Vai al contenuto

Locri, i grandi risultati del Liceo Zaleuco nella “sfida prima di campionato”

I migliori risultati del Liceo Scientifico Zaleuco a Locri nell’area “sfida primo campionato”

Grande soddisfazione al Liceo Scientifico Zaleuco di Locri, guidata dalla Dirigente Carmela Rita Serafino che, per la prima volta, ha partecipato, insieme ad un gruppo di 12 ragazzi ID e classi II D, ad un interregionale tra Calabria e Isole nell’ambito della “First Lego League Challenge”, svoltasi a marzo 12 di agosto (SR). La competizione in questione è una sfida globale alle successive qualifiche in scienze e robotica, tra gruppi di bambini di età compresa tra 9 e 16 anni, che progettano, costruiscono e gestiscono un sistema robotico indipendente utilizzando problemi del mondo reale, ambiente, economia e interessi sociali. alla ricerca di nuove soluzioni. L’evento richiede ai partecipanti di condurre ricerche, nonché tutti gli aspetti delle caratteristiche del protocollo scientifico, nell’attuale crisi. Oltre ad interessarsi alla scienza divertendosi, i bambini acquisiscono conoscenze e abilità utili nella loro futura carriera e come affrontano, in modo pratico, potenziali percorsi di carriera in ambito sociale, scientifico e ingegneristico. Le squadre devono inoltre dimostrare di aderire ai principi della First Lego League, che richiede ai bambini di lavorare in squadra e di rispettare gli altri partecipanti. Il concorso nasce nel 1988 da una partnership tra LEGO e FIRST (abbreviato American Association for Inspiration and Recognition of Science and Technology, ovvero “For the Inspiration and enhancement of Science and Technology”), infatti i partecipanti potevano utilizzarlo, perché i loro progetti , in particolare, sono LEGO MINDSTORMS, i robot. I certificati iniziano a livello regionale per far avanzare la nazione, fornendo accesso a eventi internazionali, continentali e internazionali. Il tema di quest’anno era “Cargo Connect”, ovvero la ricerca di nuove soluzioni di trasporto, stoccaggio e distribuzione nel frenetico mondo di oggi. I ragazzi hanno dovuto gareggiare in 4 diverse prove, così suddivise: 1) Un Robot Game, in cui le squadre erano chiamate ad esibirsi con un programma robotico indipendente che eseguiva un gran numero di missioni su un tavolo di gara in 2,5 minuti; 2) Un Robot Design Project, contenuto nella documentazione e dimostrazione di soluzioni robotiche, adottato per risolvere altri compiti di concorrenza robotica; 3) Progetto innovativo, che ha visto gli studenti condurre e presentare ricerche scientifiche su un determinato argomento, con tutte le risorse utili a disposizione per scrivere la ricerca stessa; 4) Valori, in cui gli studenti sono valutati nel comportamento di un gruppo, nel problem solving, nei rapporti con docenti e concorrenti. Quindi la bellissima esperienza che i nostri studenti hanno avuto, sono ben seguiti dal coach Prof. Elisabetta Longo e per ottenere i migliori risultati: “The Rising Star Award”, consegnato a una giuria che è stata vista dalla giuria e si aspettava grandi cose. in futuro, sviluppato sulla base di un progetto, fornito dai nostri ragazzi, che prevede la costruzione di droni, l’organizzazione e l’organizzazione delle spedizioni, prenotate, al domicilio del cliente; “Premio di formazione per la formazione”, assegnato a un formatore o mentore che è un leader e la guida è quanto più chiara e semplice possibile quanto i Principi di base. Un passo che avrà un impatto significativo sui giovani, che hanno trovato nelle proprie mani il modo di progettare l’innovazione futura. Tali misure sono, quindi, altamente auspicabili, in quanto la presenza di diversi gruppi di giovani rende evidente che un esito positivo può venire solo da confronti costruttivi, senza esagerare l’atteggiamento competitivo con ciascun individuo, che si scontrerà con il crescente futuro digitale. comunicativo, sostenibile e progressista. Grazie, quindi, allo Zaleuco Robot Lab Team, composto da: Capogreco Domenico, Giovinazzo Pietro, Guarnieri Vincenzo, Lombardo Marco, Monteleone Sarah, Parisian Mariateresa, Portolesi Gabriele Antonio, Sanci Chiara Rosa, Valentini Antonio, Zucco Marco Oscar, Romeo, in rappresentanza di una scuola come Zaleuco che, ancora una volta, si è distinta per la competenza scientifica e tecnologica, in particolare il Robot, che ha aggiunto un’eccellenza in più, alla qualità dell’insegnamento e ai traguardi raggiunti. studenti, aprendo le porte al fitness per future carriere. “C’è un vero progresso solo quando le risorse tecnologiche diventano universali”. (Henry Ford)