Vai al contenuto

Nell’anno della sua presidenza Biden ha fatto molto, ma gli Stati Uniti sono ancora divisi e arrabbiati

Questo è un articolo dell’ultimo numero di Linkista Magazine + New York Times Turning Points 2022 in edicola a Milano e Roma e può essere ordinato qui.

Qual è la situazione in America nel 2022? Peccato, se si guarda alle difficili condizioni di questa società, non possono ristabilire l’ordine magico entro la fine del ventesimo secolo. Cominciamo dalla Casa Bianca: Joe Biden muto su un caso di malattia mentale. La sua popolarità è in autunno libero. Nota: essere presidente è spesso fonte di impopolarità. Un presidente di successo sa come cavalcare onde instabili. Prima della guerra in Ucraina, Biden era alla griglia, il livello di approvazione era in aumento e il suo partito era scioccato: la situazione ripetitiva dei Democratici, mentre i Repubblicani erano più abili a tenere.

Nella prima metà del 2022, l’indice di Biden era del 40 per cento (ora 42%), lo stesso numero in cui Donald Trump era legato a tutti i presidenti. Ma Trump è stato così coinvolto in questo scandalo che non ha avuto il tempo di preoccuparsene. Quelli del gabinetto Biden, d’altra parte, sembrano delusi dai dati sulle sanzioni in quanto hanno ottenuto molto nei primi dieci mesi in cui il presidente – che ha preso in mano l’economia travagliata, il picco dell’epidemia e oltre. un tentativo di colpo di stato è in carica. Hanno lanciato un’importante campagna di vaccinazione storica, approvando due leggi titaniche, la prima, l’American Rescue Plan, che rilancia l’economia, riduce la disoccupazione e aumenta i salari. In piccoli numeri, sono stati in grado di approvare un importante disegno di legge sulle infrastrutture. La presidenza è stata messa da parte per mesi.

All’inizio, il declino sembrava essere dovuto a eventi temporanei come la diversità del Delta o un ritiro imprevedibile dall’Afghanistan. Ma quando questi eventi si sono conclusi, i prezzi hanno continuato a precipitare e il presidente di Biden ha iniziato a dividersi senza lasciare l’istituto. Ma perché l’affluenza alle urne di Biden è così deludente? Jamelle Bouie sul New York Times afferma che “l’opinione pubblica funge da termostato: gli elettori controllano il calore politico quando si muove troppo da entrambe le parti”. Più il presidente appare ambizioso, più forte è la reazione termostatica contro di lui. Biden ha firmato due 3 miliardi di dollari di debiti. In combinazione con l’inflazione, un’epidemia, disordini sociali e questa accesa protesta pubblica, è chiaro il motivo per cui le sue sanzioni stanno diminuendo. Perché essere popolare come presidente di un Paese arrabbiato è difficile, se non impossibile.

Per prevenire il cambiamento, le possibilità di amministrazione dopo il voto interno sono ridotte. Questa non è una buona notizia per la stabilità nazionale. Una nazione in cui le caratteristiche chiave della democrazia hanno cominciato a ruotare pericolosamente. Il futuro dell’America promette più violenza? La tua democrazia è sotto attacco? Gli attacchi al Campidoglio e i tentativi di rivolta del 6 gennaio con un drammatico aumento di sparatorie e attacchi armati la dicono lunga. Si potrebbe pensare che le profonde divisioni degli americani stiano convincendo un numero crescente di persone a scegliere l’uso delle armi come soluzione. In cinque stati occidentali – Idaho, Montana, Wyoming, Utah e Nevada – gli elettori hanno riscontrato che il 74% della popolazione si sentiva oppresso dal governo di coalizione e il 54% dal governo locale. Tre su cinque credono che “il governo unitario lavori per gli altri, non per me”. Repubblicani e Democratici mostrano paura nella stessa percentuale: l’85% è “profondamente preoccupato per la salute della democrazia”. È un modo pericoloso.

Data la retorica del tamburo di Trump e dei suoi alleati, questi numeri non sono sorprendenti. Nonostante le sentenze dei tribunali, molti credono ancora che le elezioni siano state truccate, poiché ritenevano che Obama non fosse nato negli Stati Uniti o che la cometa di Washington Ping Pong Pizza fosse la base per il baby trade di Hillary Clinton – una tesi della cospirazione, quest’ultima , la cospirazione. ha portato l’uomo a sparare agli ospiti del club. Il 20% degli intervistati ritiene che “la violenza politica sia giustificata in una democrazia quando le cose vanno così male che al governo non interessano gli interessi dei cittadini”.

Dall’inizio di Biden, questi numeri sono peggiorati. Quando un americano su cinque incoraggia comportamenti violenti e prende le armi, la nazione è sull’orlo del fallimento e la sua stabilità è in gioco. Ma cosa vogliono ancora la maggior parte degli americani? Vuole che i leader svolgano il loro lavoro, risolvano i problemi che affliggono la nazione, lavorino per migliorare la vita del popolo americano. Vogliono il progresso. Ma probabilmente non vogliono il progresso. Per esempio. A Waukesha, nel Wisconsin, sei persone sono rimaste uccise e 60 ferite quando Darrell Brooks, un SUV, ha superato una parata di Natale. Brooks avrebbe dovuto essere dietro le sbarre per il crimine che aveva appena commesso. Ma era libero, per via della semplice cauzione. È uscito e ha pagato $ 500.

E il rinnovo della cauzione e la sua riduzione in una serie di reati, sono le ragioni che vengono spinte avanti a sinistra della democrazia. Tragedia. Questo fa stringere i denti a un’America tranquilla. Se permetti un piccolo crimine, ne emergeranno di grandi. Se non si segue l’immoralità, il disastro colpisce. Oppure: la California Democratica nel 2014 dovrebbe avere droghe pesanti e furto fino a $ 950 “debito minore”. Nella Bay Area, i risultati parlano da soli: la mortalità per overdose di San Francisco è aumentata da 19 a 81 ogni 100.000 persone tra il 2014 e il 2020. Il furto in negozio è dilagante e culmina in rapine organizzate che hanno intimidito i rivenditori. Nel frattempo, i campi per senzatetto e tossicodipendenti sono in aumento, un fallimento descritto da Michael Shellenberger in “San Francisco: Perché i progressisti distruggono le città” (sottotitolo: “Il crollo della civiltà sulla costa occidentale dell’America”).

E Chicago, Los Angeles, Seattle, Filadelfia o New York: sono migliorate negli ultimi anni sotto la guida progressista? Il numero di senzatetto è in aumento, così come i decessi per overdose, disoccupazione ed esplosioni che devono essere affrontati su base continuativa. Forse dovremmo chiederci l’idea del progresso sociale nella sua riduzione in America?

Al contrario, la stagnazione della questione razzista è sorprendente. Non c’è soluzione, repressione ripetuta delle vecchie abitudini, intolleranza alla crescita e all’esaurimento, inquinamento dell’impegno politico attraverso comportamenti criminali. Ripetutamente, le proteste razziste dell’anno scorso si sono trasformate in un incubo, simile alle “proteste feroci ma pacifiche” di Kenosha, in cui attivisti e media hanno chiuso gli occhi. Si spera che i giovani abitanti delle città come il sindaco di New York Eric Adams cambino la situazione, ma ciò richiederà un pedaggio: finiranno anche per attraversare le strade? E chi trae vantaggio da tutto questo? Briscola. Il Paese non sarà al sicuro da lui fino a quando il Pd non potrà confutare queste accuse di un nuovo “test post-politico” nel genere 2016. E, dopo la caduta dell’elezione del governatore della Virginia, gli strateghi del partito. scoprire che le cose sono molto peggio del previsto.

A meno di un anno dal voto di medio termine, ci aspettiamo di perdere la Camera, e forse il Senato. Eppure ci sono i vaccini, le scuole sono riaperte, la spesa sociale è in aumento. Ma niente di tutto questo sembra aiutare Biden oi Democratici. Il malessere si sta diffondendo in tutto il Paese. L’instabilità esplode. Gallup afferma che il sostegno popolare per il controllo rigoroso delle armi è diminuito di 15 punti negli ultimi cinque anni. Il divario non si è allargato: il 91 per cento della Democrazia e solo il 24 per cento della Repubblica sostiene leggi forti. I risultati in Virginia e New Jersey mostrano l’emorragia di voti democratici tra gli elettori della classe operaia, con esperti che incolpano parte del caso per aver spinto il gruppo di controllo delle armi.

La spia sta nella sua reazione alla condanna di Kyle Rittenhouse, un adolescente che ha ucciso due manifestanti a Kenosha con il suo fucile, dopo essere stato aggredito da loro. Il governatore di New York Kathy Hochul ha scritto su Twitter: “Se c’è qualche dubbio sul motivo per cui abbiamo bisogno di leggi più severe sulle armi, la risposta sta in questa sentenza. Tutto questo non sarebbe dovuto accadere. Biden ha i valori! E-Ri! Enhouse “come bianchi”, ma ha rinviato la sentenza della corte. Allo stesso tempo, i repubblicani hanno pubblicato la storia come esempio dei vantaggi dell’equipaggiamento di autodifesa. L’uomo ferito Rittenhouse ha ammesso di avergli sparato con una pistola. Alla fine, il verdetto è arrivato e non c’è da stupirsi. Paul Butler, un professore di giurisprudenza di Georgetown, ha definito il caso una mostra di “muscoli bianchi”. Ma la maggior parte degli americani crede che lo volessero le vittime del Rittenhouse, i manifestanti coinvolti in atti di violenza. L’unico costo minimo è rendere il dispositivo più costoso.

C’è questa pressione che mina gli equilibri del welfare americano e tu sei figlio della stessa politica che ha prodotto le teorie sbagliate e del complotto. È il desiderio di interpretare questa azienda come un laboratorio che non esiste da decenni e probabilmente non esiste. Una tendenza elitaria, guidata da media progressisti e teorie vaghe promosse da istituzioni di apprendimento delle principali università e da un’ampia gamma di organizzazioni senza scopo di lucro, finanziate da milionari dell’ultimo minuto. Mettici dentro, a medio termine, un’ondata moralizzante di cultura del ritiro. Disagi comportamentali e culturali, che vogliono essere incostituzionali e non cessano di anteporre la tutela dei diritti acquisiti – anche uguali – alla scoperta di cose nuove. Quindi, sotto questo cielo, le stime delle tempeste.

Rivista Linkiesta + The New York Times World Survey sui negozi di notizie a Milano e Roma e può essere ordinato qui.