Vai al contenuto

L’Ucraina sta ora entrando nell’UE? Tutti i passaggi

Il presidente Volodymyr Zelensky è fiducioso e parla del rapido ingresso diUcraina all’interno diUnione europea. Il paese ha completato il questionario per ottenere lo status di candidato all’adesione all’UE. Secondo un portavoce dello Stato di Kiev, “nessun membro membro si oppone” al processo, sebbene ci siano opinioni divergenti sulla velocità e sulla durata dell’intero iter burocratico.

Non tutti i leader europei, infatti, ritengono che il processo di adesione all’Unione Europea possa essere intrapreso troppo in fretta, e soprattutto durante la guerra in corso in Ucraina. Ci sono requisiti a cui tutti gli Stati membri dell’UE devono attenersi e le misure da adottare sono sempre coerenti Tanto per molto tempo.

Quali requisiti deve soddisfare l’Ucraina per entrare nell’Unione Europea?

Per ricevere il titolo nazionale di candidato all’adesione all’UE, l’Ucraina deve rispettarli requisiti.

  • Essere un paese europeo.
  • Rispettare e impegnarsi per i valori dell’articolo 2 dell’accordo UE.
  • Soddisfare i criteri di ammissibilità, noti come il sistema di Copenaghen.

Quali sono le caratteristiche fondamentali dell’UE

Nel mezzo valore di base e fondatori dell’Unione Europea in esso elencatiarticolo 2 della Convenzione, questi sono i più importanti da stipulare.

  • Libertà.
  • Democrazia.
  • Uguaglianza.
  • L’esistenza dello Stato di diritto.
  • Rispetto della dignità umana.
  • Rispetto dei diritti umani e appartenenza alle minoranze.
  • Il rispetto di molti punti di vista e la lotta alla discriminazione, all’intolleranza, all’ingiustizia e alla disuguaglianza di genere.

Quali sono i criteri per Copenaghen

io metodo di fitness dell’Unione Europea è stata definita durante il Consiglio d’Europa che è proseguito eCopenaghenin Danimarca, giugno 1993. Ecco quanto segue.

  • Criterio politica. Questa è l’esistenza di istituzioni stabili che garantiscano la democrazia, lo stato di diritto, i diritti umani, la dignità della minoranza e la loro protezione.
  • Criteri economici. Cioè, l’esistenza di un’economia di mercato attiva in grado di resistere alle forze di mercato e alle pressioni concorrenziali all’interno dell’Unione europea.
  • L’ammissione alla comunità è un’acquisizione. Cioè, l’accettazione degli impegni da parte dell’adesione e, in particolare, ai fini dell’unione politica, economica e finanziaria.

Qual è l’iter burocratico di ingresso nell’Unione Europea: 5 passaggi fondamentali

L’Unione Europea ha il diritto di decidere quando e dove il paese del candidato soddisfi questi criteri e solo se è in grado di portare nuovi membri. Il sistema fornisce cinque passi.

  • Applicazione. Un Paese interessato che rispetta le regole presenta domanda formale al Consiglio dell’UE, notificando la domanda di adesione al Parlamento europeo, alla Commissione europea e ai parlamenti nazionali.
  • Parere della Commissione Europea. Dopo aver consultato il Consiglio dell’UE, la Commissione europea ha rilasciato una dichiarazione in merito alla domanda di adesione.
  • Stato di candidato. Il paese ha ricevuto il titolo di candidato dal Consiglio dell’UE, previa approvazione del Consiglio d’Europa.
  • Negoziazione. A seguito della decisione unanime del Consiglio Ue, iniziano i negoziati, con conferenze di governo tra i Paesi Ue e il candidato. Questa fase è solitamente la più lunga.
  • Adesione. A seguito di una definitiva chiusura delle trattative, è stato redatto un accordo di ingresso che, dopo l’approvazione delle istituzioni Ue, dovrà essere firmato da tutti gli Stati membri. Ogni Paese deve accettarlo, secondo le proprie procedure costituzionali.

Quanto dura l’impegno, la fase più lunga del processo di ingresso nell’UE

Come già accennato, le trattative di ingresso sono la parte più lunga dell’intero processo. È a questo punto che si prefigura il riconoscimento di tutto l’acquis communautaire, l’entità giuridica dell’Unione europea. Questo è diviso in 35 circoscrizioni politicheo “capitoli matematici”, per consentire una società di discussione funzionale.

Il Consiglio dell’UE sta gradualmente stabilendo i articoli l’apertura e la chiusura di tutti i capitoli tematici e può stabilire parametri provvisori per altri settori politici. Una volta che il Paese del candidato ha raggiunto gli obiettivi attesi, si chiudono vari negoziati.

Durante la fase di pre-ingresso, le istituzioni europee hanno seguito gli sforzi del Paese per ottenere l’acquisizione e hanno anche assistito strumenti finanziari. Alcune leggi vengono introdotte gradualmente, ci sono disposizioni provvisorie che vanno con i legislatori e i cittadini per il cambiamento.

Quali 5 paesi (candidati da molti anni) aderiranno all’Unione Europea

Dopo la Brexit, fuori dal Regno Unito, lo sono 27 paesi che formano l’Unione Europea. L’ultima ad aderire è stata la Croazia. Attualmente 5 paesi hanno lo status di candidato. Sono albanesi, Macedonia del Nord, Montenegro, Serbia e Turchia.

Per capire quanto tempo può richiedere l’iter burocratico e legislativo, ecco quanto tempo impiegano 5 paesi per ottenere uno status di candidati.

  • io Tacchino domanda di adesione nel 1987 ed è stato insignito del titolo di candidato nel 1999.
  • io Macedonia settentrionale domanda di adesione nel 2004 e ha ricevuto la nomina di un candidato nel 2005.
  • I l Montenegro domanda di adesione nel 2008 e ha vinto la nomination nel 2010.
  • io Serbia domanda di adesione nel 2009 e ha vinto la nomination nel 2012.
  • l’Albania domanda di adesione nel 2009 e ha vinto il titolo di candidato 2014.

Di nuovo lì Bosnia Erzegovina e il Kosovo avviato le domande di adesione, ha firmato un accordo di stabilizzazione con l’organizzazione.

Insomma, non si sa quando e quando l’Ucraina entrerà a far parte dell’Unione Europea. Ma, a meno che i paesi dell’UE non ne scelgano uno attraverso emergenza così veloce e senza precedenti nella storia europea, è difficile prevedere l’accesso e il conflitto in corso.

Dopotutto, sappiamo che è solo trovando lo stato del paese che i candidati possono vincere molti anni, in particolare quei paesi che sono lontani dalla cultura e dal diritto dell’UE. L’adozione della legislazione dell’UE è un processo molto lungo, poiché richiede ai parlamenti e ai governi nazionali di allineare le proprie norme di diritto, e talvolta le proprie. Costituzioneagli standard dell’UE.

Secondo l’intelligence americana, la guerra in Ucraina finirà il 9 maggio, come ci aspettavamo qui. Ma la stessa Ue può provocare conflitti, con l’obiettivo di sconfiggere Vladimir Putin una volta per tutte, come qui delineato. Dopotutto, è impossibile che l’ingresso nell’UE escluda Kiev dal Paese guerra. E mentre la Russia prosegue il suo cammino verso la capitale ucraina, anche l’Italia rischia la fame per la crisi del grano: ne abbiamo parlato qui.