex Rins su Suzuki, con appena 8mila di vantaggio sull’Aprilia di Maverick Vinales e sulla Ducati di Jack Miller alle 4 del mattino. Tra i primi cinque anche il campione del mondo degli organi di governo Fabio Quartararo (Yamaha) e il sette volte velocista texano Marc Marquez (Honda), appena tornato dalla diplomazia. In difficoltà Bagnaia (Ducati), 13 anni e lotta per problemi di assetto.


FP | Stefano Ollanu


TUTTI I DIRITTI RISERVATI