Vai al contenuto

L’Ucraina, truppe inesperte con disprezzo, ha indebolito le truppe russe. “Settemila perdite rimaste”

io truppe russe colpito da un anticarro portatile Javelin lo vedi uscire carri armati e appena steso nella boscaglia. Questo è visto dagli americani al Pentagono dai satelliti e conta il numero di vittime tra le forze che operano sulla base di ciò che sta accadendo itanki fu colpito da un missile. Secondo i rapporti citati dal New York Times, i 7.000 morti in Russia saranno entro 20 giorni, tra 11.000 e 14.000 feriti. Uguaglianza in tutto il 10 per cento delle forze in campo all’inizio dell’attacco.
ATTREZZATURA
Riporta, dagli inglesi alle Americhe, sia il Pentagono che i think tank come il War Study Center, che rilancia le notizie da una fonte ucraina di omicidi in guerra, a sud di Mariupol, quarto. Generale russo, comandante della 150a divisione di autoveicoli.

In Ucraina, l’attrice Oksana Shvets è stata uccisa in un attacco missilistico russo a Kiev. Il suo teatro: “Nessun perdono per il nemico”

Questo è un segno della necessità per alti funzionari di Mosca di avvicinarsi alla prima linea per compensare una cattiva catena di regolamentazione e ordine. Per non parlare della complessità della disposizione, della lunghezza delle linee di approvvigionamento e della necessità di consegnare cibo, risorse e aree periferiche. Ma forse il problema più grave è sorto nei primi giorni dell’attentato: qualcosa di impossibile Mettere in pianificare il trasferimento delle truppe. La maggior parte dei prigionieri ucraini, di cui nove rilasciati in cambio del sindaco di Melitopol catturato dalla Russia, sono stati registrati come più di diciotto, inviati in precedenza in violazione della legge russa che ordina loro di non inviare truppe per combatterli. non hanno ricevuto almeno quattro mesi di formazione. Sui social media, l’Ucraina distribuisce documenti ai detenuti di età inferiore ai 20 anni, non sapendo come procedere. Per questo Mosca è costretta a chiedere aiuto alle truppe siriane ad Assad, che ne hanno promesso 40.000, ai guerriglieri di Kadyrov, leader ceceno che, dopo il conflitto ucraino, ha fatto sapere al suo canale Telegram che altri “1.000 volontari” di The La Repubblica cecena sta per prendere parte al compito speciale di denazificazione e demolizione dell’Ucraina”, sotto il comando di uno dei suoi parenti, Apti Alaoudinov. E secondo l’Istituto per l’educazione alla guerra, le truppe russe migrerebbero in Ucraina, dall’Armenia, dalla Georgia e persino dal Tagikistan, mentre il presidente bielorusso Lukasjenko, presumibilmente per essere graziato per non poter entrare in guerra con il suo esercito in ordine. Finora, ha avvertito Kiev minacciando che “se continuerà la sua escalation contro la Bielorussia, Minsk risponderà”.

A Kharkiv, alle cinque di sera cala la paura. “I russi arrivano in tempo”

FASE DEI NOMI
Un altro grosso problema per i russi è la moralità cerimonie, In una situazione in cui l’intelligence britannica definisce “massicci” e le perdite (7.000 in 20 giorni) equivalgono al numero di marines statunitensi uccisi da Ivo Jima nella seconda guerra mondiale e più degli americani uccisi in Afghanistan in due decenni. In un rapporto online di giornalisti rumeni, la vicesegretaria generale della NATO Mircea Geoana ha affermato di non prevedere una minaccia alla sicurezza da parte degli alleati, poiché “il 75% delle truppe russe sono chiuse in Ucraina e subiscono pesanti perdite”. Fonti occidentali singolarmente. Non ci sono progressi a nord-ovest di Kiev, dove alcuni tentativi di forzare le linee sono falliti, nessun tentativo di andare a nord-est, zero a est, a Kharkiv. Piccoli passi avanti registrati con Mariupol. Ma ovunque i russi non controllano le città e nascondono le carenze nel mondo lanciano attacchi aerei e granate, anche su bersagli umani. Molte vittime, inoltre, sono dovute all’alto livello di errore dovuto all’uso del caso russo, secondo i servizi britannici, di armi e munizioni “obsolete, sotto controllo militare”.

© LA PRODUZIONE È STATA SALVATA